Mulder ha fatto 13!

Il mancino degli Oakland Athletics ottiene contro i Chisox la tredicesima vittoria sul mound, ma alle sue spalle lo incalza Curt Schilling a quota 12 – Atlanta conquista la vetta della NL East

Mark Mulder ha di che rallegrarsi. Ha fatto 13, ma non si aggiungeranno altri dollari ai suoi 4 milioni e mezzo di stipendio annuale. Le sole 3 valide concesse in 8.1 riprese hanno permesso al lanciatore mancino degli Oakland Athletics (5-3 il finale sui Chicago White Sox) di ottenere la tredicesima vittoria stagionale, undicesima consecutiva, primo nelle Majors. Mulder, che è imbattuto dal 28 aprile scorso, ha messo a segno ieri anche 8 strike-outs, surclassando l’avversario Esteban Loaiza.
Brilla anche Curt Schilling che, con il quarto successo di fila, insegue Mulder a quota 12 vittorie. Anche per il lanciatore dei Boston Red Sox (6-2 contro gli Anaheim Angels) solo 3 hits ed un punto subito. Schilling e Pedro Martinez hanno collezionato insieme negli ultimi due mesi un record di 14-1. Con il suo fuoricampo ed i 4 punti prodotti, David Ortiz consolida il suo primato statistico negli RBI (83).
Non sono proprio in una posizione di classifica privilegiatissima ma festeggiano ugualmente i Detroit Tigers che interrompono la corsa dei New York Yankees, battendoli 4-2. Con la vittoria sulla squadra di Joe Torre, i Tigers hanno infatti migliorato il negativo record del 2003 (43-119) ottenendo fino adesso un buon 44-47. Pena chiude a 3 su 3, incluso un solo homer su Jon Lieber, fuoricampo da 2 punti anche per Ruben Sierra.
Si risolve al decimo inning la sfida tra Minnesota Twins e Kansas City Royals con il successo di questi ultimi per 4-3 grazie ad un singolo a basi piene di Dee Brown. I Royals si sono imposti in 3 degli ultimi quattro incontri sui Twins che tallonano vicinissimi i Chicago White Sox.
Tutte vittorie interne nelle altre tre partite in programma della AMERICAN LEAGUE. Grazie ad un grand slam di Mark Teixeria, i Texas Rangers (al comando della AL West) trionfano 7-5 sui Toronto Blue Jays e allungano a 4 la ‘winning streak”. Con lo stesso punteggio trionfano anche i Seattle Mariners sui Cleveland Indians: determinante il doppio all’ottava ripresa di Randy Winn. Infine, 7-2 dei Tampa Bay Devil Rays sui Baltimore Orioles con il mancino Mark Hendrickson (per 5 anni anche nella NBA) che concede solo 4 valide e ottiene la sua seconda complete game in carriera.

Nella NATIONAL LEAGUE, occhi ovviamente puntati sulla squadra del momento, gli Atlanta Braves che, con un grande slam al primo inning di Eli Marrero, schizzano al primo posto della East Division insieme ai Phillies. 16-5 il punteggio definitivo sui Montreal Expos con 4 punti battuti a casa per Chipper Jones, mentre J.D. Drew batte la sua 15 valida consecutiva in altrettante gare.
Intanto, subiscono un umiliante 6-1 i Philadelphia Phillies in casa dei New York Mets con Al Leiter che sfodera 6 innings perfetti, mentre Mike Cameron e Vance Wilson sfoggiano un fuoricampo dietro l’altro al quinto.
Non tengono il passo del terzetto Braves-Phillies-Mets (tutte racchiuse nell’arco di 2 partite) i Florida Marlins piegati 4-2 dai Pittsburgh Pirates. Nella penultima ripresa ci pensa il pinch-hitter Bobby Hill a regalare ai Pirati la decima vittoria casalinga completando un sweep ai danni dei campioni 2003.
Dopo 3 settimane di astinenza, torna al successo Roger Clemens che regala anche a Phil Garner, succeduto a Jimy Williams, la prima vittoria come nuovo allenatore degli Houston Astros (5-3 sui San Diego Padres). Il record di ‘The rocket” è ora 11-3, complessivamente è l’affermazione numero 321 in carriera. Tre solo homer per Carlos Beltran, Jeff Kent e Craig Biggio.
Settima sconfitta per gli Arizona Diamondbacks (10-3) e sesto sigillo consecutivo per i Los Angeles Dodgers e che restano in vetta alla NL West. In evidenza, a Phoenix, Cesar Izturis con 4 punti battuti a casa, Adrian Beltre (23esimo homer).
Anche i St. Louis Cardinals centrano la vittoria in trasferta, è la undicesima su 13 incontri: 10-4 sui Cincinnati Reds trascinati da Mike Matheny (3 RBI) e Jeff Suppan che realizza il tris sul mound.
Per chiudere, 10-9 dei Colorado Rockies sui San Francisco Giants (4 punti della squadra di Denver al nono con fuoricampo di Jeromy Burnitz e Preston Wilson) e 4-2 dei Milwaukee Brewers sui Chicago Cubs (6 ottime riprese sul monte di lancio per Chris Capuano, 3 valide per Scott Podsednik).

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.