Mercato olandese, chiusi i trasferimenti

Stravolti i valori del massimo campionato “orange” ma il Neptunus non è stato a guardare

La settimana scorsa si è chiuso in Olanda la prima fase del mercato, uno dei più dinamici degli ultimi anni e che, con ogni probabilità, cambierà le gerarchie del massimo Campionato.
Come raccontato da Baseball.it nei mesi scorsi, a pagarne maggiormente le spese sono stati i pluricampioni olandesi e d'Europa del Neptunus di Rotterdam che, alla chiusura delle contrattazioni, contano la bellezza di 10 giocatori che si trasferiranno in altri Club.
Eclatanti i passaggi all'ADO di Hague del pitcher Rob Cordemans, del catcher Maikel Benner, del prima base Percey Isenia, dell'esterno Harvey Monte e del rilievo Robin van Doornspeek nonchè del giovane esterno Adrian Anthony con il giovane Lennart Koster, intenzionato a lasciare i Neptunus sempre per l'ADO, che ha cambiato idea all'ultimo minuto.
Non sara' quindi sufficiente a “tappare la falla” l'arrivo a Rotterdam dalla Germania di Rensver Jansen e del coach Niels de Lange che troveranno una formazione altamente rimaneggiata e che ha perso anche i coach Ben Thijssen, Roel Koolen nonchè del forte esterno Dirk van't Klooster.
Per questo motivo persi i pezzi pregiati, il Neptunus ha deciso di puntare tutto sui giovani campioni del vivaio (Koster, Arends, Dille, Heijstek, De Bijl) andando inoltre a cercare altri giocatori negli USA come il lanciatore da triploA Calvin Maduro e l'esterno Rogearvin Bernadina (Washington Nationals). Dal Kinheim poi sono arrivati i veterani Gregory Gustina (lanciatore) e Johnny Balentina (catcher) ma il Neptunus sta contattando altri atleti con passaporto europeo attualmente impegnati in Australia e Canada.
Per il ruolo di coach, lasciato vacante dall'addio di Ben Thijssen, il primo candidato è il belga Steve Janssen, ex allenatore dei Tridents e nel giro della nazionale olandese.
L'ADO, formazione della capitale olandese, è stata quindi la vera protagonista del mercato che, dopo aver firmato un sostanzioso accordo con lo sponsor Leybrandt e confermato quasi tutti gli sponsor minori, ha potuto contare su un apporto economico non indifferente puntando decisamente, come confermatoci dal segretario Donne Bax, al titolo 2007.
L'ADO comunque non si è fermata a “cannibalizzare” il Neptunus bensì ha rilevato altri due importanti giocatori come l'interbase Marvin Bley, proveniente da Rotterdam in seguito alla fusione delle due società Sparta e Feyenoord, e l'esterno, ex Kinheim, Jermaine Esprit con il primo che ha l'occasione per riscattarsi dopo diversi anni passati in seconda linea dove doveva fare i conti con la sovrabbondanza di interbase.
Anche il Kinheim di Haarlem si è rinforzato ingaggiando l'All-Star Dirk van't Klooster, ponendo cosi' le basi per un ottimo campionato considerando anche gli arrivi dell'interbase Vince Rooi (DoppioA) e Roel Koolen (ex Neptunus), del ricevitore Tjerk Smeets (ex Amsterdam Pirates) e dei lanciatori David Bergman (ex Hoofddorp Pioniers) e Michiel van Kampen (ex Almere 90) oltre al cambio di coach con Ben Thijssen che molto probabilmente si avvarra' della collaborazione di Eelco Jansen come pitching-coach e di Marcel Joost come hitting-coach.
I restanti club non hanno potuto fare altro che attendere le trattative delle formazioni maggiori per poi rinforare le proprie squadre.
I Pioniers di Hoofddorp ed i Pirates di Amsterdam ad esempio, hanno ingaggiato tre giocatori dell'ADO che non avevano più la certezza del posto da titolare nella squadra di Hague mentre quattro giovani promesse provenienti da Rotterdam giocheranno nello Sparta-Feyenoord, che si avvarrà della collaborazione con i Neptunus grazie al coach Wim Martinus che ha plasmato una formazione con newcomers Dwayne Kemp, i lanciatori Daan Baecke ed i fratelli Sjoerd e Jeroen Hermans, questi ultimi provenienti dai Pirates di Amsterdam.
L'Almere ha invece raggiunto l'accordo con Kenny Berkenbosch, proveniente dalla formazione di singolo A di Jamestown (Florida Marlins), nonchè con Siemen Korff, Bart Gabriels e i lanciatori Kevin Roovers e Patrick de Lange, che tornano sul monte di Bussum.
In arrivo anche dai Pirates di Amsterdam i giovani Jason Halman, Sidney Ensermo e Shaldimar Daantji e da Kinheim Randy Daal nonche' i lanciatori Forstin Coenraad e Jerry Breek mentre come pitching coach stanno trattando per ingaggiare il tecnico Jurriaan Lobbezoo.

Informazioni su Pim Van Nes 275 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.