Europei 2012, parte la caccia al biglietto online

E' possibile già acquistare i tagliandi per le partite di Haarlem (con l'Italia), Rotterdam e Utrecht grazie al sito Internet dell'evento. Prezzi tra 5 e 25 euro per la finalissima, ingressi gratuiti fino a 12 anni e formule a pacchetto

A meno di cinque mesi dal primo lancio ufficiale, i Campionati Europei di baseball 2012 sono sbarcati su Internet e sono già in vendita i biglietti per le partite. La Federbaseball olandese (KNBSB, Koninklijke Nederlandse Baseball en Softball Bond) ha realizzato il sito ufficiale della manifestazione continentale che vedrà impegnate, dal 7 al 16 di settembre, le squadre nazionali di dodici paesi europei. Oltre all'Italia (oro nel 2010), l'Olanda (argento) e la Germania (bronzo), a calcare i diamanti di Haarlem, Rotterdam ed Utrecht saranno nel Gruppo A, in compagnia degli azzurri, Grecia, Svezia, Spagna, Croazia e Russia, mentre nel Gruppo B, insieme ai padroni di casa e ai tedeschi, figurano Francia, Repubblica Ceca, Belgio ed Inghilterra.
Al di là del calendario ufficiale, sul sito web è soprattutto possibile procedere all'acquisto dei biglietti per gli Europei 2012 con prezzi che oscillano tra i 5 e i 25 euro della finalissima (adulti) ma che prevedono ingressi gratuiti (fino a 12 anni) e formule "a pacchetto" per risparmiare nel caso in cui si decida di seguire più partite.
Alcune novità riguarderanno gli impianti le cui strutture saranno "ampliate" per accogliere quanti più tifosi possibili. Se ad Utrecht saranno 700 i posti a sedere disponibili, saliranno a 2.300 in quel di Haarlem (dove giocherà l'Italia) fino a raggiungere quota 4.000 nel diamante di Rotterdam. Considerando il successo che riscuote il baseball nei Paesi Bassi, non ci sarà da stupirsi se i biglietti correranno il rischio di finire presto: ad esempio, le ultime edizioni del World Port Tournament (trofeo internazionale a cadenza biennale che si tiene a Rotterdam) hanno registrato una media di oltre 60.000 spettatori. Il WPT si alterna alla Haarlem Baseball Week, altro torneo internazionale a cadenza biennale, che quest'anno servirà da preparazione per gli Europei alla nazionale olandese (campione del Mondo in carica) e vedrà la partecipazione, oltre ai padroni di casa, di Cuba, Giappone, Cina Taipei, Porto Rico e USA.

Marco Micheli
Informazioni su Marco Micheli 86 Articoli
Nato nel 1980, metà trentino e metà vicentino (ma veronese d'adozione), vive e lavora a Milano dove si occupa della comunicazione nel Sud-Europa per Boston Consulting Group (BCG), la multinazionale della consulenza aziendale. Grande appassionato di tutto ciò che è USA, dallo sport ai "dunkin' donuts", dai grattacieli della East Cost alle spiagge assolate della West. Marco scopre il baseball all´età di 10 anni quando, complice un regalo della madre insegnante, inizia a calpestare lo storico diamante della Polisportiva Praissola sotto la guida del "mitico" Bissa. Gli anni dell´università lo allontanano dalla terra rossa, prima a Feltre e poi a Milano. Ma è con il conseguimento della laurea in Relazioni Pubbliche allo IULM di Milano e il conseguente viaggio-premio a Boston che si ritrova e decide di curare la comunicazione dei Dynos Verona. Due anni favolosi, densi di soddisfazioni e ricordi indimenticabili, impegnato nella promozione del sodalizio scaligero sulla stampa locale e sportiva. Per Baseball.it scrive del "batti e corri" giocato nella sua terra, il Nord-Est, ma non disdegna di "intrufolarsi" anche in questioni a carattere nazionale e internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento