Una miniera di diamanti alla Casa della musica di Parma

E' stata inaugurata sabato la mostra fotografica sul baseball, in occasione della Convention dei fotografi del nostro sport. Una piccola retrospettiva di 8 foto, intitolata "Baseball Faces", pone l'obiettivo sui volti dei giocatori

Nella cornice della Casa della Musica in piazzale San Francesco a Parma si è tenuta sabato pomeriggio la terza edizione della Convention dei fotografi di baseball, organizzata dall'agenzia Oldmanagency che collabora già da qualche stagione con l'ufficio comunicazione della Fibs e che in occasione dell'ultima edizione del Galà dei Diamanti è stata gratificata con il premio Gene Casatelli, andato per la prima volta ad un'agenzia fotografica.

In occasione della Convention è stata inaugurata, come negli anni scorsi, una mostra fotografica. Ogni anno, un titolo diverso: dopo "Le cattedrali del baseball" ecco "Una miniera di diamanti". "Incentrata sull'attività del 2011 – ha spiegato Corrado Benedetti, presidente dell'associazione culturale Oldmanagency – visto che ormai abbiamo una copertura consistente. Abbiamo la collaborazione di Ezio Ratti, fotografo della Nazionale e professionista, con foto di un certo livello. La cosa più interessante è costituita dalle foto dei campionati minori che nel 2011 non avevamo potuto inserire". All'inizio della mostra, si può trovare una piccola retrospettiva di otto foto, intitolata "baseball faces": "che si pone l'obiettivo di far capire a chi scatta fotografie di baseball che questo sport non è solo il gesto tecnico – continua Benedetti – ma anche i volti dei giocatori. Prendendo spunto da alcuni fotografi americani, dall'anno scorso ho iniziato ad andare al campo molto prima dell'inizio delle partite per ritrarre i momenti che precedono il play-ball. I rituali pre partita, il riscaldamento. Solo andando con un occhio fotografico si riescono a cogliere alcune sfumature interessanti".

L'ideatore della manifestazione spiega poi gli obiettivi e le iniziative dell'agenzia Oldmanagency: "Il primo obiettivo è quello di continuare a crescere – ha affermato il presidente dell'Oldmanagency – all'inizio eravamo in sei ad esporre le fotografie, l'anno scorso in dodici, quest'anno addirittura diciassette. Una crescita importante. Ed è importante avere sempre nuove persone che vanno sui campi a scattare foto. E non solo a livello di IBL, che è si più imortante, ma dove è più facile reperire immagini, ma soprattutto sui campi dei campionati minori, le serie federali e i campionati giovanili. L'associazione nasce con lo scopo di diffondere immagini dell'attività sortiva in generale, chiaramente con un occhio di riguardo al baseball e al softball, mia passione personale dall'età di sei anni- spiega il fotografo- ho unito la passione per questi sport a quella per la fotografia ed è nata questa agenzia. L'anno scorso siamo riusciti a garantire alla Fibs un'ottima copertura di diverse manifestazioni". Ma non solo baseball, infatti nel 2011, l'Oldmanagency ha seguito "circa 200 eventi nell'ambito di Parma città europea dello sport. Un'idea nata quasi per gioco: abbiamo offerto il nostro contributo ed è stato ben accolto. Abbiamo fatto insieme ad Edicta un libro che ci ha permesso di pubblicare la quasi totalità dei nostri scatti. Sempre grazie a "Parma città europea dello sport 2011" abbiamo avito la possibilità di inserire le nostre foto in un altro libro, intitolato Eventi sportivi, venduto in giro per l'Italia. All'interno sono stati ritratti eventi importanti come l'esibizione degli Harlem Globetrotter e come la European Cup di baseball e come la World League di pallavolo "

I fotografi che hanno esposto le loro immagini sono: Corrado Benedetti, Lauro Bassani, Franco Bagattini, Nicoletta Bonaconza Andrea Cantini, Renato Ferrini, Michele Gallerani, Giovanni Grilli,Mattia Iacci, Alessandro Lo Bianco, Ezio Ratti, Rossano Morini, Alessandro Romani, Gianpaolo Pelosi, Eleonora Pradella, Luca Tommesani e Riccardo Trianni.

Dopo la visita guidata con stampa e autorità sportive e istituzionali, è partita la Convention, con il saluto di Riccardo Schiroli, Communication Manager della Fibs, che nel lodare Oldmanagency ha posto all'attenzione una sua riflessione: "Questa iniziativa mi fa riflettere sulla città di Parma e sulla sua autoreferenzialità. Oldmanagency produce fotografie, a livello amatoriale, senza fini di lucro, ma secondo me di buon livello. Questo però evidentemente a qualcuno da fastidio, perchè quando qualcuno arriva ad occupare una posizione crede di poterla mantenere all'infinito per diritto acquisito. La Fibs esiste praticamente dagli anni Sessanta, ma io posso tranquillamente affermare di non aver avuto nessun lascito da chi mi ha preceduto alla guida dell'ufficio comunicazione. Oldman fa un servizio per tutti gli appassionati. E il mondo del baseball dovrebbe esserne soddisfatto."

Successivamente sono intervenuti il candidato sindaco Roberto Ghiretti, in qualità di Presidente di Studio Ghiretti, partner della manifestazione e Massimo Fochi, vice residente federale. Il primo ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad appoggiare l'evento: "Con le fotografie si immortalano emozioni, le si rendono eterne. Credo che l'uomo si nutra di cibo ma anche di emozioni. Condivido queste cose, quindi ho deciso di dare un piccolo contributo!" Sulla stessa lunghezza d'onda il secondo: "Il mondo del baseball è affascinante, quando voi scattate archiviate immediatamente un pezzo di storia. Se non ci fossero stati i fotografi, non avremmo tante immagini storiche che ci hanno regalato emozioni"

Prima dell'inizio dei lavori sono stati premiati i fotografi Rossano Morini e Mattia Iacci.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.