La IBL 2013 chiama Padova, Reggio, Ronchi e Roma

Domenica a Firenze la riunione delle società IBL che tornano a confrontarsi con Fraccari e Fabrizi sulla formula del prossimo campionato di prima divisione insieme a quattro "new entry" della serie A federale. Allargamento sostenibile?

Nel 2013 avremo una IBL con un volto nuovo. E probabilmente non solo nella formula. Alle attuali 8 società di prima divisione, che si incontreranno in seduta plenaria domenica a Firenze alle 11 al Grand Hotel Adriatico di via Maso Finiguerra 9, si uniranno infatti anche quattro "invitate speciali": Padova, Reggio Emilia, appena laureatasi campione d'Italia della serie A federale, Ronchi dei Legionari e Urbe Roma. Obiettivo è verificare se sussistono condizioni e intenzioni per poter affiancare il quartetto, o parte di esso, alle 8 franchigie della "premier league". L'ipotesi di allargamento del campionato, anticipata da Baseball.it l'11 maggio scorso, era già stata discussa sempre a Firenze dai club di IBL il 10 giugno rinviando a questa domenica l'appuntamento per l'ulteriore discussione e l'approfondimento dei dettagli.
Il Tommasin Padova, la Palfinger Reggio Emilia, i Black Panthers di Ronchi e l'Acotel Urbe Roma di Claudio Carnevale potrebbero essere quindi già pronte? Tutto da analizzare e valutare attentamente domenica, alla presenza del Presidente Federale Riccardo Fraccari e del Presidente della Commissione Organizzazione Gare Gianni Fabrizi, soprattutto in termini di requisiti tecnici e costi da sostenere per un eventuale sbarco in IBL1. E strettamente legata al maggior numero delle squadre partecipanti c'è la questione della formula del campionato.
Il progetto di ristrutturazione della IBL per il 2013 prevederebbe 3 distinte fasi la prima, a 12 squadre (previa verifica) divise in 2 gironi, comprenderebbe le 8 attuali più 4 provenienti dalla A Federale assegnate al girone logisticamente più conveniente; l'ipotesi è quella di giocare 2 partite settimanali con 1 riservata a lanciatori ASI e limitare a 2 il numero degli stranieri ammessi in campo; la seconda fase, ancora a 2 gironi da 6, collocherebbe nel Girone per il Titolo Italiano le migliori 3 di ciascun girone della prima fase: queste giocherebbero andata e ritorno con 3 gare settimanali, 1 delle quali riservata a lanciatori ASI; le altre 6 giocherebbero il Girone di Qualificazione per la Coppa Italia, secondo lo stesso schema della prima fase; la terza fase vedrebbe le migliori 4 del Girone per il Titolo Italiano impegnate nei playoff scudetto, mentre le eliminate si aggiungerebbero via via a quelle dell'altro girone per aggiudicarsi la Coppa Italia, la quale, come ora, assegnerà un posto nella European Cup.
Per la prima fase s'ipotizza un obbligo di 7 Atleti di Scuola Italiana in campo, con la valutazione, per calmierare i costi, di liberalizzare lo status per gli altri 3 posti, equiparando completamente stranieri (comunitari e non) e italiani NON ASI. Conferma per i 6 ASI sempre in campo nel Girone per il Titolo Italiano, con i restanti 4 equiparati come sopra.
La stagione andrebbe in questo modo dal 6 aprile al 21 settembre, con una doppia pausa per l'All-Star Game e la European Cup, impegnando ciascuna squadra da un minimo di 40 a un massimo di 50 partite fra prima e seconda fase, più le diverse fasi di playoff.
C'è infine l'ipotesi per la IBL Seconda Divisione di accorpate le attuali 12 formazioni al campionato di Serie A Federale, suddividendolo quindi in 4 gironi da 8 e avrebbero quindi l'opportunità di giocare a un livello, pur mantenendo classifiche separate, con il risultato di contenere i costi sia per la IBL, sia per la A Federale.

Informazioni su Filippo Fantasia 654 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.