Grosseto-Bagialemani: addio

Il Consiglio ha confermato Roberto Ferri come presidente, ma nonostante ciò si è deciso di non esercitare l'opzione per il 2° e 3° anno di contratto del manager. Luciani, Vecchi o un cubano in lizza, torna Galvez

Dopo aver annunciato il primo colpo della stagione 2011 – il ritorno a casa dopo sette anni di Manuel Gasparri -, il Bbc Grosseto giovedì sera ha dato il via alla sua nuova annata sportiva. Si è svolto infatti un importante Consiglio Direttivo della società di viale della Repubblica nel quale sono state riconfermate le due cariche più importanti del club. Il presidente onorario sarà ancora il patron della squadra, Roberto Baricci, mentre è stato confermato nel ruolo di presidente Roberto Ferri. Per le altre cariche dirigenziali bisognerà aspettare il prossimo consiglio che si svolgerà mercoledì 1 dicembre. Un incontro importante visto che verrà designato il general manager, oltre al vice-presidente, il tesoriere e il segretario.

GENERAL MANAGER Per questo ruolo resta viva la possibilità di una conferma di Giuseppe Retali. A determinate condizioni – l'anno scorso ci furono alcune incomprensioni e divergenze – non ci dovrebbero essere problemi per il presidente Ferri, altrimenti probabile l'inserimento di qualche altra persona, comunque già all'interno dell'ambiente Grosseto baseball (da escludere un ritorno di David Rigoli). Una volta determinato il gm, si comincerà a parlare degli aspetti tecnici e di mercato, a partire dal manager che sarà nuovo.

MANAGER La società e Ruggero Bagialemani hanno infatti deciso di separarsi dopo solo una stagione di rapporto. Si è deciso di non esercitare l'opzione sul secondo e terzo anno di contratto (di base l'accordo siglato era infatti annuale, con formula 1+2). Fra i motivi del mancato rinnovo anche una causa pratico-economica: il Grosseto avrebbe voluto da Bagialemani un impegno più costante sul campo, da martedì a sabato, rispetto al mercoledì-sabato garantito dal tecnico; l'ex bandiera del Nettuno per far ciò, però, avrebbe dovuto rinunciare (totalmente o in parte) al proprio lavoro extra baseball chiedendo al Grosseto un aumento di ingaggio, possibilità questa non attuabile dalla società. E quindi addio. Chi prenderà il suo posto? Innanzitutto bisognerà aspettare la nomina del gm, poi si deciderà a chi affidare il team. Diverse al momento le opzioni: Vic Luciani, l'anno scorso alla guida del Livorno in IBL2 e manager del Grosseto negli anni '80 (vinse gli scudetti '86 e '89); Enrico Vecchi, da anni candidato a questo ruolo e poi mai preso in considerazione (quest'anno il suo ingresso nello staff appare comunque sicuro, anche se non dovesse essere il manager); un esterno, proveniente eventualmente da Cuba (la società ha fatto un pensiero a Pedro Medina, skipper dello scudetto 2004, ma la strada non era percorribile).

STAFF TECNICO Definito il manager, si stabilirà poi lo staff tecnico. Da capire se verranno confermati i vari Paolo Minozzi (difficile rinunciare alla sua esperienza), Emiliano Ginnaneschi, Alessandro Cipriani e Alessandro Biagiotti. In questo staff entrerà, anzi, rientrerà certamente un volto assai noto e caro al pubblico maremmano, "un grande colpo del presidente Ferri" come lo ha definito Baricci: Javier Galvez, pitching coach dei successi 2004 (Scudetto) e 2005 (Coppa dei Campioni) e negli ultimi anni nei quadri tecnici della nazionale cubana (è stato contattato da un uomo di Ferri in un recente viaggio nell'isola caraibica). Oltre a Galvez verranno poi inseriti uno o due coach cubani; eventualmente uno di questi sarà un elemento con un passato da istruttore di educazione fisica che curerà quindi anche la preparazione atletica della squadra.

SQUADRA Passiamo al tasto più caro ai tifosi. Detto di Gasparri e del possibile arrivo di Daniele Santolupo (le quotazioni sono però in ribasso), il Grosseto "cercherà di allestire una formazione non inferiore a quella dell'anno scorso, in grado quindi di lottare per i playoff", ci ha spiegato Baricci. Per farla occorrono ancora 150.000 euro che la società sta cercando con un duro lavoro di contatti. Per esempio verrà chiesto uno sforzo al Monte dei Paschi di Siena che ha confermato la sponsorizzazione, ma alle cifre del 2010, cifre inferiori rispetto a quelle dei primi anni di sodalizio. In più Baricci e Ferri stanno allacciando rapporti con altre aziende per coprire la suddetta cifra con sponsorizzazioni secondarie. Dopodiché si allestirà il team. Diverse le certezza da cui ripartire: Cooper ha già firmato, così come D'Amico che però potrebbe essere ceduto in prestito per puntare con maggiore decisione su Gutierrez (in questo caso verrebbe cercato un altro oriundo dal "costo" più contenuto rispetto a D'Amico); c'è già l'accordo con il Viterbo per il ritorno del promettente Vaglio (fra i migliori dell'Italia nell'ultima storica coppa Intercontinentale) e, nonostante la separazione da Bagialemani, tornerà anche Leo Mazzanti. In dubbio Coromato: il Grosseto vorrebbe riaverlo in prestito, il Codogno vorrebbe che la società maremmana riscattasse l'esterno italoamericano, ma al momento il Grosseto non vuole perseguire questa strada contrattuale. Il nuovo manager stabilirà se puntare su un solo lanciatore straniero o su due. Infine il capitolo grossetani: "Per noi sono tutti confermati – ha concluso Baricci – , ma se qualcuno non volesse proseguire con noi ne prenderemo atto. La società, purtroppo, non è ancora riuscita a pagare gli ultimi stipendi per difficoltà avute con alcuni sponsor e per questo ringrazia i giocatori per la loro sensibilità al riguardo. Presto salderemo tutto, sperando di poter proseguire a lavorare con tutti i ragazzi del gruppo storico".

CONSIGLIO DIRETTIVO Il consiglio di giovedì è servito comunque a delineare il nuovo Consiglio Direttivo della società maremmana. Questo l'elenco: Stefano Antonelli (nuovo), Claudio Aprili, Roberto Baricci (presidente onorario), Enrico Carfì, Massimo Ceciarini (nuovo), Annunziata Celata, Marco Cervetti, Armando Cipolletti, Daniele Del Carlo, Roberto Ferri (presidente), Mario Funzione, Cinzia Machetti, Angelo Magalotti (nuovo), Alessandro Marchetti, Simone Marchetti, Alberto Mannucci (nuovo), Mario Mazzei (nuovo), Piero Profeti, Massimo Tarentini, Umberto Zanobi.

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.