L'addio allo Yankee Stadium, tra lacrime e commozione

Stanotte l'ultima vittoria degli Yankees sugli Orioles con out finale di Mariano Rivera per salutare lo stadio più famoso al mondo – Il nuovo impianto, costo 1.3 miliardi di dollari, sarà una replica di quello costruito nel 1923

NEW YORK – L'ironia della sorte ha voluto che il debutto editoriale su Baseball.it coincidesse con l'ultima partita degli Yankees, quell'ultima vittoria (7-3 il finale) sugli Orioles della notte scorsa con Rivera che mette a segno l'ultimo out fra tanta commozione, nello stadio che "Ruth costruì". Da giorni, nella "grande mela", si respirava un'aria di grande malinconia. Lo Yankee Stadium rappresenta un'icona che non sarà facile dimenticare, impossibile da duplicare.
Figure come Joe Di Maggio, Babe Ruth, Lou Gehrig, Bobby Murcer, Thurman Munson, Reggie "Mr. October" Jackson, campioni dei giorni nostri come Derek Jeter, Mariano Rivera, Alex Rodriguez, insieme a tantissime altre stelle, non solo hanno giocato partite memorabili in questo stadio, ma hanno scritto, ognuno a proprio modo, una parte della storia del baseball.
George Steinbrenner ha detto al New York Post che il momento in cui entrò per la prima volta in quello stadio come numero uno della franchigia, in una fredda giornata nel gennaio del 1973, resta il ricordo più vivido tra le tantissime immagini che lo hanno accompagnato in questi anni di gestione.
Mentre tanti tifosi hanno già tentato, da diverso tempo, di portar via dei cimeli dallo Yankee Stadium, più o meno legalmente, Mr. Steeinbrenner ha dichiarato che, a parte le sue foto personali (con familiari, presidenti, sindaci e personaggi famosi), non porterà niente altro con sé di quella vera e propria cattedrale del baseball. Per decenni, l'owner box è stato il posto preferito, situato proprio davanti al suo ufficio. Proprio lì ha ospitato numerosi personaggi eccellenti da Billy Crystal ad Adam Sandler, da Henry Kissinger a Kevin Costner, da Tom Cruise a Donald Trump, fino al presidente Bush e signora, ma la lista è davvero troppo lunga da poter essere citata.
Lo Yankee Stadium chiude definitivamente i battenti ma i tifosi dei Bronx Bombers, giura Steinbrenner, non resteranno delusi ed apprezzeranno gli sforzi fatti per mantenere viva la tradizione e l'eredità degli Yankees. Il nuovo impianto, situato a poche decine di metri dal vecchio stadio, è infatti una replica dell'originale che risale al 1923. Stesse dimensioni e diamante. Sempre nel quartiere del Bronx. Costo: 1.3 miliardi di dollari.
Sono passati 85 anni da quando le porte dello Yankee Stadium si spalancarono a New York. Ventisei World Series vinte. E' calato il sipario sullo stadio di baseball più famoso al mondo. Ma la leggenda degli Yankees continua…

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.