Cariparma, buona la seconda. In arrivo Adam Clerici?

Superato in amichevole il Reggio Emilia per 11-4. Buone notizie dai lanciatori (Gerali ne ha fatto ruotare diversi) e dal giovane Sebastiano Poma, figlio d'arte, che ha totalizzato 4 su 5 nel box tra cui un triplo da 3 punti

Il Cariparma prosegue nella sua marcia di avvicinamento al campionato superando agevolmente il Reggio Emilia (11-4) nella seconda gara amichevole giocata ieri sulla distanza di 15 riprese.
Ancora assenti i giocatori stranieri e Andrea Pizziconi, rientrato in famiglia per il week-end, a riposo il capitano Zileri (il suo recupero procede secondo i programmi). Il manager Gilberto Gerali ha alternato sul monte di lancio Mihai Burlea (4 riprese), Francesco Corsaro (3), Justin Cicatello (2), Andrea Zambelloni (2), Nicolas Giovanelli (3) e Yomel Rivera (1) ed ha ruotato tutti i giocatori di posizione disponibili. La formazione iniziale era così composta: Burlea lanciatore, Bertagnon ricevitore, Sambucci prima base,  Ugolotti seconda base, Giannetti terza base,  Benetti interbase, Leoni a destra, Poma al centro e Desimoni a sinistra, con  Scalera schierato precauzionalmente come battitore designato, a causa di un fastidio muscolare. Successivamente lo stesso Scalera ha preso posizione in terza, con lo spostamento di Giannetti in prima, mentre Bertagnon è stato sostituito dal giovane Giovanni Fuso e Alex Sambucci ha preso il posto di Stefano Desimoni all'estaerno sinistro nel corso delle ultime riprese.

Protagonista assoluto del match è stato il giovane figlio d'arte Sebastiano Poma, autore del singolo con il quale ha permesso a Davide Benetti di segnare il primo punto al secondo inning e, soprattutto, a metà gara, di un triplo da due punti che ha scatenato gli applausi convinti dei cinquanta spettatori presenti allo stadio Nino Cavalli. Alla fine Poma ha chiuso con un eccellente 4/5 nel box, condito da una splendida presa in tuffo all'esterno centro. Buono l'atteggiamento generale nel box di battuta da parte di tutta la squadra, anche se è ancora comprensibilmente indietro nella condizione, tutto comunque secondo programma.
Bene i lanciatori. Mihai Burlea non ha avuto nessun problema nelle sue quattro riprese, nelle quali ha messo in mostra un buon controllo e, pur senza forzare, ha lasciato a secco il line-up reggiano, che annoverava tra gli altri Macaluso, Biagini, Tagliavini e il promettente Panciroli. Qualche difficoltà iniziale per Francesco Corsaro, che ha subito i primi due punti che hanno temporaneamente permesso alla Palfinger di pareggiare, ma si è poi decisamente ripreso e brillantemente portato a termine il suo compito. Ottima la prova di justin Cicatello, che in due riprese ha collezionato ben 5 strike-out e sembra aver superato i problemi fisici che lo attanagliavano. Sta crescendo anche Andrea Zambelloni, pur in ritardo rispetto agli altri, a causa dell'assenza dagli allenamenti negli ultimi dieci giorni per motivi scolastici. E' ormai consuetudine la tranquillità con cui Nicolas Giovanelli si presenta sul monte di lancio e affronta i battitori avversari. Il pitcher di scuola Junior sembra già sulla strada della miglior condizione. Da rivedere invece Yomel Rivera, ma rispetto alla prima uscita con il Collecchio si sono già visti miglioramenti.

Nel frattempo pare che le condizioni di Marco Grifantini siano migliori di quanto si temesse. Si potrà però avere un quadro più preciso solo dopo l'arrivo del giocatore, previsto per venerdì 16, vale a dire un giorno dopo la data limite per i prestiti di giocatori italiani. Logico che il Cariparma dovrà valutare prima se tesserare un altro lanciatore italiano per sostituire Grifantini nel periodo in cui l'italo-californiano non sarà, eventualmente, disponibile. Sabato su Baseball.it avevamo accennato ai contatti della società con un lanciatore che avrebbe effettuato un provino con la Fortitudo Bologna. Si tratterebbe infatti (il condizionale è d'obbligo) dell'italo-americano Adam Clerici, lanciatore destro ventiseienne, firmato nel 2009 dai Los Angeles Angels, che ha militato nel 2009 in NCAA con le squadre di Newman e Orem, poi nel 2010 è passato in Rookie League negli Arizona Angels. Al Cariparma sarebbe utile come rilievo nei primi due incontri durante l'eventuale assenza di Grifantini. Le decisioni su un suo eventuale tesseramento sono attese nelle prossime ore. Intanto il Parma baseball ha comunicato attraverso il sito ufficiale del proprio settore giovanile, l'acquisto a titolo definitivo dei cartellini di Davide Benetti dal San Martino Junior e dei ricevitori, classe 1995, Alessandro Siniscalchi dal Bolzano e Alessandro Deotto dal Redipuglia. Il primo rimarrà a Bolzano con la formula del prestito, stesso trattamento per il secondo che militerà però nelle file della Palfinger Reggio Emilia, squadra con la quale ha esordito proprio durante il match di ieri contro il Cariparma.

Informazioni su Matteo Desimoni 337 Articoli
Nato a Parma l'8 febbraio 1978, laureato all'Università di Parma in Scienze della comunicazione, con tesi di laurea "La comunicazione in una società sportiva: il caso dell'A.S.D. Baseball Parma", collaboratore della "Gazzetta di Parma", iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, dal settembre 2009. Ha collaborato nel 2005 anche con "L'informazione di Parma". Dal luglio 2009 a fine agosto 2011 ha ricoperto l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa della società A.S.D. Baseball Parma. E' l'ideatore e direttore responsabile del periodico gratuito "Baseballtime" distribuito sui campi da baseball della provincia di Parma. Ha iniziato la carriera da giocatore a 8 anni, nel 1986 nelle giovanili dell'Aran Group, poi ha militato in diverse squadre della provincia di Parma e debuttato in serie B con il Sala Baganza e in serie A2 con la Farma Crocetta nel 1998. Dal 2002 al 2008 ha allenato le giovanili di Crocetta e Junior Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.