La pioggia ci darà tregua?

Fine settimana a forte rischio per la terza giornata di andata della IBL 2012. Il meteo non promette davvero niente di buono. In copertina T&A San Marino-Cariparma e Unipol Bologna-De Angelis Godo

Scatta domani sera – pioggia permettendo – la terza giornata d'andata dell'IBL 2012 e il campo principale sarà quello di Serravalle dove i campioni d'Italia della T&A San Marino ospiteranno il Cariparma. I Titani di Doriano Bindi sono in testa alla classifica a punteggio pieno, mentre i ducali, dopo il cappotto ricevuto dal Bologna, hanno rimediato alla propria classifica con tre successi contro il Novara. San Marino ha il miglior attacco della lega (400 di media battuta, 7 fuoricampo e 18 doppi) e il terzo monte di lancio (2,96), settore quest'ultimo che però potrebbe essere penalizzato dall'indisponibilità di Cooper alle prese con un'influenza (pronto Granados). Per il resto confermati Rodriguez e Da Silva che se la vedranno rispettivamente con Salazar e Giovannelli (Burlea partente in gara2). T&A che può contare su alcuni elementi caldissimi, come Albanese (615, in 4 gare), Bittar (516 e ben 15 rbi), Avagnina (423) e Mazzucca (421). Parma non ha iniziato benissimo e appare più debole rispetto alle ultime stagioni e l'impressione è che questo trittico dirà molte sulle ambizioni emiliane. L'attacco è fermo a quota 246 di media, mentre il monte è a 4,41; male la difesa (già 12 errori, solo il Novara ha fatto peggio). Gerali deve ancora fare a meno di Grifantini e Zileri, mentre Bertagnon, pure lui febbricitante, potrebbe lasciare maggiore spazio a ricevere a Marval (522), giocando da designato.

Classifica alla mano, vale San Marino-Parma anche la sfida fra Unipol Bologna (6 vinte, 0 perse) e De Angelis Godo Knights (3-3). La squadra di Nanni è partita alla grande (tripletta al Parma e in casa del Nettuno), con monte (2,08) e difesa (solo 4 errori) che stanno tenendo in piedi la squadra (2,08), oltre all'entusiasmo portato dal rientrante Claudio Liverziani dopo i due anni di stop forzato: 364 di media battuta, 2 fuoricampo, 9 rbi e 6 basi ball, a conferma che la classe non si perde. Nanni deve rinunciare ancora a De Donno e Fornasari, mentre Milano rientrerà contro il Grosseto. L'esterno centro sarà ancora il giapponese Sato (381), i partenti Matos, Panerati e Betto. Di contro Fuzzi dovrà fare a meno del lanciatore Ruderly Manuel (per sempre?), tornato in patria per la morte del fratello in un incidente. Il partente di gara2 sarà probabilmente De Los Santos (in alternativa Marinez). Per il resto confermati Pinango e Galeotti, mentre tornano a disposizione Gonzalez e Tanesini. Sarà fuga Bologna o Godo continuerà a sorprendere?

La terza in classifica, Rimini, sarà invece di scena allo Jannella contro il Montepaschi Grosseto Baseball. Catanoso si presenta in Maremma con la squadra al completo, un attacco da 265 e un monte da 2,38. I partenti saranno Cruceta (0,73 di Pgl, ma soprattutto 21 strike out in 12,1 riprese!), Marquez e Patrone. Chaves è il re della basi rubate (5). Sul fronte Grosseto resta appeso il cartello "work in progress" e il manager Hartley si è detto fiducioso sul proseguo della stagione, anche perché le tre sconfitte di San Marino hanno fatto vedere una squadra tenace, pronta a non mollare mai. Il Grosseto arriva al trittico con il dubbio Medina (ginocchio), mentre saranno confermati Aprili in seconda e Ferretti dh in gara2 e 3. Oberto, partente della terza partita e alla ricerca della condizione migliore, sarà il dh in gara1. Gli altri lanciatori i soliti Smith e Bourdaniotis, con Sikaras (0 di Pgl in 6,1 riprese) pronto al doppio rilievo, vista la scarsa vena di Granitto. A tal proposito il Grosseto è alla ricerca di due lanciatori comunitari, uno tedesco. Il monte (7,79) è infatti il tallone d'Achille dei maremmani che invece battono – grazie ai big rimasti Bischeri, Sgnaolin e De Santis – 333.

Infine la sfida fra le ultime in classifica, il Baseball Novara e la Danesi Nettuno, partita come antagonista del San Marino e incappata in una partenza storta (1-5). Romano confida di riuscire a fare uno sgambetto ai rivali di sempre per la prima volta sfidati non con la casacca di Rimini, ma al momento la sua squadra è la peggiore della Lega in tutto: attacco (186), monte (9,26) e difesa (18 errori, 3 a partita). I partenti saranno Waters, Morese e Noguera. Dall'altra parte Bagialemani ha un problema dietro al piatto di casa base visto che Crescenzi ha un sospetto di calcoli alla cistifellea (lo staff medico sta valutando l'eventuale operazione) e Sparagna non è al meglio. In  preallarme il giovane figlio d'arte Mario Trinci e Grimaudo. A Novara non ci sarà neanche Caradonna, in seconda Mercuri. Cambio in gara1 con Figueora partente e Santo Hernandez rilievo. Ricardo Hernandez e De Santis nelle altre due gare. Le partite – così come le altre, viste le previsioni – sono a forte rischio pioggia.

Avatar
Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento