Liverziani: “Decisivo il doppio di Ramos in gara4”

Il prima base dell'Italeri Bologna applaude i rivali sconfitti: “Non mollano mai”

Claudio Liverziani è pronto a giocare la sua ennesima finale in carriera (la sesta, la terza consecutiva con il Bologna, una l'ha vinta nel 2003, l'altra l'ha persa l'anno scorso). In semifinale contro la Telemarket Rimini il suo apporto è un po' mancato nel cuore del lineup di Mauro Mazzotti (4 su 18, 222 di media battuta), ma il carisma del giocatore novarese sarà come sempre fondamentale nella finale che l'ex capitano della Nazionale non sa ancora individuare: ‘La serie fra San Marino e Nettuno è veramente equilibrata, per certi versi indecifrabile. La squadra di Bindi ha dimostrato molta maturità in questi playoff, molta compattezza. Se sono arrivati secondi in campionato un motivo ci sarà. La semifinale non è chiusa, sia chiaro, il Nettuno ha un lineup fortissimo in grado di vincere qualsiasi partita, ma ora l'inerzia è in favore del San Marino”.
Se dovesse dare delle percentuali?
‘Direi 60 per cento San Marino, 40 Nettuno”.
A proposito di inerzia. Se il Rimini avesse completato la rimonta giovedì sera, sarebbe diventata dura a Bologna
‘Sarebbe stato veramente molto rischioso per noi, perché loro si sarebbero ulteriormente gasati e noi invece avremmo potuto abbatterci, farci venire strane paure. Il Rimini ha dimostrato di non mollare mai, francamente sul 5-1 pensavo che la partita fosse chiusa. È vero che in quanto a lanciatori saremmo stati favoriti nelle gare di Bologna, ma certe vittorie possono realmente cambiare l'andamento di una serie, basti pensare a Yankees – Red Sox dell'anno scorso”.
Quando ha capito che avreste raggiunto la finale?
‘Direi che il doppio di Kelly Ramos all'ottavo di gara4 ci ha dato una bella mano. Una partita dominata dai lanciatori, con uno straordinario Figueroa. Ma quella valida ci ha garantito il fatto di restare in vantaggio nella serie, la consapevolezza che se fosse andata male gara5 saremmo tornati a Bologna. Perché io ho sempre pensato che la gara più importante di una serie a sette sia la terza e l'ha vinta Rimini che infatti si è rilanciata, ha cominciato a crederci di nuovo. Aver vinto in quel modo gara4 è stato fondamentale”.
E per il terzo anno consecutivo Bologna si giocherà lo scudetto
‘Il giusto riconoscimento a una società che lavora benissimo da anni, un club che programma ogni cosa nel minimo dettaglio, concreto dentro e fuori dal campo. La squadra è stata costruita per dare continuità al ciclo iniziato quattro anni fa. E ora arriva la finale dove non abbiamo niente da perdere, perché l'importante è esserci, poi purtroppo vince una sola squadra. Lo scoglio più duro, la semifinale, l'abbiamo superato. Ora viene il bello e siamo pronti a divertirci”.

Avatar
Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.