IBL 2, cade il Rimini e vince il Grosseto

Il quinto turno sorride al Macerata che supera due volte il Piacenza e accorcia sul Rimini bloccato dal Senago Milano United (Sala 13 K). Il Grosseto si impone contro il Castenaso agli extrainning in entrambi i match. Pari tra Collecchio e Nettuno

Il Senago Milano United costringe alla resa in gara1 la capolista Rimini grazie ad una prova maiuscola del proprio partente Sala. Ne approfitta il Macerata che completa lo sweep nello scontro con il Piacenza, mentre finalmente sorride il Grosseto che trova le prime due vittorie stagionali contro il Castenaso.

Il 25 aprile intanto sono andati in scena i primi recuperi del campionato. Doppia vittoria del Collecchio in casa contro il Senago Milano United (7-5 e 12-8), nel recupero della serie saltata alla seconda giornata. Si dividono la posta, invece, Castenaso e Piacenza nel recupero del terzo turno con i piacentini che si aggiudicano gara1 con un netto 5-14 e con i bolognesi che reagiscono in gara2 imponendosi 11-9.

Tornando al turno di domenica scorsa, colpo grosso del Grosseto che ha sorpresa ha battuto in Maremma il Castenaso conquistando le prime due vittorie della sua stagione. Due gare tiratissime entrambe terminate agli extrainning. Gara1 è caratterizzata dai tanti errori difensivi (5 Castenaso – 2 Grosseto). Il Grosseto passa in vantaggio al terzo attacco con D'Alessio ed Aprili che provano ad aggredire le basi, ma D'Alesio viene eliminato a casa, mentre l'errore di Luca D'Amico fa segnare Aprili. Il Castenaso ribalta il risultato al quarto. Alessandro Fabbri pareggia con un doppio che fa segnare Lorenzo Fabbri, mentre il singolo da 2 rbi di Cancellieri vale il 3-1. Reagisce subito il Grosseto che nella parte bassa dello stesso inning si porta sul 4-3. Starnai apre con un triplo e segna su un altro errore di D'Amico sulla battuta di Biscontri che avanza in terza sulla base concessa a Magara e sulla battuta di Grili per poi segnare grazie allo squeeze play perfettamente eseguito da Scala, mentre è ancora un errore di D'Amico a firmare il 4-3. Il solo homer di Grilli al sesto porta il Grosseto sul 5-3. Il singolo di D'Amico e il doppio di Lorenzo Fabbri al settimo e un altro punto spinto a casa da Zanetti all'ottavo permettono a i bolognesi di pareggiare. La gara si protrae fino al secondo tie break dove la partita viene decisa dal singolo di Grilli e dall'errore del terza base del Castenaso Alessandro Fabbri. Quella di Grosseto non è stata certo una serie che verrà ricordata per la difesa o per il monte di lancio, che sono apparsi decisamente appannati, ma almeno l'attacco non ha tradito. Gara2 termina nuovamente all'extrainning con i toscani che s'impongono 14-13 al decimo. Al Castenaso non basta un Breviglieri in grande spolvero (3/4 con 4 rbi) per avere la meglio di un Grosseto trascinato nel box da Ferretti (4/6) e da Borgi (3/5), che pur battendo meno valide riescono a dare più continuità all'azione offensiva. Il punto della vittoria arriva con la battuta in diamante che fa segnare Piselli, in base su ball, in seconda rubando e in terza sul singolo di Scala.

Il quinto turno di Ibl2 sorride al Macerata che riscatta le due sconfitte rimediate a Nettuno completando lo sweep ai danni del Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ed accorciando in classifica sul Rimini bloccato dal Senago Milano United. In gara1 netta affermazione dell' Hot Sands che s'impone 12-2 per manifesta. Grande prova in attacco per Esposito che colleziona 3 valide in 4 turni spingendo a casa tre punti. Apre la gara il solo homer di Francesco Cingolani al secondo, mentre il Piacenza segna su Giorgio Cingolani, vincente di giornata, solo al settimo con il Macerata già avanti 11-0. Il punto della vittoria per manifesta arriva con i singolo di Parra e dell'ottimo Esposito che spingono a casa Serrami, complice anche un errore difensivo. Gara2 buttata al vento da parte del Piacenza che domina grazie anche ad un Danny Forte straordinario sul monte Danny Forte (5 valide; 11 K; 0 bb in 7 ripresa), 4 punti sul rilievo Murari all'ottavo decidono il match a favore del Macerata, fino a quel momento sotto 4-1.

La capolista Rimini cede una partita a Senago contro lo United. Il merito è in gran parte di Andrea Sala che con un "complete game" in gara1 dove ha concesso solo 5 valide e mettendo a segno 13 strikeout, concedendo solo un punto alla capolista. L'attacco lombardo fa il suo dovere aprendo subito con due punti al primo, per poi chiudere il conto con 3 punti al sesto e uno  al settimo. Il Rimini Riviera Giovani si vendica in gara2 dominando il match grazie alla buona prova del monte di lancio (Celli vittoria; Cherubini salvezza) e all'ottimo Lorenzo Di Fabio che ha chiuso con 3/4 nel box con 4 rbi. Due big inning da cinque punti (2° e 4°) ed un punto al terzo bastano ai romagnoli per imporsi 11-2.

Shutout del Collecchio, invece, ai danni della Danesi Nettuno in gara1. Bella sfida sul monte tra Emanuele Bruno (Nettuno) e Francesco Dazzi (Collecchio). Il Parma è più incisivo in attacco e si aggiudica il match con un netto 5-0, superando un Nettuno mai incisivo che non riesce mai a toccare il cuscino di terza con i suoi corridori. I ragazzi di Pietro Cianfriglia entrano in campo con tutt'altro piglio in gara2 e riescono a pareggiare la serie. Il Collecchio parte meglio e dopo il secondo inning conduce 4-2, ma si spegne lì, complice anche i sei errori difensivi. Il Nettuno viene trascinato in attacco da Alessandro Grimaudo (4 punti battuti a casa per lui). E' proprio il giovane esterno nettunese ad alimentare la rimonta del Nettuno (dopo il 4-3 firmato al quarto da una valida di Mercuri) al quinto con un doppio che spinge a casa Montecchi (doppio) e Mercuri (singolo). Il Nettuno si porta sul 6-4 con la battuta in diamante di Sellaroli. Al sesto si rivede in campo Griffantini, ma solo per un inning sul monte del Collecchio, giusto il tempo di incassare il singolo da 2 rbi di Mercuri. Il Nettuno chiude la partita con 2 punti all'ottavo e 3 al nono che fissano il punteggio sul 13-4.

Campo principale per il sesto turno di andata dell'Ibl2 quello di Riccione con il Rimini Riviera capolista che affronta la terza della classe Macerata. Derby del Tirreno a Grosseto con lo Junior che ospita il Nettuno. Chiudono il quadro Piacenza – Collecchio e Castenaso – Senago Milano United

Classifica: Rimini Riviera Giovani .800; Collecchio ** .750; Hot- Sands Macerata** .625; Rebecchi Normeccanica Piacenza .500; Danesi Caffè Nettuno** .500; Senago Milano United** .375; Castenaso 300; Grosseto .300

Ogni * una partita in meno

Avatar
Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento