Carrara soffre ma vince, tiene bene Estrada

Il nettunese firma il secondo successo alle Winter Leagues venezuelane, Ugueto in slump da 2 settimane, debutto per Duran – Su buoni livelli il lanciatore della T&A, poco utilizzati Munoz e Connell

Sono sempre i Leones di Caracas a comandare la Venezuelan League, dopo 29 turni della Winter League 2008-2009. La squadra della capitale guida con tre partite di vantaggio sui Tiburones de La Guaira, cinque sugli Aguilas de Zulia e sei sui Cardinales de Lara. Pesante il ritardo dei campioni in carica dei Tigres de Aragua, solo sesti in classifica a sette partite di ritardo dalla vetta.

Caracas quindi vola, trascinata nel box di battuta da Jesus Guzman (.385 di media) e Josh Kroeger (.340 con 9 fuoricampo), e i soli Tiburones sembrano tenere il passo grazie al leader assoluto della media battuta del campionato Oscar Salazar (.450) ed al lanciatore Brian Gordon (1.83 di media PGL), secondo solo a David Austen degli Aguilas de Zulia che è il miglior partente della lega con 1.67 di media.

Dolenti le note degli "italiani" presenti nella Winter League venezuelana. Ha migliorato la sua media PGL Giovanni Carrara, scesa ora a 5.03, ma quanta fatica per il pitcher della Danesi Nettuno. La scorsa settimana ha conquistato la sua seconda vittoria soffrendo per 5 riprese sul monte di lancio contro gli Aguilas: ha concesso ben 9 battute valide e solo l'ottima prova della difesa dei Cardinales ha evitato il peggio per Carrara. L'ex-Dodgers è con i suoi 34 inning giocati il lanciatore più utilizzato della squadra di Lara: per lui 7 partenze con un record di 2 vinte e 2 perse e tre no-decision, mai sul monte per più di cinque inning.

Dopo l'ottimo avvio di stagione, in calo è Luis Ugueto, in slump dal 12 novembre con 6 partite disputate ed un misero 3 su 25 nel box di battuta, la sua media battuta è scesa a .289. L'altro "nettunese" Carlos Duran ha giocato la scorsa settimana la sua prima partita da titolare, risultando tra i migliori con un 2 su 6 nel box, un doppio e 2 punti battuti a casa.

Tiene su buoni livelli la sua media punti guadagnati Horacio Estrada, 3.9 in 30 inning sul monte di lancio delle Tigres de Aragua, ma ancora non riesce a firmare la sua prima vittoria in campionato. Schierato come partente nel big-match contro la capolista Caracas, Estrada è stato surclassato di valide da Guzman e compagni, 8 con l'aggiunta di due basi per ball, per un parziale pesante di sette punti subiti in neanche due inning in pedana. Dopo sette presenze con la casacca delle Tigres il record del sammarinese dice solo 2 sconfitte, ma resta comunque il lanciatore con più inning nel braccio tra i campioni in carica.

Ancora senza sussulti la Winter League di Orlando Munoz e Lino Connell, utilizzati poco in questo avvio di stagione invernale.

Avatar
Informazioni su Giovanni Colantuono 80 Articoli
Nato a Nettuno nell'aprile del 1969, Giovanni Colantuono vive nella cittadina del litorale tirrenico insieme alla moglie Clara e ai suoi due figli: Christian, il più grande, gioca nelle giovanili del Nettuno, mentre Sabrina, la più piccola, è appassionata di danza ma segue anche lei assiduamente le partite in diamante. Da sempre appassionato di baseball, inizia la sua carriera giornalistica nell'emittenza televisiva privata. E' stato curatore e conduttore di "Casabase", un settimanale dedicato al massimo campionato di baseball andato in onda tra il 1991 ed il 1995, periodo in cui collabora anche con il settimanale locale "Il Granchio" ed il quotidiano "Il Tempo". Con la testata romana ha collaborato per diversi anni essendone anche inviato alla Coppa dei Campioni nel 1991 a Parigi e nel 1992 a Rotterdam. Per GTV, emittente locale della provincia di Roma, ha curato e condotto numerosi programmi sportivi come "Il Nostro Sport" che trattava di discipline come rugby, pallanuoto, volley e pallacanestro, "Dimensione Sport Giovani" che si occupava dei settori giovanili delle numerose società sportive della provincia di Roma. E' stato inoltre radiocronista di Idea Radio Nettuno con cui ha raccontato gli scudetti vinti dal Nettuno negli anni '90. Il giornalismo è sempre stata la sua grande passione che ha appagato con le numerose collaborazioni con testate nazionali e locali, ritagliando spazi di tempo dal suo lavoro in una multinazionale americana. Autore di due film dedicati a due importanti successi: "Parigi, il Nettuno sul trono d'Europa" dedicato alla conquista della terza Coppa dei Campioni del Nettuno e "Italia campione d'Europa a Nettuno" dedicato alla vittoria degli Europei della Nazionale di Silvano Ambrosioni nel '91 allo Steno Borghese di Nettuno. Hobby preferiti la lettura ed... i videogiochi sul baseball, naturalmente. Dal 2008 è addetto stampa del Nettuno BC: "Curare l'ufficio stampa di una società così gloriosa è per me motivo di grande onore, soprattutto perchè per un nettunese - ricorda Colantuono - il Nettuno BC è una cosa che ti scorre nelle vene".

Commenta per primo

Lascia un commento