Riparte la caccia a settembre

Dopo la pausa per la nazionale, fari puntati su Italeri-Telemarket e Ceci&Negri-T&A. Danesi e Prink pronte a salire ancora.

Finalmente si ricomincia. Non è passato nemmeno un mese dall’ultimo turno di campionato eppure la sosta è sembrata perfino più lunga di quanto non sia stata effettivamente. Forse perché a conti fatti l’esperienza della nazionale negli States si è dimostrata più che altro un’appendice senza particolari significati, dopo l’umiliazione della finale continentale al cospetto di sua maestà l’Olanda. Ma adesso è tempo di campionato e da qui alla fine della regular-season saranno sei week-end da vivere col fiato sospeso, soprattutto per conoscere le quattro squadre che da settembre si contenderanno il titolo tricolore. Dove eravamo rimasti? Alla T&A San Marino (con le tre gare di Grosseto da recuperare) e all’Italeri Bologna davanti a tutti, seguiti dalla coppia Danesi Nettuno-Ceci&Negri Parma con la Telemarket Rimini staccata di due lunghezze e i campioni d’Italia della Prink Grosseto in costante rimonta. Sei squadre racchiuse in un fazzoletto, ma due sono di troppo. E proprio su titani e felsinei saranno puntati i fari della quarta giornata di ritorno, che vedrà la squadra di Doriano Bindi impegnata all’Europeo di Parma e quella di Mazzotti nel sempre caliente derby con Rimini. Due scontri diretti che potrebbero avere già il sapore della sentenza, soprattutto nel caso in cui i Pirati di Mike Romano dovessero perdere altro terreno dalla zona che conta. Non è un mistero che la Telemarket debba decisamente accelerare la marcia rispetto alle ultime uscite prima della sosta, se i neroarancioni non vorranno restare fuori dai play-off per il secondo anno di fila. Ad aspettarli c’è un’Italeri che qualche scompenso prima della pausa l’aveva pure accusato, ma se cifre alla mano i due line-up sembrano equivalersi, non altrettanto si può dire del monte di lancio. In gran forma quello fortitudino, al quale ora si è pure aggiunto un super-rilievo del calibro di Fabio Milano; in difficoltà quello riminese, soprattutto nella prima partita dove la Telemarket ha perso sei delle ultime sette partite. In questo contesto pare scontata la sfida di sabato sera tra Matos e la staffetta Castro-Trejo, mentre dalle altre due partite (garatre si gioca a Rimini domenica sera) può scaturire di tutto.
La T&A, tornata al gran completo con i recuperi di Raven, Bissa e Mendoza, cercherà nel frattempo a Parma di eliminare una pericolosa concorrente come la formazione di Catanoso, che all’andata sbancò due volte il Titano, unica squadra ad essere riuscita finora in una simile impresa. Il faccia a faccia di sabato sera tra Montes e Montane promette scintille, ma l’intero trittico ha tutte le carte in regola per regalare equilibrio ed emozioni.
Chi punta ad approfittare in pieno degli scontri diretti sulla via Emilia è sicuramente la Danesi Nettuno, che fatta eccezione per la parentesi negativa del week-end di Modena, era forse la squadra più in forma (al pari della Prink) prima del rompete le righe, come dimostrato dalle due vittorie di carattere strappate al Parma negli inning finali. La Bagialemani-band è attesa dalla trasferta sul lunghissimo diamante di Reggio Emilia e mira a fare bottino pieno, nonostante ai combattivi emiliani almeno una vittoria farebbe davvero carne e sangue per consolidare il vantaggio sulle ultime due della classe.
Dicevamo dei campioni d’Italia. La Prink, rigenerata dal successo europeo (otto successi nelle ultime nove apparizioni in campionato) ha tutte le intenzioni di proseguire il quasi filotto e, nonostante sia slittato il ritorno in campo di Navarro, sembra quasi impossibile che il Trieste dell’illustre ex Massellucci possa mettere il bastone tra le ruote ai grossetani, lanciatissimi in orbita play-off ma attesi da quattro sconti diretti negli ultimi cinque week-end, senza contare il trittico da recuperare allo ‘Jannella” contro la T&A.
Chiude la giornata, o meglio la apre, il confronto tra Modena e Paternò. Al ‘Torri” è infatti in programma stasera la prima sfida del week-end, l’unica a giocarsi di venerdì mentre sugli altri campi le partite saranno disputate sabato e domenica, per permettere ai reduci dal viaggio negli States di smaltire il fuso orario. Per i canarini è l’occasione buona per ipotecare la salvezza, per i siciliani potrebbe essere l’ultimo treno.

Cristiano Cerbara
Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.