Marina di Ravenna, la salvezza passa da Nettuno

Il Nettuno2, mette in cassaforte il quarto posto in campionato con il pareggio ottenuto in casa, al "Tagliaboschi", contro l'Italmet Marina di Ravenna che, dal canto suo, con questo risultato si assicura la permanenza nel

Il Nettuno2, mette in cassaforte il quarto posto in campionato con il pareggio ottenuto in casa, al "Tagliaboschi", contro l'Italmet Marina di Ravenna che, dal canto suo, con questo risultato si assicura la permanenza nel campionato di A2 anche per il prossimo anno a scapito del Casteneso, fermato sul pari dal Bancaetruria Arezzo, che sarà il prossimo avversario proprio dei nettunesi.
Quella con l'Italmet Marina è stata una serie dai due volti, come accade ultimamente alla formazione di Guglielmo Trinci. Gara-1 all'insegna dell'equilibrio, giocata sul filo del rasoio fino all'ultimo inning. A passare in vantaggio è stato il Nettuno2 al secondo inning con Di Mattia, autore di uno straordinario 5 su 5, che prima spara un singolo all'esterno centro, poi avanza in seconda per una scelta della difesa che elimina Francesco Mercuri in prima ed infine segna grazie al singolo di Raffaele Medoro. Al quarto inning c'è la reazione della compagine ravennate che segna i due punti che ribaltano il risultato, conditi da altri due punti siglato nei successivi due inning. Il Nettuno2 però è vivo e non si scoraggia nonostante i quattro punti di svantaggio ed accorcia le distanze nella parte bassa del quinto con due punti che fissano il risultato sul momentaneo 5-3. All'ottavo inning la formazione nettunese riesce ad agguantare gli avversari segnando due volte, grazie ancora a Di Mattia che spara un homerun da due punti all'esterno centro che porta a casa anche Belvisi, in base grazie ad un singolo. E' solo l'inizio di un finale thriller. Al nono infanti l'Italmet Marina si riporta nuovamente in vantaggio (7-5). A questo punto sembrano non esserci speranze per un ulteriore rimonta, ma l'apparenza inganna. Parte bassa del nono ed ultimo turno in attacco per il Nettuno2: Lionetti arriva in seconda grazie ad un singolo più errore del terza base ravennate e conquista la terza sull'eliminazione di De Donno. Base per ball a Salciccia. Di Mattia, ancora lui, sigla un doppio all'esterno centro che spinge Lionetti e spedisce in terza Salciccia, a seguire il singolo di Francesco Mercuri spinge a casa Salciccia e Martone, subetrato sulle basi a Di Mattia, per il definitivo 8-7.
Di tutt'altro tenore è stata gara-2, che ha visto il pronto riscatto dei ravennati, vogliosi di conquistare la vittoria che vale la salvezza. Grande protagonista Fernando Quijada, partente dell'Italmet, autore di 12 k, che ha subito appena 5 valide. Anche l'attacco romagnolo si è fatto valere, autore di 10 hit, che ha chiuso i conti già nei primi tre inning con 4 punti che spianano la strada verso l'8-2 finale. L'esterno Francesco Di Mattia commenta così questa serie: "Eravamo molto più concentrati nel primo match ed abbiamo lottato fino alla fine, in gara-2 siamo scesi in campo troppo rilassati e dalla loro parte hanno giocato anche le maggiori motivazioni". Un quarto posto che è da considerarsi un grande risultato per un squadra partita con lo scopo della salvezza. "Certo, siamo soddisfatti del quarto posto, ma se non avessimo sbagliato alcune partite avendo sempre a disposizione tutto il roster, avremmo potuto puntare più in alto, ma alla fine va bene così".
Ora il Nettuno2 si prepara all'ultimo impegno stagionale contro l'Arezzo in un incontro ininfluente ai fini della classifica, ma che comunque la formazione nettunese ci tiene a far sua: "Noi giochiamo sempre per vincere, saranno due belle partite perché entrambe le squadre non avranno la pressione del risultato. Ci teniamo a chiudere bene questa stagione con una doppietta in casa e credo che anche loro vogliano chiudere l'anno con due vittorie".

Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.