Sheffield protagonista, notte fonda per Boston

Sotto 2-0, l’esterno destro guida la rimonta dei NY Yankees, al secondo successo contro i Red Sox – Difesa da registrare per Boston che ha il maggior numero di punti non guadagnati delle Majors (60)

E sono due, sempre ‘per colpa” di Gary Sheffield. Dopo aver battuto un grande slam martedì notte, nel match iniziale della miniserie tra New York Yankees e Boston Red Sox, anche ieri sera il trentaseienne esterno destro dei ‘Bronx Bombers” si è ripetuto con uno swing decisivo, condannando inesorabilmente gli irriducibili rivali per la seconda volta. Un suo poderoso doppio all’ottavo inning ha infatti spianato la strada al successo degli Yanks per 4-2, ma anche la difesa dei Red Sox ci ha messo parecchio del suo: in particolare, David Ortiz che, con un errore difensivo nell’inning precedente, aveva permesso alla squadra di casa di pareggiare 2-2. In due partite, Boston ha commesso già 5 errori ed ha il maggior numero di punti non guadagnati di tutta la Major League (60). In evidenza ancora lo straordinario Mariano Rivera con 29 salvezze all’attivo su 30 chance. Con la quarta vittoria consecutiva, New York stacca ulteriormente Boston e mantiene il comando della East Division della AMERICAN LEAGUE.
Salgono a 11 i successi personali del trentanovenne lanciatore Kenny Rogers dopo l’ottima prova in pedana che ha permesso ai Texas Rangers di battere 9-6 in trasferta i Seattle Mariners. Insieme a Rogers, imbattuto dal 9 maggio, svettano anche Hank Blalock e Mark Teixeira autori di un fuoricampo ciascuno.
Espugnano il diamante avversario anche i Chicago White Sox (9-6 sui Minnesota Twins). Una affermazione importantissima che vale doppio, perché permette al roster di Ozzie Guillen di strappare il primato in classifica della AL Central proprio ai Twins. E la firma sul mound è di Freddy Garcia, al debutto con i CWS dopo essere stato ceduto dai Mariners, mentre in attacco brillano a suon di fuoricampo Paul Konerko, Jose Valentin, Joe Crede e Aaron Rowand. Per Minnesota, l’unico a salvarsi è il rookie Joe Mauer autore di 2 homerun.
Ivan Rodriguez piazza 3 hits pesanti ed i Detroit Tigers ottengono la sesta vittoria di fila con il 12-5 sui Cleveland Indians che erano partiti in vantaggio 3-0.
All’ottavo inning con 2 out, Marco Scutaro batte un singolo che consente agli Oakland Athletics di battere 4-2 gli Anaheim Angels. Curioso il fatto che la media battuta di Scutaro sia di .311 come ultimo uomo del line-up e solo .195 in altra posizione nell’ordine di battuta. Proprio vero: gli ultimi saranno i primi.
Quel terzo posto non glielo toglie proprio nessuno. Dietro New York e Boston, ci sono sempre loro, i Tampa Bay Devil Rays dopo il 6-2 ottenuto ai danni dei Toronto Blue Jays.
Appena arrivato dal triplo A, Chad Mottola esordisce con un fuoricampo ed i Baltimore Orioles affossano 13-4 i Kansas City Royals. A segno anche Miguel Tejada e David Newhan, mentre Javy Lopez chiude a 4 su 4 e 3 punti segnati.

Nella NATIONAL LEAGUE, continua lo show di Jim Thome che ha messo a segno il fuoricampo numero 27 in questo 2004. Non è però bastato ai suoi Philadelphia Phillies, superati per 6-3 in casa dai Montreal Expos grazie a Juan Rivera (che infila la valida vincente con 2 out all’ottavo inning) ed alle lunghe battute di Tony Batista e Brad Wilkerson.
Dopo due settimane di amarezze, finalmente gli Arizona Diamondbacks interrompono la serie di 11 sconfitte con il trionfo sui San Diego Padres per 8-5. Danny Bautista da fuoco alle polveri con un doppio al settimo inning.
Lasciata Kansas City, Carlos Beltran continua a stupire: alla sua quinta partita con gli Houston Astros, ha battuto l’ennesimo, fondamentale fuoricampo con 2 out al nono inning, dando la vittoria esterna alla sua squadra per 3-2 sui Chicago Cubs. Esplosivo anche Craig Bigio con ben due fuoricampo.
Riescono a conservare la leadership della NL West ed il vantaggio sui diretti concorrenti i San Francisco Giants che conquistano un rotondo 7-1 sul diamante dei Los Angeles Dodgers. Barry Bonds scodella un ‘three-run homer” su Nomo, castigando i lanciatori dei Dodgers rei di mandarlo spesso in base gratuitamente ed intenzionalmente. A.J. Pierzynski chiude a 4 su 4.
In trasferta vincono, seppur di misura, anche i Milwaukee Brewers (5-4 sui Colorado Rockies) con una prova magistrale sul mound di Ben Sheets, autore di 8 strike-outs, e Chad Moeller in battuta (3 hits). Ventitreesima salvezza per Dan Kolb.
Un calcistico 2-0 dei Cincinnati Reds sui New York Mets con il contributo determinante sul monte di lancio di Cory Lidle che vince il duello a distanza con Tom Glavine. Sale a 30 il numero complessivo di salvezze di Danny Graves.
Gli Atlanta Braves infliggono un 9-6 in casa ai campioni in carica dei Florida Marlins. J.D. Drew offre spettacolo con 2 homeruns e Sam McConnell ottiene la sua prima vittoria in Major League, nonostante l’interruzione di oltre un’ora per pioggia al secondo inning e dopo 3 ore di attesa prima del play-ball. La gara è terminata alla una e mezza di notte.
Infine, da segnalare il quinto successo di fila dei Pittsburgh Pirates, 6-5 sui St. Louis Cardinals con il pinch-hitter Bobby Hill che batte valido nell'inning conclusivo facendo entrare il punto vincente.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.