"Summer League", al via in aprile il primo campionato

Hanno già aderito formazioni provenienti da Bologna, Verona, Parma, Godo/Ravenna, Avigliana, Ronchi dei Legionari e Rovigo. Finali dal 15 luglio tra San Martino Buon Albergo e Verona

E' fatta. Con la stagione agonistica 2010 prende ufficialmente il via anche la "Summer League", un torneo rivolto – in questa sua prima edizione – alla categoria Allievi. Obiettivo primario della neonata Lega è "dare ai giovani atleti italiani maggiori occasioni di partecipazione a partite di baseball di buon livello al fine di migliorare così le loro capacità tecnico/agonistiche". E per fare questo il Comitato Organizzatore ha introdotto una formula innovativa nel panorama italiano: la possibilità di schierare formazioni composte da atleti provenienti anche da società differenti, purché in possesso dei requisiti dettati dalla FIBS.
La struttura del campionato di Summer League sarà quella tipica "a gironi" con partite che nella prima fase saranno probabilmente giocate la domenica con formula "a concentramenti": saranno giocate presumibilmente 12 partite nell'arco di 6 domeniche da aprile a giugno, evitando sovrapposizioni con il periodo degli esami scolastici. Al termine della prima fase si disputeranno le finali che decreteranno la squadra vincitrice del Torneo: è San Martino Buon Albergo la sede designata per le finali 2010, dal 15 al 18 luglio per la precisione, inserita nel Torneo Internazionale Filippini, con il coinvolgimento del campo di Verona.
Pionieri della prima edizione saranno gli atleti della categoria Allievi (12-14 anni), con la possibilità di schierare anche formazioni miste, maschi e femmine, e gli incontri saranno disputati secondo le regole del baseball con durata massima di 6 inning e manifesta dal quarto in poi. Il materiale, palline omologate FIBS e mazze di legno obbligatorie. Interessanti novità riguardano anche l'utilizzo dei lanciatori e dei ricevitori. Per i primi è previsto che potranno effettuare al massimo 85 lanci a partita, al termine dei quali dovranno essere sostituiti o rimossi e non potranno giocare nel ruolo di ricevitore nella stessa partita e nella stessa giornata. Per i secondi il regolamento prevede che questi ricevano al massimo per quattro inning a partita ma al termine potranno essere schierati in qualunque altra posizione. A contare i lanci è prevista la presenza sul diamante di un tesserato maggiorenne a cura della squadra ospitante che avrà a suo carico le spese per gli arbitri, possibilmente due, ed i classificatori, oltre a dover fornire il materiale omologato necessario allo svolgimento delle partite.
"Il termine ultimo per iscriversi alla Summer League – dicono a Baseball.it dal Comitato Organizzatore – è il 14 febbraio. Data entro la quale le società dovranno manifestare il loro interesse. Subito dopo sarà definita un'ipotesi di calendario, quindi le società avranno 5 giorni di tempo per confermare la loro partecipazione".
E' possibile avere maggiori informazioni scrivendo alla casella di posta elettronica info@baseballsummerleague.it

Marco Micheli
Informazioni su Marco Micheli 86 Articoli
Nato nel 1980, metà trentino e metà vicentino (ma veronese d'adozione), vive e lavora a Milano dove si occupa della comunicazione nel Sud-Europa per Boston Consulting Group (BCG), la multinazionale della consulenza aziendale. Grande appassionato di tutto ciò che è USA, dallo sport ai "dunkin' donuts", dai grattacieli della East Cost alle spiagge assolate della West. Marco scopre il baseball all´età di 10 anni quando, complice un regalo della madre insegnante, inizia a calpestare lo storico diamante della Polisportiva Praissola sotto la guida del "mitico" Bissa. Gli anni dell´università lo allontanano dalla terra rossa, prima a Feltre e poi a Milano. Ma è con il conseguimento della laurea in Relazioni Pubbliche allo IULM di Milano e il conseguente viaggio-premio a Boston che si ritrova e decide di curare la comunicazione dei Dynos Verona. Due anni favolosi, densi di soddisfazioni e ricordi indimenticabili, impegnato nella promozione del sodalizio scaligero sulla stampa locale e sportiva. Per Baseball.it scrive del "batti e corri" giocato nella sua terra, il Nord-Est, ma non disdegna di "intrufolarsi" anche in questioni a carattere nazionale e internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.