Gianguido Poma nuovo direttore tecnico Cariparma

La società ha ufficializzato la nomina del manager della nazionale Juniores a capo della direzione tecnica, dopo la rinuncia di Gerali. Confermati i coach, arriva Andrea Pellegrini, medico dell'Italia di Mazzieri. Presto altre novità

Lo avevamo anticipato pochissimi giorni fa e l'ufficialità non si è fatta attendere. Con un comunicato stampa diramato nella serata di ieri, L'ASD Baseball Parma ha comunicato la nomina di Gianguido Poma nel ruolo di direttore tecnico, dopo il forfait per motivi personali di Gilberto Gerali, a sua volta succeduto a Massimo Fochi, impegnato nella candidatura alla presidenza Ceb e quindi impossibilitato a dedicarsi a tempo pieno alle vicende societarie.
Il tecnico della nazionale Juniores è comunque già operativo da alcune settimane e, di concerto con il presidente Rinaldi, con lo stesso Fochi e con Sal Varriale, ha già iniziato le operazioni di allestimento della squadra che, salvo clamorosi colpi di scena, parteciperà al campionato IBL 1 2013 ancora con il marchio Cariparma sulle casacche, come affermato dallo stesso presidente in un intervista al quotidiano locale Gazzetta di Parma, inerente le problematiche economiche degli sport "minori" della città ducale.  Una vita spesa sul diamante, prima come giocatore, poi come tecnico, ora inizia per lui un'affascinante avventura dirigenziale (pur continuando a garantire il suo apporto sul campo sia nel club che con la nazionale e con l'accademia). Gli esordi nella Crocetta, poi la fuga a Bologna per tre stagioni (83-84-85) con uno scudetto e una coppa dei Campioni e finalmente l'approdo all'Itaca dei suoi sogni: il Parma baseball, dove si è diviso tra seconda base e interbase contribuendo, dal 1986 al 1993 alla conquista di uno scudetto (1991) quattro coppe dei Campioni (1986-87-88-92), una Coppa Italia, una supercoppa Europea e una Supercoppa Italiana. Ha chiuso la carriera di giocatore a Collecchio, dove ha intrapreso quella da tecnico, poi proseguita a Sala Baganza e nella nazionale Juniores, prima come coach di Bill Holmberg e Mario Mascitelli, infine come Manager ( un quinto posto ai mondiali di Taiwan 2004, tre secondi posti e un titolo europeo datato 2009, da alcuni anni collabora con l'accademia di Tirrenia e con la Franchigia Baseball Parma. Nella stagione 2011 ha guidato la squadra di IBL2 allestita dallo Junior Parma mentre dalla scorsa stagione fa parte dello staff tecnico della prima squadra. Le novità all'interno della società, come preannunciato già nei giorni scorsi non finiscono qui. Nel comunicato stampa la società annuncia infatti l'ingresso nello staff medico del riminese Andrea Pellegrini, medico ufficiale della spedizione azzurra ai vittoriosi campionati europei in olanda ed ex giocatore delle giovanili del Rimini e di Michele Verdano, che affiancheranno il confermato Guido Squarcia. Mentre dello staff tecnico guidato da Munoz faranno parte, oltre al neo direttore tecnico che continuerà l'attività sul campo, i confermati Francesco Cavazzini e Joel Lono che sarà ancora pitching coach. In teoria dovrebbe continuare a dare il suo contributo, impegni lavorativi permettendo, anche Marco Vasini. Paolo Giordani, dopo un anno di assenza, tornerà a rivestire il ruolo di preparatore atletico, con Adriano Guareschi ad occuparsi della pesistica. Paolo è ritenuto in società un vero talismano: nelle stagioni della sua collaborazione (2007-2009-2010 e 2011) la squadra ha sempre raggiunto i play-off….Nei prossimi giorni poi, dovrebbe essere annunciato l'ingresso in società di altri due collaboratori in ambito commerciale e gestionale. Mentre nel gruppo dirigenziale hanno già fatto il loro ingresso Angela Cavalli e Barbara Zuelli.
Per quanto riguarda la formazione della squadra invece, il neo direttore tecnico è impegnato ad inserire nel roster le pedine che ancora mancano. Nello specifico si tratterebbe di tre lanciatori (verosimilmente straniero, italiano NON ASI e italiano ASI, oppure due stranieri e un italiano ASI), un esterno (straniero in caso di partenza di Desimoni) e probabilmente anche un utility, che possa indifferentemente disimpegnarsi sia in campo interno che in campo esterno e, perché no, anche nel ruolo di ricevitore, dove alle spalle di Marval ci sono solamente i giovani Lori e Maestri e in quello di battitore designato.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.