In Spagna il Barcellona è "campione di primavera"

I blaugrana di Jorge Miqueleiz superano il Pamplona (6-4 e 7-4) e chiudono soli al comando la fase di andata della Division de Honor. Valencia, al secondo posto, cede a sorpresa entrambe le gare con il Navarra. Terzi i Marlins di Tenerife

Il Barcellona doveva vincere entrambi gli incontri nell'ultima giornata di andata della Division de Honor. Ma al tempo stesso doveva anche sperare che il Valencia perdesse almeno una partita contro il Navarra o contro il San Inazio Bilbao (nel recupero) per poter chiudere solitariamente al comando e conquistare così il simbolico titolo di "campione di primavera". E così è stato…
Il nono turno del massimo campionato spagnolo vedeva impegnato il club catalano sul campo del Pamplona, mentre il Valencia affrontava fuori casa il Navarra. Il Barcellona inizia con qualche difficoltà la prima partita e si ritrova sotto per 3-0 nella parte bassa del terzo inning per il fuoricampo da 3 punti di Gabriel Ernesto Guerrero. I catalani accorciano le distanze al sesto e settimo inning, grazie alle valide di Oscar Angulo e Eric Segura, che spingono a casa Jesus Golindano e Abel Jimenez. Nell'ottava ripresa i blaugrana dilagano e mettono a segno quattro valide che valgono altrettanti punti che consentono al Barcellona di portarsi in vantaggio 6-4. Nell'ultimo inning, una valida del capitano Oscar Roman permette a Josè Luis Riera di segnare il definitivo 7-4. Se il primo incontro è stato molto combattuto fino alla fine, il secondo non ha avuto storia. Jorge Balboa ottiene una "no-hitter" concedendo appena 3 basi per ball in 7 inning. L'attacco del Barcellona invece dilaga e segna ben 15 punti, con i fuoricampo di Daniel Cepin e Oscar Angulo e conclude l'incontro anzitempo (alla settima) per manifesta superiorità.
Il Valencia cade a sorpresa in entrambi gli incontri contro il Navarra e con questo risultato, anche se dovesse vincere il recupero previsto per il prossimo weekend contro il San Inazio, chiuderebbe il girone d'andata al secondo posto. Pertanto il Barcellona può essere proclamato "campione di primavera" della Division de Honor 2012. Primo incontro in equilibrio fino alla fine, quando nell'ottavo inning Hector Perozo firma il fuoricampo della vittoria (solo homer) del Navarra per 2-1. Nella seconda partita gli Astros si portano in vantaggio 1-0 nella parte alta del terzo inning con un fuoricampo di Larry Infante. Il Navarra fa tutto nella parte bassa del quarto inning: 6 valide (su 11 totali) e 4 punti che gli permetteranno di vincere l'incontro. Il Valencia non riesce infatti a completare la rimonta e si arrende anche nel secondo incontro con il punteggio finale di 4-3.
Oltre al Barcellona, approfittano della caduta del Valencia anche i Marlins di Tenerife che triturano in trasferta i fanalini di coda degli Halcones di Vigo ed accorciano le distanze nella corsa al secondo posto, valido per accedere ai playoff che nel mese di luglio aggiudicheranno il titolo della Division de Honor. I Marlins vincono il primo match senza troppi problemi (3-0). Nei primi 6 inning i padroni di casa battono appena 1 valida, mentre gli ospiti mettono a segno 2 punti nel quinto inning e 1 nel sesto grazie alla valida di Salazar e alla brutta prova di Cabral sul monte, che concede 2 basi ball e un colpito che consentono a Galvan di segnare il 3-0. Nella seconda partita gli Halcones vengono spazzati via dai Marlins per manifesta superiorità al settimo inning con il punteggio di 14-0. Da segnalare la grande prova di Lowin Sacramento sul monte di lancio per i Marlins.
Negli altri incontri della giornata, il Sant Boi vince entrambe le gare in casa contro San Inazio Bilbao (7-2 e 3-2) e si porta a quota .500 con 9 vittorie ed altrettante sconfitte, mantenendosi in corsa per il quarto posto, buono per disputare la Coppa del Re 2013. Infine, il Viladecans vince la prima partita sul campo del San Inazio Bilbao per 8-1 e perde la seconda per 6-4. Con questo risultato il Viladecans conserva il quarto posto, ma vede avvicinarsi pericolosamente il Sant Boi e il Navarra, entrambe vincenti nel doppio incontro della nona giornata.
Il prossimo fine settimana, 12-13 maggio, è prevista una giornata di riposo nella Division de Honor, durante la quale Valencia Astros e San Inazio Bilbao recupereranno i due incontri della settima giornata non disputatisi a causa della pioggia. Come detto, comunque vada questo recupero, il Barcellona chiude il girone d'andata al comando, confermandosi come principale candidata alla vittoria finale del campionato.

Avatar
Informazioni su Alex Ciherean 25 Articoli
Alex Ciherean nasce ad Albenga, in provincia di Savona il 28 luglio 1986, da padre romeno e madre italiana. Nel 2005 si trasferisce a Milano per studiare economia all´Università Bocconi, specializzandosi in management, con particolare interesse per la gestione delle società sportive. Dal 2009 vive a Barcellona, città in cui ha fatto un master in International Management presso l´ESADE Business School, ed ha approfondito in particolare i suoi studi legati all´influenza che le organizzazioni economiche e no-profit hanno sulla società. Per completare la sua formazione, nel periodo universitario si è recato oltreoceano per studiare alla Simon Fraser University di Vancouver ed alla University of California at Los Angeles (UCLA) ed ha trascorso tre mesi in Florida lavorando nella città di Miami. Durante questi viaggi, l´interesse per il baseball che lo aveva sempre accompagnato sin da bambino è diventato una vera e propria passione. Decisivo in questo senso, è stata la possibilità di vedere partite di Major League dal vivo. Attualmente lavora per PepsiCo Iberia nella sua sede di Barcellona ed al tempo stesso svolge l´incarico di Community Manager per il Club Béisbol Barcellona, squadra nata nel 2012, dopo la decisione del F.C. Barcellona di chiudere una delle sezioni di baseball più antiche d´Europa.

Commenta per primo

Lascia un commento