Botta e risposta tra Italia e Olanda alle European Series

Faraone sveglia Eenhoorn in gara-2, ma l’Olanda risponde con uno shut-out in gara 3 – Stasera gara-4 a Grosseto – 50 anni fa a Roma il primo incontro tra le due nazionali

La prima vittoria azzurra per 11-6 nelle European Baseball Series è arrivata sabato pomeriggio a Rotterdam grazie ad una valanga di valide (20) realizzate in 8 riprese.
Ma il vantaggio degli olandesi nella seconda ripresa aveva fatto pensare a tutt’altro tipo di partita (2-0 grazie al doppio dell’esordiente Kalian Sams). Sempre al secondo era stato Mario Chiarini con un altro doppio a recuperare qualcosa, ma per il pari bisognava attendere la terza ripresa sul singolo di Davide Dall’ospedale che mandava a casa James Buccheri. Era solo un assaggio di ciò che sarebbe successo di li a poco quando Max De Biase colpiva il lancio giusto battendo il primo fuoricampo italiano nelle serie europee (4-2).
Sul monte di lancio olandese Eenhoorn ha scelto David Bergman come partente, mentre tutti avevano puntato sull’asso Rob Cordemans. Eenhoorn aveva recentemente detto in un’intervista a Baseball.it che desiderava lavorare sui lanciatori più giovani proprio in occasione del nuovo torneo europeo.
Bergman ha concesso una valida nella prima ripresa, 2 nella seconda e 5 nella terza, troppe per Eenhoorn che ha mandato il primo rilievo olandese al monte: ma neanche Kenny Berkenbosch sapeva fermare il treno italiano. Con già due eliminati nel quarto inning due valide consecutive di Dall’Ospedale e De biase (doppio) hanno aumentato il vantaggio sul 5-2 ed un identico replay si verificava nella quinta ripresa. Dean Rovinelli prima, Albanese e Schiavetti poi facevano letteralmente schiantare Berkenbosch.
Anche l’esordio del terzo lanciatore olandese, Duco Jansen, non è dei più felici con due singoli di Buccheri e Dall’Ospedale e due punti di Albanese e Schiavetti (8-2 per l’Italia).
Sesta ripresa: subito due eliminati, Jansen colpisce Chiarini e Mazzanti sfodera il secondo fuoricampo italiano (10-2). Altra valida di Albanese e Jansen è fuori dai giochi.
Eenhorn fa debuttare il giovane lanciatore Jurriaan van Zijl che chiude bene la sesta ripresa e resiste anche al settimo attacco italiano. Nell’ottavo due bomber esplodono con due lunghi legni: Ivanon Coffie batte il suo secondo fuoricampo del torneo (10-3) ma poi tocca a Chiarini nel box completare il tris di fuoricampo in questo sabato tutto italiano (11-3).
Ad un passo dalla sconfitta, gli olandesi hanno un tocco d’orgoglio e segnano tre punti nella loro ultima ripresa per l’11-6 finale.
La difesa orange non ha commesso nessun errore, tutti e 11 i punti italiani risultano guadagnati sui lanciatori olandesi. 8 le valide subite da Bergman, 5 da Berkenbosch, 4 da Jansen e 3 da Van Zijl.
Lanciatore vincente Junior Oberto con solo 1 pgl in 5 riprese, 6 strike-out, 3 basi per balls e 4 valide. Cody Cillo e William Lucena hanno difeso il vantaggio azzurro, per due riprese ciascuno.
Il vice presidente olandese, Ruud van Zetten, ha premiato come ‘Man of the Match” Max De Biase, grazie al suo fuoricampo, al suo doppio, ai 3 punti battuti a casa ed all’ottima prestazione difensiva.
Eenhoorn ha spiegato alla TV olandese che contro Italia non si può mai lasciare nulla di intentato in partita e sopratutto i lanciatori devono concentrarsi al 200 per cemto contro gli avversari.
In gara tre, il manager olandese ha affidato a Cordemans le sorti della sfida.
Il suo collega Corradini, partente italiano, ha limitato il vantaggio olandese durante le prime 6 riprese (1-0). Al settimo entra il rilievo Carlos Pezzulo che concede un singolo e un bunt di sacrificio. Il secondo rilievo Carlos Richetti affronta il pinch hitter Balentina, spingendo Van´t Klooster a casa. Sui lanci di Stefano Bazzarini nell’ottava ripresa arriva anche il terzo fuoricampo olandese del torneo, grazie a Reily Legito con Ivanon Coffie in prima base (4-0).
Vincente Cordemans con 5 valide concesse in sette riprese. Solo 7 valide concesse dai 4 lanciatori azzurri, stesso numero per gli olandesi. In difesa meglio l’Italia con nessun errore contro i 2 degli olandesi.
Ieri Italia e Olanda hanno volato insieme sul medesimo aereo diretto da Rotterdam a Roma.
Stasera gara-4 a Grosseto. Esattamente cinquant’anni fa a Roma si giocava il primo incontro tra le due nazionali. Era il 10 Luglio 1956.

Informazioni su Pim Van Nes 275 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.