Vittoria con il brivido per i Chicago Cubs

Sotto 2-0 all’ottavo inning, Corey Patterson prima batte il fuoricampo del pareggio poi al 12° esplode con un solo-homer, tenendo in corsa Chicago a mezza partita dai Giants

Un decennio esatto è trascorso da quando, a causa di un clamoroso sciopero, la Major League si fermò per ben 233 giorni, mutilando la stagione dei play-offs ma soprattutto delle World Series. Quest’anno di rischi non se ne corrono assolutamente. Anzi, c’è una lotta furibonda per accaparrarsi la famosa ‘wild card” e qualificarsi alla fase finale. Soprattutto nella NATIONAL LEAGUE, dove cinque (forse anche sei) formazioni stanno appassionatamente dando l’anima pur di raggiungere il traguardo play-off al fianco dei mattatori delle varie Division.
Gli eroi, ieri sera, sono stati i Chicago Cubs. O meglio, sarebbe meglio usare il singolare. Perché l’autentico protagonista e match-winner del 3-2 dei Cubs al dodicesimo inning sui Pittsburgh Pirates è stato unicamente Corey Patterson: sotto 2-0 nella penultima ripresa, ha prima battuto il fuoricampo da 2 punti del pareggio, poi al terzo extrainning è esploso con una lunga bordata all’esterno centro che ha steso definitivamente i Pirates, permettendo così a Chicago di mantenersi a strettissimo contatto dai San Francisco Giants (soltanto mezza partita di differenza) nella sfida per la wild card.
Anche gli Houston Astros insistono e persistono, espugnando addirittura il difficilissimo campo dei St. Louis Cardinals (miglior record delle Majors) per 7-5, con Roger Clemens che ottiene la diciassettesima vittoria stagionale, la numero 327 nella sua luminosa carriera.
Ma non mollano affatto i San Francisco Giants che si sono imposti 3-2 fuori casa sui Milwaukee Brewers: a zero Barry Bonds che resta quindi a quota 699 fuoricampo.
Eccetto i successi di Astros e Giants, ieri la NL ha registrato tutti successi interni. Si conclude al tredicesimo inning la battaglia tra Colorado Rockies ed Arizona Diamondbacks con la vittoria di questi ultimi per 4-3 con il singolo vincente di Shea Hillenbrand.
Shut-out dei New York Mets (7-0) sugli Atlanta Braves con il lanciatore Kris Benson che concede solo 4 valide ed ottiene un complete-game. Tris di fuoricampo firmato da David Wright, Eric Valent e Cliff Floyd che, almeno per il momento, salvano il manager Art Howe da un possibile licenziamento.
Di misura (7-6) i Cincinnati Reds sui Philadelphia Phillies. Sul 5-5 e con 2 eliminati, Felipe Lopez è autore di un gran triplo al sesto ed i Reds schizzano avanti. 41esimo fuoricampo per Jim Thome.
Con tre fuoricampo di Alex Gonzalez, Miguel Cabrera e Jeff Conine i Florida Marlins superano 8-6 i Montreal Expos, mentre Jose Lima centrando la tredicesima vittoria sul mound (6-3 sui San Diego Padres) consente ai Los Angeles Dodgers di mantenere il comando della West Division. Salvezza, neanche a dirlo, di Eric Gagne ed è la quarantunesima del 2004.

Star della AMERICAN LEAGUE è stato ieri sera il ventenne Scott Kazmir. Il rookie dei Tampa Bay Devil Rays, nella sua quarta gara da partente in Major, ha fermato al Fenway Park i Boston Red Sox con 9 strike-outs, strappando un eccellente 5-2 ed oscurando letteralmente Pedro Martinez, perdente ma con un bottino di 10 K. Solo homers per Carl Crawford e Rocco Baldelli.
Si conferma un big anche Johan Santana (record 18-6), decima vittoria consecutiva, che con il 10-2 sui Chicago White Sox consente ai Minnesota Twins di elevare a 7 la striscia vincente.
Bene i New York Yankees sui Kansas City Royals. Un rotondo 4-0 firmato da Mike Mussina, 3 valide e ben 11 K, occhi puntati sul Jason Giambi al rientro dopo quasi 2 mesi di assenza a causa di un tumore benigno (guarito), infezioni e lievi infortuni.
Non tengono invece il passo gli Oakland Athletics sconfitti 12-9 in casa dai Texas Rangers. Alfonso Soriano chiude con 3 valide e 2 punti prodotti, ma ogni uomo del lineup iniziale segna almeno una volta e batte almeno un punto.
In trasferta, anche grazie a 16 valide di cui ben 4 homerun, vincono i Detroit Tigers (11-3 sui Cleveland Indians). Homerun per Dmitri Young che batte ben 5 punti a casa contro Kyle Denney, sconfitto al suo debutto ufficiale nelle Majors.
Infine, 3-2 dei Seattle Mariners sugli Anaheim Angels. Domina Bobby Madritsch sul mound per 8,1 riprese mentre Ichiro Suzuki totalizza la 232esima valida stagionale quando mancano ancora 18 gare da disputare e 25 hits da battere per raggiungere il record di tutti i tempi detenuto da George Sisler per ben 84 anni.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.