L'Unipol Bologna batte i belgi e accede alla Final Four

Facile vittoria in gara-5 contro gli Hoboken Pioneers (14-3 il finale per manifesta) che vale il primo posto nel girone. Ottimo Matos sul mound, immenso Claudio Liverziani (2 HR), in evidenza anche Vaglio (3 su 4) e G.G. Sato (2 su 4)

L'Unipol Assicurazioni Fortitudo Bologna ha cancellato il passo falso contro il Brno, risultato poi ininfluente ai fini della classifica, battendo per manifesta superiorità al settimo inning i belgi di Hoboken con il punteggio di 14-3 e conquistando il definitivo primo posto nel girone di qualificazione di San Marino alla Final Four della European Cup 2012.
Un grande Jesus Matos ha contenuto l'attacco dei Pioneers che nelle prime 5 riprese contro il partente di San Pedro de Macoris hanno raccolto la miseria di 2 valide e una base ball, a fronte di 10 eliminazioni al piatto. Non male anche la prova di Antonacci sulla collinetta dei belgi, fino al crollo del quinto inning, con il risultato che per le prime quattro riprese il risultato è stato inchiodato sul 1-1, frutto di un solo homer in apertura di un incontenibile Liverziani, subito pareggiato al cambio di campo, quando i belgi hanno concentrato le uniche due valide toccate su Matos, un singolo di Giorgiadis e un doppio di Dennis De Quint, il migliore dei suoi (2 su 3, un doppio, un fuoricampo, 3 RBI).
Si è arrivati dunque al quinto inning, quando i bolognesi si svegliavano improvvisamente, aiutati . dal calo del partente belga, che concedeva qualche base di troppo, e anche dagli errori della difesa del Hoboken, uno dei quali causava l'ingresso del primo dei 6 punti totalizzati nell'extrainning, che ha preceduto i 2 battuti dalle valide di Sato e Castellitto e i 3 picchiati dal fuoricampo a sinistra di Alessandro Vaglio (3 su 4, un homerun, 3 RBI), che metteva la parola fine alla gara di Antonacci. Non andava meglio al rilievo Braun, che al sesto inning doveva incassare altre 5 segnature, 3 delle quali sull'homerun al centro di G.G. Sato (2 su 4, 1 hr, 4 RBI), mentre gli ultimi 2 punti entravano al settimo inning, per un'altra lunga battuta al centro di un immenso Claudio Liverziani (2 su 3, 2 fuoricampo, 3 RBI), sicuramente MVP della Unipol Fortitudo in questo girone di qualificazione. Infine, nella prima delle due riprese lanciate da Barbaresi, si era al 6° inning, anche i Pioneers si sono tolti la soddisfazione di spedire la palla oltre la recinzione, prodezza ad opera del solito De Quint, che ha sporcato con 2 PGL la casellina del rilievo biancoblu, fin ad allora immacolata.

Alessandro Labanti
Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento