Pioggia a Fenway Park, salta garatre

Boston, in apprensione per l'infortunio di Schilling, e New York ci riproveranno stasera. A Houston riparte anche la sfida tra Cardinals e Astros

Pioggia a Fenway Park. Per una notte anche le Major League si ‘italianizzano” e l’attesissima garatre tra Boston Red Sox e New York Yankees viene rinviata a questa sera. Ma le previsioni metereologiche non sono affatto promettenti per il weekend, per cui prepariamoci quantomeno a una serie di partite ‘bagnate”. Sul monte di lancio toccherà a Bronson Arroyo e Kevin Brown, ma è chiaro che le attenzioni di tutti sono sulle condizioni di Curt Schilling e sulle chance di lanciare garaquattro o eventualmente garacinque. Di certo un giorno in più di recupero non farà certo male al pitcher di Boston ma l’infortunio, che richiederà un’operazione nella post-season, non è di poco conto e potrebbe anche costringerlo a non lanciare più per questa stagione.
Stasera intanto si riparte anche nella National League, dove gli Astros tenteranno di sfruttare il fattore campo per riportare in equilibrio la serie. Non va dimenticato infatti che ora Houston potrà schierare i suoi lanciatori migliori, Rogers Clemens e Roy Oswalt, oltre al fatto che il box di battuta ha dimostrato di potersela giocare alla pari. St.Louis, però, ha un vantaggio psicologico notevole, un bullpen che ha saputo fare la differenza, e un carattere decisamente più forte e determinato, visto che le due vittorie sono arrivate entrambe in rimonta. Emozioni garantite, questo è certo.

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 55 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come vice-capo servizio della redazione sportiva del "Corriere Romagna". Ha collaborato anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste. La sua carriera nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini. Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne. Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992. Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi. Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato. Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una ventina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Miami, Tampa Bay, Chicago, Los Angeles, San Diego, San Francisco e Oakland. Ha partecipato per anni al Fantasy Baseball della Cdm con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e tra i sogni nel cassetto c'è quello di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.