Milano, due sconfitte anche contro il Junior Parma

Decimo stop consecutivo per i rossoblu che, battuti due volte (7-5 e 4-2) anche nella trasferta emiliana, sono adesso scivolati al penultimo posto in classifica del girone A

Anche nellandelicata trasferta di Parma contro lo Junior, nil Milano subisce l'ennesima battuta d'arresto e non riesce ad interrompere il suonperiodo negativo ed allunga a dieci il numero di sconfitte consecutive. L'ultima di andata della regular season registra infattinun nuovo doppio passo falso dei rossoblu contro i ducali (7-5 e 4-2) chenfa scivolare inesorabilmentenil Milano al penultimo posto in classifica del girone A. Va detto che lansquadra di Pasotto non sta certo attraversando un periodo fortunato ed in piùndi qualche occasione, anche negli ultimi due match, la buona sorte le hanvoltato le spalle. Il line-up meneghino dovrà ritrovare quindi il morale pernaffrontare in modo determinato il girone di ritorno, oltre a rivedere qualcosanin attacco che non funziona soprattutto nei suoi uomini di punta.
nA Parma, nel primo incontro, dopo il momentaneo vantaggionin avvio (con due out singolo di Santoianni spinto a casa da Cabrera), Milanonnon è stato più in grado di riprendere in mano le redini dell'incontro,ncomplice anche la giornata non particolarmente felice di Greggio (3 punti innaltrettante riprese, rilevato poi da Sardo).
nCosì il Junior Parma, dopo aver raggiunto il pari già nelnprimo turno d'attacco, ha poi allungato al terzo e al quarto (3-1) prendendonpoi il largo al sesto inning (7-1), con Caravita, Guidozzi e Corsaro innevidenza nel box. Al sesto i rossoblu non sono riusciti a concretizzare unangrande occasione lasciando le basi cariche dopo una linea di Parisini finitannel guanto della difesa (4 gli errori avversari a fine gara). Il Milano ha comunque battuto di più (10 valide contro 9)nma non è stato abile a finalizzare le sue azioni offensive. Al settimo hanprovato a rifarsi sotto segnando 3 punti e facendo ruotare sul mound ben 3nlanciatori ma il vantaggio (7-4) dava comunque una certa sicurezza ai padronindi casa. E pure al nono un ultimo, importante assalto, miseramente sciupato:nDrago, Selmi e Santoianni battono valido e riempioni le basi, poi Cabrera,nCorba e Parisini non fanno altrettanto bene lasciando 2 uomini in base. Con ilnJunior che festeggia il 7-5 finale.
nIn gara-2, Lisandro Corba contro Fabio Aimi. E' sempre delnMilano il punto che sblocca il risultato: alla terza ripresa, Bacio approfittandi un errore di tiro dell'interbase per correre verso il piatto di casanbase(1-0). La svolta della partita al quinto inning, quando Corba hanl'unico, ma fatale, momento di defiance dell'intero incontro. Prende 5 validendall'attacco del Junior (Canali e Ugolotti i migliori) che fruttano 4 punti. Milano è costretto nuovamente ad inseguire ed al sestontenta un parziale recupero ma non sfrutta un'altra interessantissima situazionenin base: valide consecutive di Drago e Selmi, 4 ball per Santoianni, poi lanvolata di sacrificio di Cabrera (4-2). I due punti del potenziale pareggionrestano in base, perché prima Anedda poi Parisini non riescono ad toccare ilnrilievo Brambilla. Le veloci ultime tre riprese non regaleranno nessun altranemozione. Lo Junior porta a casa anche la seconda partita e scavalca il Milanonin classifica.
nIl prossimo weekend sul diamante del Kennedy c'è il Collecchio per lanprima di ritorno (all'andata finì 1-1 con un Milano particolarmente ispirato).
n

Commenta per primo

Lascia un commento