A-Rod ha deciso: giocherà con gli Stati Uniti

Il forte terza base sceglie la casacca a stelle e strisce – Sara' al fianco di altri due Yankees, Jeter e Damon

Repubblicana Dominicana o Stati Uniti? Un ansioso dilemma ha agitato per diverso tempo Alex Rodriguez, il terza base dei New York Yankees, che ha finalmente trovato la soluzione definitiva.

Poche ore fa, A-Rod ha sciolto infatti le riserve decidendo di partecipare al World Baseball Classic con la squadra USA. Attraverso il suo sito Internet personale la star dei Bronx Bombers ha scritto che “dopo aver parlato a lungo con i miei amici più cari dominicani ed americani, con il loro aiuto sono arrivato alla conclusione di partecipare al WBC, la più grande competizione internazionale di baseball, per vestire la maglia degli Stati Uniti ed onorando così anche la mia cittadinanza”.

Si era anche temuto, ma solo per un attimo, che il giocatore nell'incertezza potesse anche non partecipare per non offendere nessuno dei due paesi. Rodriguez avrebbe potuto giocare sia per gli USA che per la Repubblica Dominicana perché è nato e cresciuto a New York anche se i suoi genitori sono di origine caraibica. E' stato poi il suo agente Scott Boras a confermare la decisione di voler andare al World Baseball Classic con la selezione a stelle e strisce.

“E' uno dei migliori giocatori al mondo e non è stato facile per lui fare la scelta. Ha deciso di far parte della nostra squadra e siamo molto orgogliosi di averlo con noi” ha commentato il general manager degli Stati Uniti, Bob Watson.

A-Rod, due volte MVP della American League, era stato incluso nel roster provvisorio della Repubblica Dominicana pur essendo il manager Stan Javier molto scettico. Anche Watson aveva annunciato di volerlo inserire nel roster americano. Poi la svolta definitiva.

I 30 giocatori delle 16 squadre partecipanti saranno scelti tra i 60 selezionati prima dell'inizio del'evento in programma dal 3 al 20 marzo.

Gli Stati Uniti schiereranno personaggi stellari come Barry Bonds, Roger Clemens, Derek Jeter e Ken Griffey Jr. Rodriguez parteciperà assieme a Derek Jeter e Johnny Damon, compagni di squadra negli Yankees. Quello degli USA sarà davvero un line-up esplosivo. Basta dare un occhio ai nomi dall'alto in basso: esterno sinistro Damon, interbase Jeter, terza base Rodriguez, dh Bonds, prima base Derrek Lee o Mark Teixeira, esterno centro Griffey, esterno destro Lance Berkman o Vernon Wells, ricevitore Jason Varitek, seconda base Chase Utley o Michael Young.

La Repubblicana Dominicana presenterà invece campioni del calibro di Pedro Martinez, Albert Pujols, David Ortiz, Manny Ramirez, Vladimir Guerrero, Miguel Tejada, Bartolo Colon, Alfonso Soriano, Adrian Beltre e Aramis Ramirez. Ancora indeciso Sammy Sosa.

Nel roster del Portorico figurano Carlos Beltran, Carlos Delgado e Ivan Rodriguez.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.