Rimini e Bologna, superpotenze contro

Sfida tra le prime della classe che svettano in ogni graduatoria offensiva e difensiva: il miglior attacco (Bologna, .294) contro la miglior difesa e mound (Rimini, 12 errori e 2.20 di media PGL) – Parlano Nanni e Mazzotti

Ed eccoci quà al classico giro di boa, all'atteso ultimo turno della fase di andata della regular season che propone un Rimini-Bologna assolutamente da non perdere, per diversi motivi, e che potrebbe tutto sommato riservare, perché no, delle inaspettate sorprese, in un senso o nell'altro.
L'Emilia che sfida la Romagna, Marco Nanni che sfida Mauro Mazzotti, due superpotenze a confronto. Da una parte la Telemarket che guida la graduatoria con 14 vittorie su 18 incontri: una squadra letteralmente trasformata e finalmente competitiva, grazie alle mani esperte di quel Mazzotti che dopo 10 anni è rientrato alla corte di Zangheri per regalare al Presidentissimo l'ennesima soddisfazione. Un rimbalzo decisamente importante per Rimini rispetto allo stesso periodo del 2008 quando i "Pirati" vantavano un misero 9-9. Oggi dispongono di bombardieri notevoli (14 fuoricampo all'attivo finora e 105 punti prodotti) ma anche della miglior difesa (12 errori) ed il miglior mound (2.20). E fanno meglio in trasferta (9-3) che sul terreno amico (5-1). Insomma, la cura Mazzotti è efficace.
Dall'altra la Fortitudo Bologna, splendida seconda, che sabato notte a Grosseto ha centrato il tredicesimo successo stagionale contro 5 sconfitte, che riesce a districarsi bene sia in casa (6-2) che fuori (7-3). Nel 2008, dopo 18 gare disputate, i felsinei avevano fatto meglio in assoluto (16-2) con addirittura un clamoroso 9-0 in trasferta. Quest'anno, al di là dei numeri, Bologna non è mica da meno, tenuto conto della delicata stagione invernale trascorsa tra varie vicissitudini e del rafforzamento di tutte le avversarie. Ed è lì dietro il Rimini, che guarda dall'alto Nettuno, Parma, i campioni in carica del San Marino, il Grosseto, Godo e Reggio Emilia. Nanni non può che dirsi soddisfatto dei suoi: miglior media battuta (.294), maggior numero di punti segnati (118), valide (176), basi rubate (22) e basi su ball ottenute (ben 92).
"Essere lì, da soli, davanti al Nettuno ci speravo ma non me lo sarei mai aspettato – confessa Marco Nanni a BASEBALL.ITsono davvero orgogliosi dei miei giocatori, di quello che stanno dimostrando e dei numeri importanti che realizzano. Abbiamo passato un'invernata in sordina, alla ricerca di uno sponsor in questo tempo di crisi, e con altri problemi. Mentre gli altri, dal Rimini al Nettuno e al Parma che allestivano al meglio le proprie squadre, con l'obbligo di essere poi le favorite. E invece ecco il Bologna protagonista, una squadra aggressiva sulle basi ed in campo: è questa la cosa che mi da più piacere. Il trittico con il Rimini? Monte e difesa potranno dare la svolta alle tre gare. In gara-1 loro sono davvero molto forti con Garcia e Martinez che ad oggi sono la coppia più difficile da battere, s epotessi toglierli a Mazzotti… Il primo match sarà quello più duro ma anche il più importante perché, se vinto, da la necessaria tranquillità per l'intero weekend. Le altre due sono più aperte. La rotazione è la solita con Matos, Ribeiro e Betto, anche se le riserve su quest'ultimo le scioglieremo tra qualche giorno visto che è reduce da una brutta influenza con febbre alta. Il campionato 2009 è comunque equilibrato, vedo Parma e San Marino che in questo momento stanno dando un po' meno, ma usciranno alla distanza, hanno organici per emergere".
Dall'Emilia alla Romagna. Mauro Mazzotti si gode il primo posto del suo Rimini nella vicina Cesenatico e attende fiducioso il confronto con la Fortitudo. Qualche ricordo, qualche emozione, chissà… d'altronde Bologna è stata la squadra con cui ha vinto il tricolore nel 2003 e 2005.
"Siamo al completo, pronti per il trittico. Matos lo conosciamo bene, è al suo sesto anno qui in Italia ma è sempre in testa, ormai è una leggenda del nostro campionato: fai fatica a non fidarti di uno che è arrivato sempre tra i primi due migliori sul mound e che nel 2005 non è arrivato manco a uno di media PGL – sottolinea MazzottiSe la analizziamo bene, Bologna è una avversaria tosta: avevano perso Cillo ma lo hanno sostituito con Ribeiro, oggi 5-0, che non lo ha fatto rimpiangere. Il lineup aveva perso Austin che però è tornato: una vitale iniezione di fiducia per Bologna che ha, secondo me, la stessa forza dell'anno scorso quando dominò la regular season. Saranno partite dal risultato stretto, dominate da lanciatori e difese… E' chiaro, partiamo per vincerle tutte e tre, tutte le squadre di vertice scendono in campo sperando di vincerle tutte. Giocheremo a viso aperto. Il mio Rimini? Siamo andati bene finora, abbiamo giocato un bel baseball, girando attorno ad un buonissimo staff di lanciatori ed un'ottima difesa, con un lineup equilibrato. I giocatori hanno capito subito qual è era il proprio compito, chi era nel cuore del lineup cosa doveva fare… eppoi la difesa, 12 errori e basta, che hanno fatto la differenza. Stiamo cercando di fare le cose per bene, cercando quella sicurezza per arrivare ai playoff. Siamo consci che se giochiamo come sappiamo fare, siamo tra i migliori. Ciascun giocatore del Rimini sta rispondendo alle aspettative tecniche ma soprattutto umane, tutta gente che si mette a disposizione…"
Oltre il big-match Rimini-Bologna, la settima di andata della IBL 2009 presenta anche un interessante T&A San Marino – Montepaschi Grosseto, De Angelis Godo – Cariparma e Palfinger Reggio Emilia – Danesi Nettuno.

Informazioni su Filippo Fantasia 674 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.