Fuochi d'artificio in IBL fra la T&A e i Pirati

La sfida al Serravalle tra i campioni del San Marino e il Rimini inaugura un week-end di notevole interesse. Grande attesa anche il match Grosseto-Nettuno. Scontro diretto tra Parma e Godo. Novara di scena a Bologna

La copertina ideale del sesto week-end dell'Italian Baseball League spetta di diritto al super-derby romagnolo tra T&A San Marino e Rimini, che già questa sera a Serravalle si sfidano per la leadership del campionato.
Un trittico che garantisce grande spettacolo quello che andrà in scena a San Marino e Rimini tra questa sera e sabato sera, che meriterebbe senz'altro il pubblico delle grandi occasioni, come da queste parti, purtroppo si vede ormai solo per le finali scudetto.
Diversi sono gli spunti di interesse di questa sfida particolarmente sentita da entrambe le parti, ancora di più dopo le recenti schermaglie di mercato.
Proprio il mercato invernale ha aggiunto pepe ad una rivalità già accesissima: una delle bandiere di San Marino, Riccardo Suardi, ha ceduto alle lusinghe del Presidente Zangheri e deciso di indossare la casacca nero arancio, insieme ad un cavallo di ritorno, il suo ex compagno sotto il Titano, Seth Lafera, tornato in Italia da pochi giorni, dopo due anni di assenza. Ad accompagnarli nel tragitto lungo la statale che collega la Repubblica con la capitale del divertimento estivo della riviera c'era l'ex pitching coach sanmarinese, Pier Paolo Illuminati, anche lui tornato a Rimini a distanza di dieci anni dalla sua esperienza da giocatore.
Non riuscirà invece ad essere della partita quasi certamente, il lanciatore Mark Di Felice, l'ultima "bomba di mercato" del Rimini.
Le due squadre si presentano a questo trittico rispettivamente da prima (San Marino) e seconda (Rimini), ma mentre i nero arancio vi arrivano caricati a mille dalle cinque vittorie consecutive ottenute nelle ultime due giornate di campionato, i rosso-blù hanno qualche preoccupazione in più, derivante dalle ultime prestazioni decisamente non positive con il Godo, rivelazione della stagione. A creare motivi di apprensione sono in particolare i rilievi dell'incontro riservato ai pitcher di scuola italiana, quello culminato con la sconfitta contro la squadra di Fuzzi. Doriano Bindi dovrà inoltre rinunciare ancora all'aporto di Marco Yepez e sarà costretto a spostare in terza base Joe Mazzuca, con Chapelli e Leone a dividersi le partite a difesa del cuscino di prima. Praticamente al completo Rimini, che sfoggerà questa sera il miglior pitcher del campionato, Francisco Cruceta, leader sia della classifica degli strike-out (49), davanti al suo diretto avversario Rodney Rodriguez (37) che della media PGL (0,29), seguito dalla copia formata dal compagno Pezzullo e dal sanmarinese Ribeiro (0,63). Le due squadre sono leader anche in battuta: Bittar segue di poco Marval (444) nella classifica della media battuta con 4.33 e guida quella dei punti battuti a casa (19), mentre i riminesi Chiarini, De Biase e Maza hanno già battuto 4 homer a testa.
Interessantissimo anche il trittico che vedrà di fronte Grosseto e Nettuno. I maremmani, "gasati" dal doppio successo con l'Unipol Bologna che ne ha rilanciato le ambizioni Play-off vorranno fare uno scherzetto ai tradizionali rivali, forti della ritrovata vena dei loro lanciatori. Smith, Sikaras e Bokaj nello scorso week-end hanno notevolmente impressionato. Nettuno, reduce dalla soddisfacente vittoria nella serie con Parma dovranno ancora rinunciare a Riccardo De Santis in gara 3. La tenuta di Ricchetti sarà determinante: dopo di lui potrebbero iniziare i problemi. Nettuno è comunque favorito anche in gara-2, se Ricardo Hernandez manterrà gli standard di rendimento delle ultime settimane. La gara più incerta pare quella del pitcher straniero.
Altro scontro diretto per i play-off a Godo e Piacenza, dove sarà di scena un Cariparma ancora incerottato. Gerali non avrà ancora a disposizione Ugolotti e Grifantini che potrebbe mettere ancora qualche inning nel braccio con l'IBL2, ma probabilmente recupererà Machado. Scalera come interbase non lo ha certo fatto rimpiangere nello scorso week-end, tuttavia il suo rientro permetterà al manager di tornare a schierare quasi tutte le pedine al posto giusto. E dovrà di conseguenza fare una scelta anche in campo esterno, dove ci sono quattro giocatori per tre posti. Difficile in questo periodo rinunciare a Poma e Zileri, probabilmente ad alternarsi saranno Leoni e Desimoni, che già lo scorso week-end è stato tenuto a riposo in gara 2 anche a causa di un fastidio alla spalla sinistra (o era una scelta tecnica…..?). L'ex azzurro potrebbe comunque tornare buono anche come battitore designato. Nel dopo partita di venerdì scorso Gerali ha rilasciato ad una tv locale dichiarazioni piuttosto nette al riguardo delle prestazioni del lanciatore Salazar: sarà l'ultima chance? Parma non può più aspettare. Godo, rivelazione di quest'inizio di campionato, spera dal canto suo di recuperare Pinango, infortunatosi nelle scorse settimane. Tra i Goti militano poi due ex, Michele Gerali, l'indimenticato capitano del decimo scudetto e Niccolò Loardi, lanciatore mancino in cerca di rivincite. Sarà un trittico tutt'altro che scontato, ma l'esito di gara 1 potrebbe rendere in discesa il week-end di chi riuscirà ad aggiudicarsela.
Chiude il programma la serie tra Unipol Bologna e Elettra Novara. Spiace dirlo per Mike Romano che sta portando avanti un lavoro incredibile e per la dirigenza piemontese che sta facendo i sacrifici, ma il Novara rischia seriamente di chiudere il campionato con meno vittorie, se possibile, dell'anno scorso. Rinunce dell'ultimo momento da parte di giocatori stranieri fondamentali e infortuni a parte, i bianco azzurri non sembrano attrezzati per competere a questo livello. Bologna non deve però correre il rischio di sottovalutarli. Ha in mano il jolly per recuperare almeno una posizione in classifica, dopo i due inciampi con Grosseto e non deve fallire.

Avatar
Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento