Sorpasso Yankees

Con il 5-8 in gara3 gli Yankees ribaltano le sorti della serie e adesso guidano per 2-1 le World Series. Pettitte allunga il record di vittorie in post-season

Ottanta minuti di ritardo per una pioggia intensa caduta su Philadelphia: Giove Pluvio lancia il suo mal augurante avvertimento ai fan dei Phillies che però non mollano e restano al Citizen Park in oltre 46mila unità.
La serie arriva nella Città dell'Indipendenza ferma sull'1-1 con i padroni di casa in situazione di forza visto che hanno espugnato il nuovo Yankee Stadium in gara1.
Sul monte di lancio Pettitte affronta Hamels e l'avvio di gara sembra dar ragione agli uomini di Charlie Manuel che al secondo inning realizzano i primi 3 punti del match. Al "solo-shot" di Werth fa seguito il doppio di Feliz e la base per ball concessa a Ruiz.
Pettite è in difficoltà ed il bunt con cui Hamels arriva salvo in prima riempendo le basi è sintomatico di una difesa non perfetta.
La seconda realizzazione arriva per un'altra base per ball concessa a Rollins e l'inning si chiude dopo che anche Ruiz viene spinto a casa da una volata di sacrificio di Victorino.
Gli Yankees si scuotono tra il quarto ed il quinto turno offensivo. Al primo di questi due attacchi accorciano le distanze grazie al fuoricampo di Alex Rodriguez che arriva dopo una base per ball concessa a Teixeira.
Al secondo completano l'opera con 3 punti realizzati grazie ai doppi di Swisher e Damon intervallati dai singoli di Pettite e Jeter. Adesso l'inerzia del match volge a vantaggio degli ospiti che guidano la gara per 3-5.
Al quinto inning le due franchigie si regalano un punto a testa grazie ai fuoricampo da un punto realizzati da Swisher e Werth e mantengono inalterate le distanze. Ad allungare ci pensa New York alla settima ripresa con la complicità di Durban che rileva Hamels ad inizio inning.
Il lanciatore di casa regala la base per ball a Damon che poi ruba la seconda. Successivamente A-Rod viene colpito e guadagna la prima base e poi il singolo di Posada porta il parziale sul 4-7.
All'ottavo è Myers a salire sul monte di lancio per i Phillies ma gli Yankees realizzano un altro punto con il fuoricampo di Matsui entrato al posto di Chamberlain.
A questo punto Philadelphia ha esaurito le energie nonostante al nono Ruiz con un nuovo home-run da un punto tenti di dare la scossa ai compagni. Il risultato non cambierà più e con il 5-8 finale gli Yankees per la prima volta in queste World Series si portano in vantaggio.
Con il successo odierno Andy Pettitte conquista la vittoria numero 17 in una gara di post-season allungando il record che già gli apparteneva nella giornata in cui il lanciatore partente di New York realizza un RBI. Anche questo è un piccolo record visto che uno starting-pitcher degli Yankees non realizzava un punto in una gara di World Series dal lontano 1964 (Jim Bouton contro St.Louis)

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.