Nelle Majors è già tempo di Interleague

Da domani scatta la prima delle due fasi con 252 partite da giocare tra AL e NL – Record di spettatori nel 2006 – Finora 1.250 vittorie della American di cui 103 ad opera degli Yankees

Da domani American e National League daranno il via, per l’undicesima volta nella storia delle Majors, alla fase di Interlega che prevede la disputa di 252 incontri ed è articolata in due momenti distinti: il prossimo weekend e il periodo che va dall’8 al 24 giugno.
Per il 2007 le formazioni della East Division della American League affronteranno la West Division della National League, quelle della Central Division della NL se la vedranno con la West Division della AL, infine le squadre della East Division della NL sfideranno la Central Division della AL.
L’anno scorso l’Interlega aveva registrato un’affluenza record con quasi 8 milioni e 600mila spettatori e battuto anche il primato di tutti i tempi di presenze per singola partita, oltre 34.000 (+9.6% rispetto alle altre partite di regular season che avevano ottenuto una media di oltre 31.000 spettaori).
Da quando è stata introdotta, nel 1997, l’Interlega ha registrato mediamente 32.842 presenze a partita, il 12.4% in più rispetto alla media degli spettatori della Intra-league (29.211).
Nelle dieci precedenti edizioni, l’American League ha ottenuto un record complessivo di 1.250 vittorie e 1.202 sconfitte (.510).
Nel 2006, la American League ha surclassato la National con ben 154 successi contro 98 sconfitte, .283 di media battuta e 4.11 di media PGL rispetto al .261 e 5.04 della NL.
I Boston Red Sox e i Minnesota Twins sono risultate le squadre da battere avendo realizzato il milgior record nell’Interlega con 16-2, seguite da Detroit Tigers (15-3), Chicago White Sox (14-4), Seattle Mariners (14-4) e Colorado Rockies (11-4).
I New York Yankees hanno invece il miglior record in assoluto da quando è in vigore questa nuova formula (103 vittorie e 71 sconfitte), seguiti dagli Oakland Athletics (103-73). I Florida Marlins (96-72) hanno infine il miglior record tra le formazioni della NL.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.