Mondiali: svelate le sedi italiane, a Nettuno la finale

Cantieri aperti negli stadi delle città candidate ad ospitare le gare della World Cup 2009 – Intanto la IBAF anticipa le location della seconda fase: la "prima" degli azzurri a Firenze – Allo "Steno Borghese" la sfida decisiva

A poco più di 100 giorni dall'inizio ufficiale della IBAF World Cup 2009, negli stadi delle 20 città italiane candidate ad ospitare le partite della seconda fase, nonchè delle semifinali e delle finali, sono stati (quasi) tutti ufficialmente aperti i cantieri per i lavori di ammodernamento delle infrastrutture.
Le attività su alcuni diamanti, modificato il calendario agonistico della squadre che vi giocano, sono già in stato avanzato, altre strutture procedono invece ad andatura più lenta. Questo stando ad un sopralluogo consultivo con club e P.A. locali che una specifica Commissione della FIBS ha iniziato la scorsa settimana partendo da Milano, Bollate ed altre città limitrofe, proseguita oggi e domani nel Nord Est con Vicenza e Verona, e che dovrebbe poi completarsi entro la seconda settimana di giugno, prima quindi del previsto arrivo del Commissario IBAF, Murray Cook, che dovrà dare l'approval definitivo all'idoneità degli stadi italiani per il Mondiale.
Intanto, a sorpresa, il sito web ufficiale della 38esima edizione del Mondiale ha pubblicato il calendario "italiano" con le sedi designate della seconda fase, annunciando anche le partite degli azzurri, senza chiaramente la specifica avversaria di turno che si conoscerà alla fine della prima fase. Tutte informazioni "subject to change", sottolinea la IBAF. Come dire, previo assenso delle città candidate da parte di Murray Cook cui spetta la parola finale. Ma è pur sempre un programma.
Si scopre così che domenica 13 settembre l'Italia debutterebbe alle 20 a Firenze contro la seconda del Gruppo E (verosimilmente USA o Venezuela), spostandosi poi il giorno dopo a Bologna per affrontare sempre alle 20 la prima del Gruppo A (Taiwan), martedì 15 settembre a Verona contro la seconda del gruppo C (Canada o Antille Olandesi), giovedì 17 a Parma contro la seconda del Gruppo A (Australia o Messico), venerdì 18 a Milano contro la seconda del Gruppo D (probabilmente Nicaragua), sabato 19 a Reggio Emilia contro la prima del Gruppo C (Corea), infine domenica 20 a Torino contro la seconda migliore tra le terze classificate.
Oltre le già citate Firenze, Bologna (3 gare totali), Verona (2 gare), Parma (3 gare), Milano (2 gare), Reggio Emilia (2 gare) e Torino (2 gare), si giocherebbero partite della IBAF World Cup 2009 anche a Bollate, Piacenza (2 gare), Novara (2 gare), Vicenza (2 gare), San Marino (2 gare), Godo (2 gare) e Macerata (2 gare).
Per le semifinali che scattano martedì 22 settembre le sedi indicate dalla IBAF sono Grosseto, Matino (che ospiterebbe anche le finali per 7° e 8° posto), Messina (finali 5° e 6° posto), Nettuno, Chieti, Firenze e Roma. Ma nella capitale non è stata avviata la realizzazione di alcun nuovo impianto e su quelli esistenti non ci sono state ristrutturazioni. Roma, quindi, clamorosa assente dal Mondiale e anche esclusa come location della finale.
Sarà quindi Nettuno, con lo "Steno Borghese", ad ospitare il match decisivo del Mondiale. Giovedì in tarda mattinata nella capitale è peraltro in programma una conferenza stampa a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, a cui interverranno il Presidente, Nicola Zingaretti, l'Assessore allo Sport, Patrizia Prestipino, insieme a Mike Piazza ed al Presidente FIBS, Fraccari. Ma è prevista anche la presenza del sindaco di Nettuno, Alessio Chiavetta, in qualità di rappresentante del Comitato Organizzatore Locale. Ed il giovane primo cittadino è da sempre forte sostenitore della candidatura di Nettuno come sede della finalissima.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.