Anche nel 2005 il Neptunus sarà la squadra da battere

I Campioni ingaggiano Van Doornspeck e Markwell. Fuga di lanciatori dall'Hcaw. La 'Hoofdklasse' passa a 8 squadre

Anche nella stagione 2005 i Campioni del Neptunus Rotterdam saranno la squadra da battere della Hoofdklasse (Major League) olandese, che verrà per l'occasione ridotta ad 8 squadre.
Rotterdam ha infatti reagito alle partenze del 'closer' australiano Tom Becker (tornato in patria) e del partente Eelco Jansen (ritirato) con l'ingaggio del giovane rilievo dei Pioniers Robin Van Doornspeck e del partente mancino della nazionale Diegomar Markwell, 24enne antillano che ha giocato lo scorso anno il suo primo campionato nella madre patria con lo Sparta.
Il Neptunus si è ulteriormente rinforzato ingaggiando l'esterno Brian Larmonie dagli eterni rivali dell'Hcaw.
Peter Van den Oever sarà anche il prossimo anno il manager.

Proprio l'Hcaw Bussum appare la squadra più indebolita dal mercato. Oltre a Larmonie, Bussum ha visto infatti partire i lanciatori Deken, Draijer, Van Kampen, De Lange e Mulder e l'interno Koehurst, oltre a Jeff Cranston, che si è ritirato.
Il confermato manager Bill Froberg punterà sui giovani. A ricomporre lo staff di lanciatori sono arrivati dai Pirates Jos de Jong e Nick Stuifbergen. Dalla Prima Divisione (il campionato di secondo livello) il nazionale juniores Mike Bulsenbroek.
Dai Twins è arrivato il catcher Martin Meeuwis e dall'Almere si è aggiunto l'interno Dimitri Leon.
Inutile dire che per l'Hcaw sarà durissima confermarsi ai vertici.

Gli Amsterdam Pirates si candidano fin da subito per prendere il loro posto nella lotta per il titolo.
Il manager Paul Nanne conterà sull'apporto come pitching coach di Eelco Jansen. Il popolare 'Psycho' ritroverà l'ex compagno di nazionale Rikkert Faneyte (80 partite in Major League con Giants e Rangers), che ha deciso di tornare al baseball giocato dopo qualche anno di pausa. Per l'occasione i Pirates rispolvereranno la sua maglia numero 19, che era stata ritirata.
Jeroen Deken (dall'Hcaw) sarà la punta di diamante dello staff di lanciatori, che si avvarrà delle promesse Moorman, Mulder, Plakke e Spear (tutti nazionali juniores).
Amsterdam ha anche tesserato il prima base Greg Halman e l'altro interno Wesley Connor, che sono sotto contratto con i Seattle Mariners e i Minnesota Twins.

La vera sorpresa della stagione potrebbe essere l'Almere del nuovo manager Marco Wels.
L'Almere ha infatti prelevato dall'Hcaw nientemeno che il partente mancino Patrick De Lange e il 'closer' Michiel Van Kampen, entrambi nazionali.
Alla corte di Wels arrivano anche i lanciatori Korff e Roovers; il catcher Samboe; gli interni Bernardus e Bart Gabriels; gli esterni Korff e Van Leeuwen.

Abbastanza robusto è stato anche il mercato dei Pioniers del manager Robert Klaver.
La partenza di Van Doornspeck è stata ovviata con l'ingaggio dell'americano Jeffrey Calderone e del rilievo della nazionale Dave Drayer, uno dei tanti in fuga dall'Hcaw. "Avevo bisogno di lanciare nuove sfide" ha motivato il trasferimento Drayer.
Dall'Hcaw, dopo ben 13 anni a Bussum, arriva anche l'interno Koehorst.

Per chiudere, segnaliamo che il 22, 23 e 24 aprile la formazione cubana degli Industriales disputerà alcune amichevoli al 'Familiestadion' di Rotterdam contro una selezione del Neptunus e dello Sparta.

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 237 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento