Clemens nella leggenda, 330 vittorie!

Quanti storici primati in grande lega: Miguel Tejada batte il fuoricampo numero 200, mentre Livan Hernandez centra il centesimo successo sul monte di lancio

Congratulations, Mr. Clemens. Non finisce davvero mai di stupire ‘The Rocket”. In quello che è il classico appuntamento del ‘Monday night”, Roger Clemens ha shoccato tutti. Presentatisi al match contro i Florida Marlins con un desolante record in trasferta (1-14), gli Houston Astros sono stati letteralmente trascinati al successo sul campo di Miami dal lanciatore nativo dell’Ohio.
E per Clemens quella battaglia vinta, 2-1 il finale, ha rappresentato un traguardo al momento ineguagliabile: 330 vittorie che fanno di Clemens il più vincente di tutti i tempi, una in più del mancino Steve Carlton, già nella Hall of Fame. 330 affermazioni personali, tutte prestazioni eccellenti, e 165 sconfitte nella sua gloriosa carriera.
Un paio di stelle delle Majors brillano sui diamanti ed hanno raggiunto mete altrettanto importanti: Miguel Tejada ha festeggiato infatti il fuoricampo numero 200 con un ‘solo shot” nel successo per 3-0 degli Orioles sui Minnesota Twins, mentre Livan Hernandez ha ottenuto la vittoria numero 100 con 7 riprese pesanti che hanno lanciato i Nationals nel 4-3 sui D-Backs.
Ma altri lanciatori brillano sul mound come Brett Tomko che, battendo i Pittsburgh Pirates, ha collezionato con i San Francisco Giants il suo undicesimo complete game in carriera (quarto contro i Pirates) in 1 ora e 49 minuti, la partita di più breve durata giocata al SBC Park. Mentre Kevin Millwood otteneva ad Anaheim il suo primo successo stagionale concedendo una ‘one-hit” agli Angels in 8 riprese, Nate Robertson in altrettanti innigs azzittiva i Texas Rangers.
Intanto continua il progressivo recupero dei New York Yankees che hanno completato una tripletta battendo di misura i Seattle Mariners. Sugli scudi ancora Randy ‘Big Unit” Johnson, magistralmente efficace a suon di strike-outs (7 in 8 innings) ma altrettanto determinante è stato l’esterno sinistro Tony Womack che nel penultimo inning ha battuto il punto vincente del 4-3, segnato da Rey Sanchez.

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 647 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.