Due "triplette" riaprono la stagione

Le vittorie di San Marino contro Nettuno e del Parma a Grosseto rimettono in gioco il quarto posto della IBL. Campioni d'Italia ormai qualificati, solo un suicidio eliminerebbe la Fortitudo Bologna e Rimini

Due "triplette" che possono riaprire la stagione. Quella della T&A San Marino nei confronti della Danesi Nettuno e quella del Cariparma contro il Grosseto. La prima da un lato dà il pass ormai praticamente definitivo ai campioni in carica per la post season e mette a rischio la qualificazione dei nettunesi, la seconda consente alla squadra di Gibo Gerali di tornare a sperare nei play off grazie alla concomitante triplice sconfitta della Danesi.

I giochi sembravano praticamente fatti, una settimana fa, invece si riaprono. Per i "Titani" non poteva andare meglio: una partita vinta al quindicesimo inning, una ribaltata al nono e una nella quale ringraziare l'attacco del Nettuno incapace di colpire più di tre valide. E dire che nelle due partite precedenti la Danesi aveva perso più di qualche occasione confezionata nel box. Adesso la squadra di Ruggero Bagialemani deve guardarsi alle spalle da un Parma che vincendo tre volte in Maremma si è rilanciato. Il calendario mette di fronte, nel fine settimana, proprio le due formazioni in lotta per il quarto posto.

Il Nettuno sta pagando oltre modo l'addio di Sadler e la forzata rinuncia a Crescenzi, il manager ha ammesso che aveva impostato una squadra diversa e deve tornare a quello che è stato lo scorso anno. Fare punti è particolarmente difficile per la Danesi e a San Marino non è riuscita a difenderli fino in fondo.

Dietro ai campioni d'Italia ci sono Rimini e Unipol Bologna. Gli adriatici hanno vinto due delle tre sfide in programma e hanno raggiunto i felsinei. Entrambe le formazioni hanno una gara di distacco dal San Marino, un vantaggio di quattro sul Nettuno e di sette sul Parma. Solo un suicidio a questo punto della stagione – con nove partite ancora da giocare – può costare l'eliminazione dalle semifinali. Per il resto della stagione di transizione di Grosseto si sapeva dall'avvio, il Godo ha fatto e sta facendo un campionato dignitoso, l'Elettra Novara non molla fino all'ultimo e pur se aveva immaginato ben altra stagione porta a casa la quarta vittoria dell'anno.

Commenta per primo

Lascia un commento