Roma ed Iglesias vincono e si qualificano al secondo turno

I giallorossi travolgono Nettuno (16-9) ed Arezzo (16-5), mentre l’Iglesias batte 13-5 il Cagliari nel derby sardo – Per gli ultimi due posti in palio, lotta tra Arezzo e Foligno nel girone A e tra Cagliari e Polizzi Generosa nel girone B

Troppo brutto per essere vero. Due sconfitte per manifestaninferiorità danno l'idea di una squadra, il Nettuno, che ha vissuto la terza giornatancampionato nazionale di softball maschile fastpitch in evidente difficoltà. Senè vero che ha probabilmente preso sottogamba l'impegno, visto che aveva già inntasca il pass per il secondo turno, la disfatta con la Roma Softball ha perònmesso in evidenza le lacune tecniche dei tirrenici che non si erano vistenfinora: una squadra che non ha reso dal box, brutta sul monte e tropponremissiva per poter ambire a risultati più prestigiosi.
nFatta eccezione per il sempre ottimo terza base IfrainnRodriguez, che molto probabilmente si contenderà il titolo di MVP 2008, ilnresto della formazione nettunese ha fatto davvero poco per evitare le duensconfitte. Passi pure quella in gara uno con la Roma, dove ad onor del vero è statonun buon Nettuno (addirittura in vantaggio 8-1 e capace di restare in partitanfino al quinto con la Roma avanti 11-9), ma la debacle contro l'Arezzo, battutonper manifesta inferiorità appena sette giorni prima, potrebbe indicare che lansquadra probabilmente ancora non ha quell'amalgama che invece è prerogativa enpunto di forza dei capitolini.
nRoma e Nettuno di fronte appunto nella prima gara, nel derbynche doveva determninare la vincente del gironenB. Parte forte il Nettuno (che evidentemente aveva puntato tutto sullanvittoria di questo match), con il manager della Roma che affida la palla al partentenBril. Dovranno passare ben quindici uomini che con 7 valide porteranno a casa seinpunti, prima che Calabretto decida di mettere su Vergara, mentre il Nettunonchiude subendo un solo punto alla fine del primo inning (6-1). Altri due puntinal secondo per il Nettuno (8-1), ma la reazione della Roma è veemente: unanserie di quattro valide ed un fuoricampo del sempreverde Alimonti, in aggiuntanad un paio di errori della difesa ospite, valgono 8 punti ed il sorpasso. Langara resta in equilibrio con buone giocate difensive da ambo le parti, poi alnquinto inning nel proprio turno di attacco i giallorossi vanno a segno ben 5nvolte, colpendo il pur bravo Ceci con 5 valide di cui 2 fuoricampo di Bernini enancora Alimonti. E' il colpo del ko. Finisce 16-9 per manifesta inferiorità allanfine del quinto inning. Alimonti con due fuoricampo e Alessandro De Luca connuno i migliori per la Roma, in gran spolvero Ifrain Ramirez per il Nettuno.
nLa seconda partita della giornata tra Arezzo e Nettunonavrebbe dovuto essere una formalità, stando almeno a quanto accaduto settengiorni prima ad Arezzo quando i nettunesi avevano passeggiato vincendo 13-3 in quattro riprese. Qualche esperimentonin casa laziale con l'esordio stagionale di Nardini sul monte e qualche cambionin diamante. Il pitcher nettunese fatica a trovare l'area dello strike ed intoscani ricevono ben quattro basi ball in apertura, cui seguono un paio dindoppi. Arezzo subito in vantaggio per 5-1 al primo inning. Le cose non cambianonnelle riprese seguenti, e così da una parte l'entusiasmo dei toscani endell'altra la rassegnazione dei nettunesi, la gara prosegue a senso unico dovennon mancherà il fuoricampo del forte prima base aretino Segundo Brito e la straordinarianperformance del nettunese Ifrain Ramirez capace di ben due homer anche in unangiornata pessima per la sua squadra.
nRoma e Arezzo opposte alla fine del trittico, con incapitolini che schierano una formazione completamente diversa rispetto ainprecedenti match (e questo è uno dei suoi punti di forza, molti uomini tutti inngrado di competere ad ottimi livelli), spazio quindi ai vari Cleto, Cocciolo enBinella. L'Arezzo comincia bene. In evidenza i pezzi pregiati dei Dominicanos,nche creano ben più di qualche difficoltà alla difesa romana. Ci pensa poi ilnlineup della squadra capitolina a raddrizzare la partita con una serie dinhomerun impressionanti che piegano la resistenza dell'Arezzo fino al defintivo 16-5.nLa rotazione del monte giallorosso funziona perfettamente, mentre i lanciatorinavversari pagano lo sforzo della partita con il Nettuno.
nResta quindi la Roma la squadra da battere (ha conquistato 4nvittorie, il primo posto del girone e la qualificazione alla fase successiva),nuna squadra di grande spessore ed esperienza forte sia nel box che sul monte,nche però sembra non essere in grado di sostituire il suo pitcher migliorenVergara nei match che contano, come confermato dal brutto inning di Bril contronil Nettuno. Dal canto suo, il Nettuno non ha rilievi validi e si affida al solonCeci, che avrà sicuramente molte difficoltà quando nella seconda fase singiocheranno più partite ravvicinate. L'Arezzo dato dai più per spacciato handimostrato invece di avere tutte le carte in regola per giocarsi il prossimonfine settimana la qualificazione contro il Foligno in uno scontro che sinpreannuncia già spettacolare (una vittoria del Nettuno contro l'Arezzo avrebbenspianato la strada alla qualificazione del Foligno che invece dovrà soffrirenfino all'ultimo).
nA Cagliari, nel gironenA, era in programma la rivincita tra Cagliari ed Iglesias, in attesa delntriangolare della prossima settimana dove finalmente si sfideranno tutte e trenle pretendenti, inclusi i siciliani del Polizzi Generosa. Un Cagliarinfinalmente più competitivo evita questa volta la sconfitta pesantissima: restanin partita fino al terzo inning quando sotto 9-5 deve però cedere allonstrapotere del line-up avversario.
nL'Iglesias, forte della propria superiorità, toglie il lanciatorendi punta Fabrizio Cuccu già a metà del secondo inning, quando avanti 6-2 sembranaver già la vittoria in mano. Il Cagliari segnerà poi tre punti sul rilievonportandosi fino al 6-5. Ma negli inning seguenti l'attacco dell'Iglesias rialzanla testa e comincerà a battere come sa raccogliendo altri sette punti e nonnconcedendo quasi più nulla al Cagliari. Si assicura così la seconda vittoriandel campionato per 13-5 al quinto inning per manifesta inferiorità, successo chenassegna matematicamente all'Iglesias un posto per la seconda fase che sindisputerà a Tirrenia.
nIl Polizzi Generosa, a scanso di improbabili sconvolgimenti,nsembra essere la seconda squadra destinata a qualificarsi per il secondo turno.nLa prossima settimana sarà in Sardegna per affrontare per la prima volta l'Iglesias.nSi contenderanno il titolo di regina del girone, dopo essersi confrontrate anviso scoperto.n

Informazioni su Massimo Baldazzi 22 Articoli
 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.