Jason Giambi in pericolo di vita

Un parassita all'intestino, la entamoeba histolytica, potrebbe causargli un'infezione potenzialmente mortale. E intanto il suo sostituto fa vincere gli Yankees

Il mondo delle Major League è scosso. Jason Giambi, prima base degli Yankees potrebbe non solo aver già concluso la sua stagione, ma addirittura essere in pericolo di vita. Gli è stato infatti diagnosticato un parassita all’intestino, la entamoeba histolytica, che porterebbe a un’infezione potenzialmente mortale. Esami e cure sono già cominciati e la vicenda ha comunque tutte le possibilità di rirolversi nella maniera migliore. New York, intanto, non si ferma e vince anche a Toronto: il closer Rivera spreca un’altra salvezza dopo il grande slam di Posada, ma un doppio di Clark, il sostituto di Giambi vale la vittoria agli extra-inning (6-5). Pedro Martinez invece di vendica degli Orioles ma soprattutto grazie al suo line-up, che infila tredici valide e dodici punti. Vince Boston 12-5 e rimane in scia. Bel passo avanti dei Rangers, che vincono ad Anaheim sfruttando la bella serata sul monte di Drese e i fuoricampo di Michael Young e Matthews Jr (6-1). Non molla comunque Oakland, che parte male (0-5) ma poi travolge i Mariners con un attacco da tredici valide e quattordici punti (14-5, homer di Durazo). Larga vittoria anche per Detroit, che piazza sei punti al primo inning al malcapitato Lee e travolge a domicilio Cleveland (13-4). Colpaccio fondamentale infine per Minnesota, che vince lo scontro diretto di Chicago contro i White Sox grazie a un grande Radke e al fuoricampo di Blanco che spacca la sfida lanciando i Twins a +1.5.
National League. Continua la marcia dei Cardinals, che rifilano la sesta sconfitta consecutiva ai Reds. Il 29° homer stagionale di Pujols pareggia la sfida all’ottavo inning e agli extra c’è solo St.Louis (9-6). Prosegue anche il cammino di vertice dei Dodgers, che passa in Colorado con il fuoricampo del sorpasso di Hernandez e la salvezza di Gagne (9-7). E completando il trio delle leader, Atlanta passa a Pittsburgh con una staffetta di cinque lanciatori (4-2) e prende in mano la East Division, visto che Philadelphia perde malamente in Florida (11-3), trascinata dalle valide di Castillo e il fuoricampo di Cabrera. Disastrosa sconfitta anche per i Mets, che perdono 19-10 a Montreal (quinta vittoria consecutiva per gli Expos) e per chiudere la partita devono mandare sul monte addirittura Todd Zeile, costretto ad incassare cinque punti. E a proposito di fanalini di coda, si ferma finalmente la striscia negativa di Arizona che grazie a un ottimo Webb batte gli Astros, che perdono ancora Pettitte per infortunio (4-1). Vittoria in rimonta per i Cubs, che con tre punti al settimo battono Milwaukee sulla valida vincente di Grudzielanek (3-1). Un’altra sconfitta per i Giants. Contro Peavy per San Francisco non c’è niente da fare: il pitcher dei Padres, dopo quattro vittorie firma ancora il successo di San Diego, anche se stavolta la sua è una ‘no-decision” (3-2).

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.