Scommesse, anche per farsi conoscere

L'accordo con Medi@ providing e  Agicos. L'altra novità dalla serie completa del primo "Baseball e softball" alla ricerca di un ingegnere che completa il quadro dei risultati

Scommettere sul baseball? Adesso è possibile, grazie all'accordo tra Fibs, Medi@ providing e  Agicos, l'agenzia giornalistica che si occupa di giochi e scommesse. Ma non è solo questo l'aspetto relativo alla partnership e non è la sola novità presentata oggi all'apertura della stagione. Andiamo con ordine: l'intesa con le due società "sarà divulgata nel mondo del gaming". Vale a dire un universo infinito, dove si affacciano 20 milioni di utenti con un giro stimato di 100 miliardi l'anno. Punteranno anche sul baseball dell'Ibl? Si vedrà, se lo faranno ci sarà comunque un ritorno anche per il Coni e la federazione. Le quote per la prima giornata? Parma – Bologna è data a 1,9 se la mini serie andrà ai ducali, 1,75 per i felsinei. Chi scommette su Grosseto Godo ottiene 1,35 se vincono i maremmani, 2,75 se si affermano i ravennati. Gara più interessante per gli scommettitori è quella di Novara, con i padroni di casa quotati 3,15 in caso di vittoria e i campioni d'Italia di San Marino ad appena 1,27. Grande incertezza per il big match della prima giornata a Rimini: la vittoria degli adriatici è data a 1,7, quella del Nettuno a 1,95.

L'altra novità? Intanto la raccolta completa del 1952 della rivista Baseball softball, ma soprattutto  il lavoro di ricerca di Antonio Cacciola  un ingegnere appassionato di baseball, storia e statistica – sui risultati del campionato italiano e dei massimi tornei internazionali dal '48 al '52.  Attraverso i quotidiani sportivi dell'epoca."Erano i risultati che mancavano" – ha detto Roberto Buganè, responsabile del museo virtuale della Fibs. Presto la pubblicazione sul sito Fibs.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.