Con Greg Maddux 15 vittorie sono sempre in cassaforte

Il pitcher dei Cubs ci riesce per la sedicesima stagione consecutiva e porta Chicago in testa alla wild-card della National League

Le Major League si infiammano. Gli ultimi dieci giorni di regular season, infatti, promettono scintille ed emozioni forti, con tante squadre ancora in corsa per i play-off. E la notte di giovedì è stata molto importante: cominciando dalla National League, serata nera per San Francisco. Avanti per 3-2 al 9°, il closer Hermanson subisce i singoli di Beltran e Bagwell, ma soprattutto l’homer del sorpasso di Berkman e dopo aver colpito Kent viene espulso. Altri due punti completano la frittata e vittoria di Houston per 7-3. Ma non finisce qui, perché Los Angeles vince una preziosissima partita a San Diego con 14 valide e la salvezza di Gagne (9-6), riportandosi così a +1.5 alla vigilia del trittico di fuoco in programma da oggi in casa Giants. Dulcis in fundo, Greg Maddux centra a Pittsburgh (6-3) la sua quindicesima vittoria per la sedicesima stagione consecutiva, battendo il record assoluto delle Major e soprattutto portando i Chicago Cubs in testa alla classifica della wild-card. Spazio alle seconde linee, ma per St.Louis la musica non cambia: la coppia MolinaLuna fa 6/7 con due homer e per i Cardinals a Milwaukee arriva la vittoria numero 100, per la prima volta dal 1985. Sconfitta casalinga invece per Atlanta, che cede 3-2 a Cincinnati e alla sua staffetta di sette lanciatori. Doppietta per i Rockies, che vincono 7-1 e 2-1 al 10° la doubleheader con Arizona, mentre i Mets espugnano Montreal con l’eterno Glavine e Philadelphia passa in Florida con il fuoricampo vincente di Rollins al 10°.
Passando all’American League, vittoria importantissima per gli Yankees, che battono 7-3 Tampa Bay con gli homer di Jeter e Flaherty, portandosi a +4.5 su Boston proprio prima del trittico di Fenway Park al via stanotte. I Red Sox infatti hanno ceduto in casa alla bestia nera Baltimore: anche stavolta stava per concretizzarsi un’incredibile rimonta all’ultimo inning, ma sul 9-7 con Cabrera e Ramirez in base, la lunga volata di Ortiz finisce nel guantone di Newhan ai limiti del fuoricampo. Rimonta e incredibile sorpasso arrivano in Texas, dove al 9° con un out Oakland era avanti 4-2. Prima però arriva l’homer di Blalock, poi il doppio di Young e la base intenzionale a Teixeira. Sulla battuta successiva di Jordan c’è il secondo out in seconda, ma senza rilancio per il doppio gioco: puntuale la punizione confezionata da Dellucci, che batte un doppio a destra mancato di un soffio dal tuffo di Dye e firma i due pbc della vittoria (5-4). E così gli Athletics si ritrovano con due sole lunghezze di vantaggio sugli stessi Rangers e su Anaheim, dove giocheranno tre volte a partire da stasera. Vittoria infine per Cleveland su Minnesota con i fuoricampo di Sizemore e Bard (9-7), e per i White Sox contro Kansas City: sotto per 6-4 al 9°, Chicagoci…Crede ancora e vince con l’homer da tre punti del terza base.

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.