Al Nettuno gara-3 col Ratisbona aspettando Hayhurst

Dopo due ko incassati nelle due sfide iniziali (2-1 e 4-3), la Danesi si riscatta vincendo la terza amichevole con i tedeschi per 5-2. Ottima prova del giovane partente Milvio Andreozzi. Mercoledì atteso debutto per "Garfoose"

Nettuno riesce a strappare il primo successo sui tedeschi del Ratisbona nella serie di amichevoli in scena allo Steno Borghese. Nella terza gara in programma oggi pomeriggio Bagialemani ha affidato la palla come partente al giovane Milvio Andreozzi, autore di un'ottima prestazione. Confermato come ricevitore Mario Trinci, Grimaudo copre il sacchetto di prima mentre fa il suo esordio all'esterno destro Vinicio Sparagna. Nettuno parte subito forte e al primo inning si porta sul 2-0 grazie alle basi a Retrosi e Grimaudo spinti a casa dalle valide di Mazzanti e Imperiali. Il 3-0 non tarda ad arrivare con la valida di Mercuri, in seconda grazie ad un errore, spinto poi a casa dal singolo al centro di Retrosi dopo i quattro ball concessi ad Ambrosino. Al quarto la Danesi si porta sul 5-0. Le basi a Trinci e Ambrosino e la valida sul catcher di Retrosi caricano le basi. Altri punti entrano in modo forzato grazie a due basi a Mercuri e Mazzanti. Reazione del Regensburg al sesto che segna sul rilievo Paolo Taschini i punti del 5-2. Domani riposo per entrambe le squadre che torneranno in campo mercoledí alle 16,30 quando in campo ci saranno anche i primi stranieri giunti in Italia. Atteso esordio dello statunitense Dirk Hayhurst sul monte di lancio nettunese.
Ieri, nel secondo match tra Nettuno e Regensburg sotto un sole primaverile, erano stato i tedeschi ad imporsi per 4-3. La Danesi aveva schierato Mercuri in seconda e Martone interbase oltre a Montecchi all'esterno destro e Nestore Morville in prima, mentre Mario Trinci era dietro al piatto di casa base. In vantaggio al secondo inning gli ospiti. Ma il Nettuno reagisce subito e al terzo ristabilisce la parità con Ambrosino che arriva in seconda grazie ad un errore e ne sfrutta un altro dell'esterno centro sulla battuta alta di Mazzanti per segnare l'1-1. Allungo decisivo dei tedeschi al sesto, con Tomassi sul monte, che sfruttano qualche incertezza di troppo da parte del Nettuno e si portano sul 4-1. Applausi al settimo, ed ultimo inning, per il giovane Martone, che a breve tornerà negli States dove gioca nell'organizzazione dei Diamondbacks, spara un triplo al centro che vale il 4-2 firmato da Ambrosino in base con quattro ball. La gara si chiude con il punto del 4-3 di Martone sul balk del lanciatore tedesco.
Nel primo incontro, disputato sabato, Regensburg aveva battuto il Nettuno per 2-1.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.