Playoff, tre contendenti per due posti al sole

San Marino, Parma e Nettuno affilano le armi in vista dei match decisivi per l'accesso alle semifinali scudetto: riflettori puntati da stasera sul Serravalle per lo scontro fra T&A-Danesi, mentre Cariparma ospita il Reggio

Bologna e Rimini se la godono, San Marino, Parma e Nettuno al contrario soffrono sulla graticola. Mentre emiliani e romagnoli brindano con Lambrusco e piadina alla matematica qualificazione già in tasca due settimane prima del termine della regular season, la sorte dei Titani di Bindi, dei ducali di Gerali ed dei tirrenici di Faraone è appesa ai risultati degli imminenti match della sesta di ritorno.
Due posti ancora da assegnare in chiave play-off, tre in corsa. Non c'è dubbio che da stasera gli occhi saranno inevitabilmente puntati sul diamante "Serravalle" dove si ritrovano le due finaliste 2008 con l'obiettivo, stavolta, di conquistare l'accesso alle semifinali scudetto. San Marino ha il tricolore sul petto, Nettuno mostra il fresco titolo di campione d'Europa. Si preannuncia battaglia…
Mauro Mazzotti e Marco Nanni concordano nell'affermare che "si deciderà tutto in questo weekend: in particolare, lo scontro fra T&A e Danesi darà al 90% delle indicazioni precise su chi entrerà". A questo punto della stagione, si tratta solo di una questione di calendario, secondo i due allenatori già "promossi" alla fase successiva.
"Sulla carta il calendario aiuterebbe il Cariparma – dice il manager fortitudino Nanni – quando siamo a -6 dal termine, l'unico aspetto che può spostare l'ago della bilancia è il programma delle partite ancora da disputare. San Marino ha dalla sua l'accoppiata dei due partenti di gara-1 e 2, Estrada e Da Silva sono fortissimi e Tiago per me è il più forte lanciatore del campionato. Parma ha tanto entusiasmo, oltre ad un mix di giocatori esperti come Balentina, Dallospedale, Carvajal, e tanta voglia di vincere. Il Nettuno, come dissi ad inizio stagione, è sulla carta la squadra più forte del torneo: una squadra importante che al momento non sta esprimendo il suo reale potenziale, ma quando è al completo non c'è n'è per nessuno".
Per il riminese Mazzotti, invece, "ogni partita ormai fa gara a sé e tecnicamente le formazioni si equivalgono abbastanza, visto anche il record quasi identico che hanno. Ma gli incontri non sono dei duelli tra pitcher, ma vere e proprie partite a scacchi tra le due avversarie… vedremo entrambe che strategie useranno".
La Danesi si presenta al Serravalle con tutti i giocatori abili e arruolati: Navarro si è allenato, Camilo ha recuperato la botta alla caviglia. E' probabile che Faraone possa schierare Schiavetti in terza e Mazzanti come dh per permettere a "Peppe" un ulteriore momento di recupero. E non è così scontato che Carrara possa partire in gara-2, c'è Hernandez pronto, ma tutto dipenderà da quello che accadrà in gara-1. "Chi vince stasera ha la strada spianata per fare risultato positivo per il weekend, è fondamentale – dice secco Nanni – Da Silva in gara-2 è imbattibile, in gara-3 dico Nettuno. Tutto aperto quindi nella prima partita, sarà grande battaglia".
Con un occhio ed un orecchio a quanto accade alle pendici del Monte Titano, il Cariparma di "Gibo" Gerali affronta al "Nino Cavalli" la Palfinger Reggio Emilia di Marcello Saccardi. "Parma rischia qualcosa certo – afferma Mazzotti – il Reggio Emilia è una suadra migliore di quello che dice la classifica". Aba Alvarez, per Nanni, "stasera potrebbe imbrigliare le mazze ducali".
Godo e Reggio, chi la spunterà? Secondo l'allenatore bolognese "Godo è costretto ad inseguire e su 6 partite da giocare contro Rimini e Parma è un'impresa", per Mazzotti non fa differenza: "entrambe, visto che la previsione del 2010 è di avere una IBL a 10 squadre!"
In campo stasera anche Bologna che cercherà di confermarsi al vertice grazie ad una striscia di 6 vittorie ospitando il Montepaschi Grosseto di Paolo Minozzi (senza Casolari, Attriti e Riccucci in gara-1 e con il ricevitore Bischeri out per un infortunio alla mano sinistra). Senza dimenticare la Telemarket che allo stadio dei Pirati è opposto alla De Angelis Godo di Mascitelli.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.