Assaggio di Interleague, A-Rod esplosivo

Concluso il primo round di partite tra squadre della American e della National che si spartiscono equamente la posta – Alex Rodriguez dopo l'ammissione di doping torna e colpisce duro i suoi ex-Rangers

Prima tornata di Interleague all'insegna di un sostanziale equilibrio tra le franchigie della National e della American League. La tre giorni di sfide che si è svolta lo scorso weekend, un'anteprima di quelle che vedremo poi dal 12 di giugno, si è chiusa con 7 serie conquistate per parte. A predominare non è stato certo il fattore campo visto che 4 di quelle 7 serie si sono chiuse a favore della squadra ospite: così Rockies, Phillies, Mets e Diamondbacks espugnano 2-1 le serie giocate in casa da Tigers, Yankees, Red Sox ed A's mentre con identico risultato si impongono sui diamanti della National League Orioles, Rays ed Angels ospitate rispettivamente da Nationals, Marlins e Dodgers. In tutto abbiamo assistito a 3 "cappotti", uno in casa della AL, dove i Twins si sono imposti a sorpresa sui Brewers, e due in casa della NL dove Atlanta ha annullato Toronto e Texas ha sbancato Houston. Conteggiando le singole gare si registra alla fine un leggero vantaggio della AL che ha conquistato 22 partite contro le 20 della NL, segno comunque di grande equilibrio nei rapporti di forza. Tra i duelli personali più attesi, da segnalare la vittoria di Santana, lanciatore partente dei Mets, sul collega Matsuzaka nella partita di venerdì conclusa 3-5 per il team di New York.
Non hanno disputato questo assaggio di Interleague sia Cubs che Padres che hanno incrociato mazze, guanti e loro destini. Lo sweep che i californiani hanno inflitto alla compagine dell'Illinois porta San Diego a nove vittorie consecutive, la striscia più lunga nella storia della franchigia fermata poi dalla sconfitta in gara-1 contro Arizona. I Cubs invece, che hanno perso anche gara-1 contro i Pirates, hanno realizzato la striscia negativa più lunga della gestione Piniella visto che l'ultima volta che i "North Siders" persero 8 partite consecutive risale al 2006 ed alla guida del roster c'era Dusty Baker, attuale manager di Cincinnati.
Archiviate le Interleague, A-Rod è tornato per la prima volta in Texas dopo l'outing sull'uso di sostanze dopanti tra il 2001 ed il 2003, proprio quando il campionissimo degli Yankees indossava la casacca dei Rangers. Come era ovvio attendersi non sono mancati i fischi per Rodriguez, che però ha colpito duro la sua ex-squadra. Cinque valide e 4 punti che confermano l'ottimo momento dei Bronx Bombers (che chiudono la gara con un convincente 11-1 contro al squadra più in forma della West Division di AL), tornati a ridosso dei Red Sox attualmente al comando della East Division.
Nella National League la sfida al vertice tra Milwaukee e St. Louis, al momento ferma sull'1-1, si apre con una partita dominata dai lanciatori. Dopo 9 inning con il risultato inchiodato sullo 0-0, un singolo di Bill Hall al nono vale la vittoria per 1-0 per i Brewers. A masticare amaro è il partente dei Cardinals Chris Carpenter che non ottiene la vittoria dopo aver lanciato 8 inning concedendo solo 2 valide e totalizzando 10 strike-out. Per il rilievo McClellan: 1.2 inning lanciati, una base per ball ed una valida. Per i padroni di casa si sono succeduti sul monte Gallardo (8 inning, 2 valide, 4 basi per ball e 6 K), Hoffman (1 inning senza concedere nulla) e Villanueva (1 inning con 2 K), al quale è andata la vittoria.

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.