Quali saranno le scelte di Mazzieri?

Viaggio fra i possibili convocati per il Mondiale di Panama e le motivazioni che potrebbe spingere il manager azzurro a determinate scelte. Il grande finale di stagione del Nettuno potrebbe sparigliare le carte

È stata una settimana molto importante per il manager della nazionale Marco Mazzieri. Uno dei tanti giocatori sui quali ha lavorato per farlo crescere, ha esordito nella Major League. Alex Liddi ha avuto la sua grande occasione e subito ha trovato il modo di dire, in una delle tante interviste uscite finalmente anche sui grandi giornali nazionali, che molto merito di questo ambìto traguardo è del tecnico maremmano. L'altro motivo di importanza è la scelta finale dei 24 giocatori che dovranno partecipare al Mondiale di Panama. Ormai il gruppo dal quale scegliere è molto ridotto, ma per alcuni ruoli anche le partite di finale della IBL avranno un peso assai determinante. Purtroppo una delle ultime partite ha privato Mazzieri di una pedina che sicuramente avrebbe avuto spazio, il prima base Sambucci che, per l'infortunio patito in coppa Italia, dovrà stare fermo più di un mese. Dato per scontato, viste anche le prestazioni monstre delle finali, il ruolo di dh per Jairo Ramos, vediamo chi potrebbe andare oltre Oceano.

Per i lanciatori Mazzieri non avrà Da Silva e il rammarico è tantissimo vista la forma che ha dimostrato in finale con due vittorie nettissime e 18 riprese lanciate. In tutto i pitcher saranno 11 e la scelta cadrà certamente tra questi 14: Cicatello, Cillo, Cooper, Corradini, Yovani D'Amico, Riccardo De Santis, Escalona, Grifantini, Maestri, Oberto, Panerati, Andrea Pizziconi, Pugliese e Richetti. Certamente Mazzieri avrà valutato anche Barbaresi e Ularetti, ma non crediamo che li porterà a una manifestazione così importante, pur considerandoli nel giro della nazionale.

Per i ricevitori non dovrebbero esserci dubbi sulla scelta di Angrisano e Bertagnon, anche se Reginato e Sabbatani hanno conquistato l'attenzione dallo staff azzurro.

Uno dei nodi che deve sciogliere Mazzieri riguarda il numero di interni ed esterni in quanto potrebbe puntare su 5 e 5 nel caso azzardi di più in attacco, oppure su 6 e 4. Siamo più propensi a credere alla seconda soluzione, ma molto dipenderà dalle prestazioni di ieri e di oggi di alcuni giocatori sotto osservazione.
Per gli interni i papabili sono Granato, Infante e Mazzanti sui quali non ci sono dubbi, poi se la giocano Pantaleoni, Francesco Imperiali, Mazzuca, Vaglio, Sgnaolin e Caradonna. Vaglio e Sgnaolin sembrano svantaggiati dal fatto di essere fermi già da due settimane e da un campionato disgraziato del Grosseto che in qualche modo li ha coinvolti. Caradonna è ancora molto giovane, per cui potrebbe essergli preferito qualcuno di maggiore esperienza.

Agli esterni non sono da discutere il capitano Chiarini e Avagnina, reduce dalla sua miglior stagione, per gli altri 2 o 3 posti la lotta si riduce a Chapelli (leggermente avvantaggiato), Zileri, De Simoni, Ambrosino e Retrosi. Crediamo che un posto lo troverà anche Castellitto che può battere bene sia con lanciatori mancini che destri, ha una buona corsa e visione del gioco tali da candidarlo al centro esterno o da pinch hitter in situazioni di emergenza sopratutto in sostituzione del ricevitore o di Avagnina nel caso di lanciatore mancino. Per il resto i due nettunesi partono avvantaggiati sui due parmensi (anche se De Simoni ha giocato un ottimo 2011) essendo protagonisti della finale IBL e tra i due Ambrosino da più affidamento in attacco in quanto Retrosi per il momento va troppo spesso strike out. Adesso aspettiamo le scelte di Mazzieri e poi gli chiederemo di spiegarcele per Baseball.it.

Fabrizio Masini
Informazioni su Fabrizio Masini 59 Articoli
Fabrizio Masini è nato a Grosseto, ma ha vissuto a Milano per oltre ormai 25 anni. Ha seguito il baseball come hobby per Il Tirreno e Radio Rbc Grosseto (prima radiocronaca nel 1978, per alcuni anni in coppia con il figlio Federico). I primi articoli risalgono al 1971. Ha seguito i 4 Mondiali in Italia, vari Europei (dal vivo gli ultimi due vinti a Parigi e soprattutto a Stoccarda nell'estate 2010), il World Baseball Classic del 2006 in Florida e tutti i campionati per oltre 40 anni. Ha commentato gli avvenimenti più importanti avvenuti in Italia per la Rai, TMC, Radio Rai e due tv private grossetane anche con Everardo Dalla Noce e Giancarlo Mangini. Fabrizio Masini è scomparso prematuramente a Milano il 29 ottobre 2012.

Commenta per primo

Lascia un commento