European Top 50: Nettuno e San Marino sul podio

Pubblicata la classifica aggiornata dei migliori 50 club in Europa – Amsterdam al comando, al secondo posto Nettuno e San Marino, quindi Kinheim – Settimo il Grosseto, dodicesimo il Bologna

Anche se il progetto di una futura European Professional League potrebbe vedere la luce solo a partire dal 2010, i club italiani farebbero meglio ad iniziare sin d'ora a guardare con più attenzione alla classifica in ottica continentale. Stavolta però non stiamo parlando di quella della Italian Baseball League, ma della "European Top50" redatta ogni anno dai colleghi del sito Mister-Baseball.com
I criteri su cui si basa il calcolo dei punti assegnati a ciascuna squadra dei diversi paesi (23 per la precisione) prendono in considerazione diversi aspetti tra cui oltre il piazzamento nel proprio campionato nazionale, ma anche i risultati ottenuti dalle rappresentative nazionali agli Campionati Europei, lo sviluppo del baseball nella nazione di appartenenza etc…
Nella Top10 figurano al primo posto gli Amsterdam Pirates, targati L&D, campioni d'Olanda (29.50 punti), ma al secondo posto, a pari merito, troviamo il Danesi Caffè Nettuno e la T&A San Marino (29.33). I laziali hanno conquistato la European Cup 2008 a Barcellona dopo essere stati battuti in gara-7 dal San Marino che ha vinto il suo primo storico scudetto.
Quarto posto per gli olandesi del Corendon Kinheim (29), quinto il Barcellona (27), sesto posto ancora con gli spagnoli del Puerto Cruz (26.50), settimo il Montepaschi Grosseto (25.33), ottavo il Door Neptunus (25), nono i tedeschi del Ratisbona (24.83) e al decimo posto dalla Francia gli Huskies Rouen (23.50). Le altre italiane presenti in classifica sono la Fortitudo Bologna (dodicesimo posto), Cariparma al ventiduesimo e Telemarket Rimini, solo al trentacinquesimo posto.
Se dovessimo stilare quindi un'ipotetica lista con le otto candidate alla futura European Professional League avremmo Amsterdam, Nettuno, San Marino, Kinheim, Barcellona, Puerto Cruz, Grosseto e Neptunus, quindi tre olandesi, due italiane, due spagnole più la squadra della Repubblica del Titano.
Occorre comunque considerare che il format definitivo della EPL non è ancora stato comunicato e quindi non sarebbe da escludere una "opzione B" in cui le otto squadre partecipanti debbano provenire da otto differenti nazioni europee. In tal caso, la composizione della futura EPL sarebbe: Amsterdam (Olanda), Nettuno (Italia), San Marino (RSM), Barcellona (Spagna), Ratisbona (Germania), Rouen (Francia), Brno (Repubblica Ceca), Londra (Gran Bretagna).
Unico dubbio riguarderebbe la partecipazione della squadra del Monte Titano: San Marino milita infatti nel campionato italiano e potrebbe dover cedere il posto a Mosca, squadra che attualmente occupa il ventunesimo posto.

Marco Micheli
Informazioni su Marco Micheli 86 Articoli
Nato nel 1980, metà trentino e metà vicentino (ma veronese d'adozione), vive e lavora a Milano dove si occupa della comunicazione nel Sud-Europa per Boston Consulting Group (BCG), la multinazionale della consulenza aziendale. Grande appassionato di tutto ciò che è USA, dallo sport ai "dunkin' donuts", dai grattacieli della East Cost alle spiagge assolate della West. Marco scopre il baseball all´età di 10 anni quando, complice un regalo della madre insegnante, inizia a calpestare lo storico diamante della Polisportiva Praissola sotto la guida del "mitico" Bissa. Gli anni dell´università lo allontanano dalla terra rossa, prima a Feltre e poi a Milano. Ma è con il conseguimento della laurea in Relazioni Pubbliche allo IULM di Milano e il conseguente viaggio-premio a Boston che si ritrova e decide di curare la comunicazione dei Dynos Verona. Due anni favolosi, densi di soddisfazioni e ricordi indimenticabili, impegnato nella promozione del sodalizio scaligero sulla stampa locale e sportiva. Per Baseball.it scrive del "batti e corri" giocato nella sua terra, il Nord-Est, ma non disdegna di "intrufolarsi" anche in questioni a carattere nazionale e internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento