Dopo Nettuno-S.Marino, le voci dei protagonisti

Bindi: "L'assenza di Bonilla ci sta condizionando". Pantaleoni: "Per Cubillan una giornata storta". Bagialemani: "Mi aspettavo di vincere". Wilson: "Il pubblico che incita mi fa venire la pelle d'oca"

Il match inaugurale dei playoff 2011 tra Danesi Nettuno-T&A San Marino è finito da poco. Allo Steno Borghese ha trionfato la squadra di Bagialemani ma ora la serie si sposta al Serravalle. E non sarà facile per i laziali.
"Noi giochiamo una partita alla volta, purtroppo abbiamo la pesante assenza di Bonilla che ci condiziona la rotazione dei giocatori – dice Doriano Bindi, manager T&A San Marino nel dopopartita – Venerdì sera lancerà sicuramente Granados, Da Silva potrei utilizzarlo anche sabato, ma non so se da partente. Per quanto riguarda la partita di ieri abbiamo iniziato bene, ma nel baseball non è mai finita fino all'ultimo out. La svolta secondo me è stato il mancato out di Caradonna ad inizio settimo. Avremmo arginato il ritorno del Nettuno. Voglio fare una grande lode a Kris Wilson perché è un grande lanciatore che resta sempre in partita e nei momenti difficili fa davvero la differenza".
A Bindi si aggiunge anche Giovanni Pantaleoni, terza base della T&A: "Siamo consapevoli di essere una squadra attrezzata e che in regular season abbiamo fatto la differenza, ma nei playoff si azzera tutto. Certo non pensavamo di venire a Nettuno e perdere, ma non per demerito loro, ma perché è nella nostra mentalità. Con il Nettuno sono sempre gare toste, soprattutto qui con il pubblico che da alla squadra una spinta in più. Dobbiamo imparare dallo scorso anno. Nei playoff 2010 siamo partiti forti, ma non siamo riusciti ad approdare in finale. Abbiamo le potenzialità giuste per rimontare. Cubillan è un giocatore esperto ed è stato decisivo fino ad ora e nel baseball può capitare una giornata storta".
Sul fronte nettunese è il manager Ruggero Bagialemani ad aprire i commenti: "Mi aspettavo di vincere. Per tanti ragazzi era la prima partita in un playoff e hanno reagito bene. Non dobbiamo avere paura e dobbiamo pensare che saranno tutte finali da qui in avanti. Ora pensiamo a vincere venerdì e poi penseremo a vincere sabato. Sarebbe positivo vincere due partite con il San Marino, ma portare a casa una vittoria anche sabato non sarebbe male. Dobbiamo migliorare ancora. Siamo una squadra che fa pochi punti ed è importante che la difesa e il monte di lancio siano perfetti. L'aggressività sulle basi è stata la nostra arma vincente e dovrà esserlo anche nella post season. Il pubblico è stato fantastico e girando per le strade di Anzio e Nettuno mi accorgo che la gente sta tornando a innamorarsi di questa squadra. Per quanto riguarda i partenti di venerdì e sabato avrei intenzione di far partire Escalona, ma devo vedere come reagisce agli inning lanciati stasera. Per sabato potrebbe partire Masin, ma non sono sicuro. Se non utilizzo Richetti venerdì potrebbe partire lui. Devo ancora decidere".
Mattatore del primo match è stato il lanciatore della Danesi, Kris Wilson: "Ho avuto solo tre giorni di riposo dalla trasferta di Novara ed ho iniziato pensando di risparmiarmi. Poi la situazione si è complicata e con Kelli Ramos abbiamo cambiato strategia ed abbiamo deciso di cambiare e variegare molto i lanci ed è risultata la carta vincente. Ci sono ancora otto partite da giocare, questa era solo la prima. Pensiamo una partita alla volta, adesso c'è la gara di venerdì e dobbiamo concentrarci su quella. Tutte le avversarie di questi playoff sono temibili pur avendo caratteristiche diverse. Parma e Bologna hanno un gran monte di lancio, mentre il San Marino batte di più, ma hanno tutte grandi motivazioni. Noi abbiamo buone chance di farci valere se giochiamo come stasera. Amo Nettuno ed è come una seconda casa per me. Nettuno mi ha accettato subito e i tifosi mi dimostrano sempre molto affetto. Mi piace stare qui perché qui amano davvero il baseball e sono stato fortunato a venire a giocare qui. Sentire il pubblico che ti incita nei momenti di difficoltà è una cosa speciale e mi fa venire sempre la pelle d'oca".

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.