Eenhoorn: “Il mio Europeo, aspettando il debutto…”

Il manager olandese a colloquio con Baseball.it – ‘L’Italia? Se giochiamo come sappiamo, non dovremmo preoccuparci. Va però considerata molto seriamente…”

Poche ore dopo il debutto degli azzurri contro l’Ucraina, anche la nazionale olandese scenderà in campo domani pomeriggio per giocare la sua prima partita dell’Europeo 2007. Il roster orange, inserito nel Gruppo A, affronterà infatti alle 16 l’Austria sul diamante di Viladecans. In attesa dell’esordio della sua squadra, ieri sera abbiamo raggiunto Robert Eenhoorn nel ritiro catalano.
Allora mister, quali sono i grandi punti di forza di questa Olanda 2007?
‘Penso che in questo gruppo ci sia davvero una interessante composizione di giocatori. Dai giovani a quelli più esperti. Ma tutti con due caratteristiche principali: velocita e potenza”.
Ma quanto sarà importante il supporto di coloro che sono arrivati dagli USA?
Da ieri purtroppo ne abbiamo solo sei a disposizione dopo la partenza dell’infortunato Tom Stuifbergen, sostituito da Kenny Berkenbosch. Questi giocatori professionisti ci hanno portato la loro grande esperienza, un elemento necessario per i risultati della squadra”.
A quali giocatori olandesi dovremmo prestare particolare attenzione, da un punto di vista delle prestazioni in campo?
‘Difficile a dirsi. In ogni torneo ci sono giocatori che inaspettatamente brillano in modo da fare la differenza sia sul risultato della singola partita che sull’esito dell’intera manifestazione”.
Facciamo un’analisi delle formazioni inserite nel Gruppo A e qualche previsioni sul girone finale…
‘Ogni formazione del nostro raggruppamento deve essere considerata seriamente, perché sottovalutare l’avversario è l’errore più grande che potremmo commettere. Abbiamo tutta la settimana per osservare quello che accade anche nell’altro gruppo, analizzando attentamente la forza reale di ogni nazionale. Difficile fare un pronostico delle varie squadre. Continuano a cambiare i loro giocatori e la provenienza”.
E l’Italia? Preoccupano i tradizionali rivali?
‘Se riusciamo a raggiungere la giusta concentrazione, giocando bene come sappiamo fare, non dovremmo preoccuparci dei nostri avversari. L’Italia, però, come qualche altro paese, va considerata MOLTO seriamente”.

Robert Eenhoorn è nato a Rotterdam il 9 Febbraio 1968. Ha esordito con il Neptunus nel 1984, due anni dopo arriva in Nazionale (69 gare in totale). Risale al 1987 la sua prima partita con gli Haarlem Nicols. Nel 1990 venne messo sotto contratto dai New York Yankees. In Major Leagues, ha vestito anche la maglia degli Anaheim Angels. Ha fatto parte dell´organizzazione dei New York Mets (AAA, Norfolk). Ha partecipato alle Olimpiadi del 1988 a Seul e del 2000 a Sidney.

Informazioni su Pim Van Nes 277 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.