La Saim cede di colpo per la seconda volta

Dopo aver vinto con un big inning all'8° il pomeriggio, l'Italeri si impone stasera (6 a 1) solo al primo supplementare

Dopo essere andata a vincere a Nettuno sette giorni fa, dopo essere stata in vantaggio nella partita del pomeriggio per sette inning ed aver perso solo sul cambio di Quisini con Brown e un turno da otto punti per i bolognesi all’8°, la Saim Rho ha costretto stasera ai supplementari i campioni d’Italia dell’Italeri Bologna. Poi, di nuovo, sul cambio sul monte, al 10° stavolta, gli ospiti hanno dilagato di botta, con cinque uomini a casa base.
A mettere la sordina all’attacco bolognese, Bernazzani: solo tre valide nelle nove riprese regolamentari, e un punto subito al 4° per due singoli di Liverziani e Antigua. Sull’altra sponda 1 a 1 al 6°, con un singolo di Bassi, spinto a punto da un doppio di Burzynski, chi si fa eliminare nel tentativo di correre fino in terza. Per Cretis, in sette riprese quattro le valide al passivo, tre delle quali da due basi, e tutte sciupate. Prima di Burzynski infatti, al 3° Bassi che si era fatto cogliere fuori dalla seconda sull’eliminazione al volo all’esterno sinistro di Jaime, da parte di Daniele Frignani. E dopo, all’8°, dopo il doppio di Caloiero è stato D’Elia, sostituto corridore, a farsi eliminare a casa base da un assistenza Urueta-Antigua su singolo di Jaime.
Sprecata l’occasione del corridore in seconda con nessuno fuori all’8°, e quella di corridori in prima e seconda (errore da due basi di Urueta su Burzynski e base intenzionale a Munoz) con un eliminato nel turno successivo, la Saim è stata punita, da un’avversaria che senza battere valido dal 5° nelle due ultime riprese regolamentari aveva lasciato sui cuscini la bellezza di cinque corridori. La differenza l’ha fatta Milano che ha chiuso al meglio (quattro strikeout e una valida), mentre quando a finire la benzina è stato Bernazzani, che ha aperto i supplementari con due basi ball, con Gabriele Burgazzi a lanciare per i lombardi è stata la fine. Dopo una palla mancata, singolo Solano (2 a 1), battuta in diamante di Frignani (3 a 1), singolo Antigua (4 a 1), singolo Urueta, più errore di Carrozza (6 a 1).

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.