IBL Second Division, il Nettuno sale in vetta

Quasi definite le quattro semifinaliste, ma resta l'incognita del Senago Milano United che prova ad insidiare Macerata o Piacenza. Danesi e Rimini sono praticamente dentro. Collecchio, invece, è matematicamente fuori

Ad una giornata dal termine della regular season, sono bene delineate le quattro qualificate per i play off per il campionato di seconda divisione di Ibl, con il solo Senago Milano United che può insidiare Macerata o Piacenza, mentre Rimini Riviera e Nettuno  sono ormai certe di un posto in post season. Dopo la penultima giornata si ritrova in testa proprio il Nettuno che, dopo essere risorto dalla ceneri dello scorso anno dove ha chiuso all'ultimo posto, è riuscito a conquistare la vetta dopo un girone di ritorno praticamente impeccabile. La squadra di Pietro Cianfriglia, infatti, ha conquistato la sesta vittoria consecutiva completano lo sweep con lo Junior Grosseto (nel girone di ritorno la Danesi ha perso solo una volta finora) piazzandosi al primo posto con 7 partite perse e due gare da recuperare. Per questo primato, però, va "ringraziato" anche il Macerata che ha regolato due volte la capolista Rimini Riviera riuscendo a risollevarsi in zona quarto posto dove il Senago Milano United comincia a diventare pericoloso, soprattutto dopo il pari nel recupero del primo luglio contro il Collecchio.
Proprio gli emiliani hanno visto svanire ogni possibilità di raggiungere l'ultimo posto valido per l'accesso ai playoff questa domenica perdendo due partite contro il Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. La seconda squadra del Godo Knights ha regolato 3-1 il Collecchio in gara1 affidando il monte a Loardi (15 k) e Coppi. Agli emiliani non è bastato battere lo stesso numero di valide degli avversari, e neanche la buona prova del partente Francesco Dazzi (8,0 ip; 5 h, 6 k) per piegare una delle squadre migliori di questo campionato. Per completare la doppietta, però, sono serviti al Piacenza ben 15 inning in gara2. Una vittoria sofferta, ma che permette al Rebecchi Nordmeccanica di agganciare al secondo posto il Rimini Riviera.
La mina vagante si chiama Senago Milano United. La seconda squadra del Novara ha quattro partite da recuperare (una serie con Grosseto e una con Nettuno) e si trova distante cinque vittorie dal Macerata e sei dal terzetto composto da Nettuno, Rimini e Piacenza. Lo United avrebbe avuto anche il calendario a favore visto che nelle ultime due giornate incontrava le ultime due della classe e deve recuperare due partite più che alla porta con lo Junior Grosseto. Ma nel baseball bisogna scendere in campo e vincere le partite e il Castenaso non ha regalato nulla agli avversari vincendo gara1 al decimo. Un finale scoppiettante con i bolognesi che conducevano al nono con il punteggio di 7-5, ma due errori della difesa del Casteando, un lancio pazzo di Bassani (poi vincente del match) e un sacrificio portavano lo United al pari. Ci pensano Zanetti e Alex Bassani a mettere le cose a posto. Il primo con un 2-run double porta il punteggio sul 9-7, il secondo chiude i conti con 3 strikeout all'ultima difesa. La vittoria (4-2) in gara2 permette allo United di sognare ancora nei play off grazie anche alla parità negli scontri diretti con tutte le squadre che la precedono, ma anche questa non è stata una vittoria semplice. Il Senago ha condotto i giochi per quasi tutto il match, ma il poco cinismo dei bolognesi ha dato una grossa mano quando dalle 6 in 2,1 riprese valide battute sul rientrante Renny Duarte vengono prodotti solo due punti. Ottima, invece, la prova del partente Marzullo che in 6,2 ip concede solo 2 valide. Ora il Senago dovrà vincere la serie contro il Grosseto nell'ultima giornata e poi affrontare i recuperi per cercare di agguantare il quarto posto.
Il risultato più a sensazione della domenica è stata sicuramente la doppietta del Macerata ai danni del Rimini Riviera. In gara1 partita equilibrata con il Rimini avanti 5-4 fino all'ottavo. Il Macerata è riuscito a rimanere in partita grazie anche ad un disastroso avvio di match del partente romagnolo Ricci Masotti, sceso dalla pedana senza completare neanche un out e subendo 3 punti alla prima ripresa, ma poi è uscito fuori grazie al doppio da due punti di Grifagno all'ottavo che hanno fissato il punteggio sul 6-5. Decisivo anche il contributo di Giovanni Pantaleoni che dopo aver ricalcato il diamante nel recupero del primo luglio tra Macerata e Collecchio, e aver giocato in Ibl con il San Marino, ha dimostrato di essere pienamente recuperato battendo a casa 2 punti in gara1 e firmando un homerun in gara2, vinta agevolmente dal Macerata 10-3.
Il Nettuno non si è fatto scappare l'occasione ed ha approfittato del passo falso del Rimini conquistando la vetta vincendo la serie con Grosseto. Monte di lancio sugli scudi con Andreozzi e Loddo a comandare in gara1 (2-1 per Nettuno grazie ad un errore, al doppio di Mercuri e al singolo di Tartaglia al quarto) e Valerio Simone (9 k) e Paolo Taschini (3 k) in gara2 dove 2 punti in apertura sul nettunese Yuri Morellini metteno subito la partita sui binari giusti. I singoli di Caradonna e Mercuri aprono il match. I corridori avanzano sul sacrificio di Grimaudo e a spingere a casa il 2-0 ci pensa Morville. Sellaroli fissa il punteggio sul 3-0 con un doppio, mentre il 4-0 finale arriva al settimo grazie a due basi ball e a due palle mancate.
Nel prossimo turno sfida al vertice tra Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Nettuno. Entrambi devono vincere, il primo per non avere scherzi in chiave qualificazione dal Senago, il secondo per blindare la leadership che con due vittorie sarebbe quasi certa. Lo United ha sulla carta l'opportunità di avvicinare il quarto posto con la sfida contro l'ultima della classe, lo Junior Grosseto, mentre il Macerata dovrà difendersi dall'attacco proprio dello United cercando di vincere a Castenaso. Chiude il calendario Rimini Riviera – Collecchio, con gli emiliani già fuori da tutto.

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.