Daniele Fuzzi (Godo) premiato dalla Franchigia Siciliana

Il trofeo istituito dai Catania Warriors in collaborazione con Baseball.it consegnato a Daniele Fuzzi, da oltre 20 anni, rappresenta una delle bandiere del baseball Godo, simbolo di sportività ed equilibrio

Nel corso del pre-game della terza gara tra Catania Warriors e De Angelis Godo Knights (giocata sabato sera a Palermo con la vittoria dei ravennati per 14-8, finita al settimo causa pioggia) è stato consegnato il secondo "Premio Franchigia Siciliana", dopo quella attribuito a Vasini del Cariparma. Il riconoscimento, istituito per volontà di Mario Raciti, Direttore Generale del Catania Warriors e Consigliere Federale, intende valorizzare tutti gli sportivi che si sono distinti nel mondo del baseball a livello siciliano e nazionale. Il secondo "Premio Franchigia Siciliana", è stato consegnato a Daniele Fuzzi della De Angelis Godo Knights per la sua "lunga carriera prima da giocatore ed ora da coach, dove si è distinto per le doti non solo tecniche, ma anche e soprattutto umane. Daniele Fuzzi, da oltre 20 anni, rappresenta una delle bandiere del baseball Godo, simbolo di sportività ed equilibrio". Fuzzi è stato scelto grazie alla collaborazione con la redazione del nostro sito.
Il premio Franchigia Siciliana per il "siciliano che ha reso alto il nome dell'isola nello sport del batti e corri" è invece andato a Rino Repetto "per la sua lunga carriera prima da giocatore e poi da tecnico. Per aver contribuito alla nascita del baseball nella provincia di Messina e per essere stato uno dei tecnici più prolifici nel mondo del baseball siciliano". Repetto nel 1970 fonda con il collega Enzo Cavallaro la società Kalanag dando la possibilità a tanti giovani di avvicinarsi al mondo del baseball. Tecnico dal 1971 ha militato nella Polisportiva Orione e dal ‘75 al ‘79 nel Cus Messina. Dall'82 all'87, si trasferisce in Lombardia, dove con il Baseball Milano vince anche un titolo di A1: unico allenatore siciliano ad aver vinto il massimo titolo italiano. Dall'88 al ‘98 è di nuovo alla guida del Cus Messina. Nel ‘99 passa alla società Ludo 2001. Nel 2002 collabora con la FIBS in qualità di coach della Nazionale Italiana categoria ragazzi. Ha vinto per tre volte il Mundialito (2004-2005 e 2008). È attualmente alla guida della squadra di Alì Terme.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.