Weltin Cabrera e Lisandro Corba per lanciare il Milano in A2

Un ricevitore-esterno dominicano con grandi capacità offensive (leader nei punti battuti a casa, 42, con .347 di media nel 2007 a Paternò) ed un pitcher italo-argentino reduce da 3 stagioni a Brescia

E’ stato inserito nel girone A dove ritroverà il Bollate in uno storico derby che non si disputava ormai da sei anni. Il Milano guarda, con grandi speranze, al ritorno in serie A2 e vive l’attesa del primo turno con un paio di importanti colpi di mercato, messi a segno per dare competitività alla squadra allenata da Raoul Pasotto.
Da Paternò arriva infatti il dominicano Weltin Cabrera, 27 anni il 4 aprile prossimo, che potrà essere utilizzato sia come ricevitore che come esterno. Nelle ultime due stagioni in Italia ha vestito la casacca dei Warriors e potrebbe davvero essere il bomber rossoblu del 2008: l’anno scorso ha concluso il campionato di A2 con una media battuta di .347 e soprattutto con 41 punti battuti a casa, leader assoluto in questa categoria (secondo in quella dei fuoricampo con 4 homerun).
Cabrera, che ha alle spalle anche qualche partita nella winter league dominicana con i Braves, potrà alternarsi con Anedda dietro il piatto di casa base, ma si candida soprattutto ad avere un ruolo da grande trascinatore a livello di spogliatoio.
Cabrera è il terzo giocatore della Repubblica Dominicana a vestire la casacca del Milano dopo Miguel Herrera, diventato italiano e rientrato in rossoblu quest’anno dopo aver giocato al Kennedy dal 2003 al 2006, e Junior Guzman, utilizzato nella scorsa stagione.
Con l’italo-argentino Lisandro Corba, nato 32 anni fa a Santa Fè, il Milano centra un altro acquisto di valore per la stagione 2008. Il nuovo lanciatore oriundo del club rossoblu, di origine piemontese, è reduce da tre campionati con la maglia del Cus Brescia: due in serie B ed uno, nel 2007, nella serie cadetta dove ha lanciato 123 innings chiudendo con 3.37 di media pgl e 86 strike-outs.
Si tratta di un pitcher di grande esperienza che vanta nel suo curriculum anche due anni da pro con l’organizzazione degli Atlanta Braves: nel 1995, all’età di 19 anni, ha debutatto nella Gulf Coast League e l’anno dopo in singolo A con Macon nella South Atlantic League.
Corba, tra l’altro, è stato il primo giocatore della storia del baseball argentino ad essere ingaggiato da una franchigia delle Major Leagues. Nel suo Paese, invece, ha giocato con Acindar Rosario, Escuela 1235 di Rosario, Provincial, Popeye Salta e Asociacion Japonesa La Plata.
Il neoacquisto rossoblu è il terzo argentino della storia del Milano, dopo il lanciatore Diego Radoni (2004-2005) e l’interbase Mariano Drago (2007).
Oltre Cabrera e Corba, il Milano potrebbe ulteriormente rinforzarsi. All’allenatore Pasotto, per completare l’assetto difensivo della squadra, servirebbe anche un interno.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.