Il Nettuno2 prima si esalta e poi molla con il Modena

Il Nettuno2 esce dalla difficile serie contro il Comcor Modena con un convincente pareggio. I tirrenici hanno avuto la meglio sulla seconda forza del campionato in gara-1, in cui si sono imposti nettamente con il

Il Nettuno2 esce dalla difficile serie contro il Comcor Modena con un convincente pareggio. I tirrenici hanno avuto la meglio sulla seconda forza del campionato in gara-1, in cui si sono imposti nettamente con il punteggio di 8-2. A passare in vantaggio al quarto inning, però, è stata la squadra ospite grazie a Malagoni che, dopo essere andato in base grazie a quattro ball, ruba la seconda e successivamente la terza, prima di segnare sfruttando un errore del ricevitore nettunese Tartaglia.
Il catcher del Nettuno2 si fa subito perdonare nella parte bassa del quarto inning spingendo a casa Andreozzi, andato in base grazie ad un colpito. Successivamente ruba la terza e anche la casa base, suggellando il sorpasso dei nettunesi. Subito dopo De Donno ruba la seconda base e segna il 3-1 che chiude l'inning grazie all'errore del terza base sulla battuta di Restante. La giornata no di Torri prosegue nell'inning successivo in cui incassa altri quattro punti, uno spinto a casa da un singolo ancora di Tartaglia, tre da un doppio di De Donno, "aiutati" da due basi su balli ed un lancio pazzo del rilievo modenese. Cremaschi e Gandolfi salvano il salvabile negli ultimi tre inning concedendo solo un punto alle mazze nettunesi.
In gara-2 il Modena si prende la sua rivincita, grazie soprattutto al lanciatore Marquez che in nove inning lanciati concede solo 2 valide al Nettuno2, mettendo a segno ben 16 strike out, contribuendo in maniera fondamentale alla vittoria finale per 5-0.
Il giovane catcher nettunese Alessio Tartaglia, classe 1990, autore di uno splendido 4 su 4 nella prima partita, frutto di tre singoli ed un doppio, commenta così la serie: "Nella prima partita è andato tutto in maniera perfetta, sia in battuta che in difesa, merito anche di Andrea Pizziconi, che ha concesso veramente poco alle mazze avversarie. In gara-2 abbiamo commesso troppi errori in difesa ed in attacco non siamo stati incisivi, merito anche del loro lanciatore straniero che ha dimostrato di essere di alto livello".
Lasciata alla spalle la serie con il Modena, il Nettuno2 si concentra ora sul derby, da giocare sul diamante di casa del "Tagliaboschi" Nettuno, contro l'Anzio capolista, ed i "ragazzi terribili" di Guglielmo Trinci non hanno intenzione di rendere facile la vita ai "cugini" anziati. A confutare questa tesi arrivano ancora le parole di Tartaglia: "Puntiamo senza dubbio alla vittoria così da poter arrivare ai playoff, magari proprio con l'Anzio. Siamo carichi per la bella partita vinta contro il Modena e con molto impegno possiamo anche puntare alla doppietta nel derby".
Una sfida quella tra l'Anzio ed il Nettuno2 che si preannuncia di altissimo livello, vista anche la vicinanza in classifica: i nettunesi sono distanti solo tre partite dalla capolista ed una doppia affermazione nel derby potrebbe mettere in una posizione di privilegio la formazione guidata da Guglielmo Trinci, visto lo scontro diretto in programma per la stessa giornata tra la seconda e la terza forza del campionato (Comcor Modena contro Unione Picena).
Il ricevitore nettunese non fa mistero delle ambizioni palyoff della sua squadra e riduce a tre il rango delle pretendenti ai primi due posti del girone che consegneranno i "biglietti" per la post season: "Noi cercheremo di arrivare ai playoff ed abbiamo le potenzialità per raggiungere questo obiettivo, insieme al Modena ed all'Anzio che sono le uniche due squadre che mi preoccupano".
I "ragazzi terribili" di mister Trinci hanno, dunque, tutta l'aria di fare sul serio e sembra non bastargli più la semplice salvezza matematica: in questa prima parte di campionato hanno dimostrato di essere una formazione di valore, il derby contro l'Anzio sarà il primo banco di prova per saggiare le ambizioni di questa squadra dall'età media di appena 23 anni.

Informazioni su Davide Bartolotta 213 Articoli
Nato ad Anzio (Roma) il 9 aprile 1988, ha sempre vissuto nella vicina Nettuno. A 6 anni ha cominciato a giocare a calcio, ma essendo della “città del baseball” non poteva che appassionarsi a questo sport. E' iscritto all'ordine dei giornalisti nell'albo dei pubblicisti. Da spettatore ha seguito il baseball fino al giugno del 2008, quando ha iniziato una collaborazione con “Il Granchio”, settimanale d’informazione di Anzio e Nettuno, di cui è diventato dal 2010 redattore e redattore web, che gli ha permesso di vivere questo sport da un altro punto di vista. Nel primo anno di attività giornalistica ha avuto modo di seguire diversi eventi internazionali tra cui le Final Four dell’European Cup a Barcellona (settembre), oltre che a coprire regolarmente la serie A2 ed in particolare le gare del Nettuno2. La sua più grande aspirazione è quella di contribuire, anche se in una minima parte, a far crescere in Italia la considerazione per questo sport, e magari un giorno poterlo raccontare collaborando con testate nazionali. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma. Nelle stagioni 2011 e 2012 ha svolto il ruolo di addetto stampa per la Danesi Nettuno Bc. E' giornalista presso il gruppo editoriale DComunication dove ricopre il ruolo di redattore web per il quotidiano online di Anzio e Nettuno www.ilclandestinogiornale.it e cura la parte giornalistica dell'emittente televisiva regionale (Lazio) YoungTv dove cura una rubrica sportiva. Dall'agosto 2015 collabora con l'Agenzia di Stampa InfoPress realizzando servizi e contributi per Il Corriere dello Sport seguendo lo sport locale e le squadre in trasferta all'Olimpico di Roma per le partite del campionato di serie A di calcio. Gli piace la musica rock e adora guardare film... è arrivato ad un picco massimo di cinque in una giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.