T&A per la bandiera. L'Italeri con un occhio a domani

San Marino conquista la prima vittoria del torneo in una partita senza obiettivi. Ma piacevole e ben giocata

L’esordio di Sky Sport 1 nel baseball extra-MLB (due ore di sintesi in onda sabato alle 15,45, seguite poi dalla finalissima domenica alle 17), con Elio e Faso a supportare il lavoro di Pietro Colnago, rischiava di non essere dei migliori, visto che il ‘derby” della Coppa Campioni fra Italeri e T&A San Marino è stato partita ininfluente ai fini della classifica, con entrambe le squadre già rispettivamente al primo e all’ultimo posto del Gruppo 2.
Entrambe le formazioni, invece, hanno onorato il loro impegno, mettendo in campo gioco vero. I partenti sono Betto e Scarcella, con Mazzotti che, rispetto alla formazione-tipo, schiera Landuzzi a ricevere, Antigua designato e Fontana esterno destro, mentre Bindi parte con Bello a sinistra e Paganucci dietro il piatto.
Passano per primi in vantaggio i padroni di casa (anche se ‘squadra in trasferta” in questa partita) della T&A: al terzo Bautista apre conquistando la base per ball e segna sul doppio di McNamara, il quale arriva in terza sulla battuta di Finetti su Dallospedale e a casa per la volata di Rovinelli.
I titani allungano ancora nella ripresa successiva, con Colicchio autore di un solo homer al centro.
Al sesto Mazzotti opera diversi cambi: scende Solano, sostituito all’interbase da Pantaleoni, scende anche Sheldon e Fontana si porta a difendere il sacchetto di terza, con Urueta che lo sostituisce a destra, il nuovo esterno sinistro, al posto di Frignani, è Breveglieri. L’Italeri riempie le basi, con Landuzzi, Urueta e Rigoli, ma Scarcella riesce a uscire dalla pericolosa situazione: Dallospedale va al volo da Paganucci in foul, Liverziani batte sui piedi dello stesso lanciatore, che elimina Landuzzi a casa, e Pantaleoni è eliminato direttamente dal prima base Rovinelli.
Nella settima ripresa Milano sostituisce Betto e anche Bindi cambia un po’ la difesa: Bissa va all’interbase, Finetti si porta in seconda e il nuovo esterno centro è Lonfernini, entrato a sostituire Bautista.
All’ottavo è Corradini a salire sul monte per la Fortitudo, con Mazzotti che centellina il bullpen in vista delle due cruciali giornate che attendono i bolognesi.
Anche Scarcella chiude la sua partita, sostituito da Nyari. Rigoli centra un triplo, ma senza esiti.
Con Deligia nuovo catcher, tocca a Fabio Frignani lanciare il nono per Bologna, mentre San Marino manda Mangieri a chiudere l’incontro.
Breveglieri apre l’ultimo attacco con un singolo e arriva in terza su valida di Urueta. La volata di sacrificio di Fontana porta il primo punto biancoblu.
Finisce 1-3, con la T&A che affronterà domani mattina sul diamante di Serravalle il Sant Boi, nel primo incontro del gironcino che decreterà la permanenza o meno nella ‘Pool A” della Coppa.


15 giugno
Neptunus (NED) – Trnava (SVK) 16 – 3 al 7º
Mr. Cocker (NED) – Italeri (ITA) 0 – 1
Draci Brno (CZE) – Sant Boi (ESP) 6 – 3
Padernborn (GER) – San Marino (SMR) 7 – 4

16 giugno
Italeri (ITA) – Paderborn (GER) 8 – 2
Trnava (SVK) – Draci Brno (CZE) 3 – 19 al 7º
Sant Boi (ESP) – Neptunus (NED) 0 – 14 al 7º
San Marino (SMR) – Mr. Cocker (NED) 1 – 8

17 giugno
Neptunus (NED) – Draci Brno (CZE) 2 – 0
Sant Boi (ESP) – Trnava (SVK) 5 – 1
Padernborn (GER) – Mr. Cocker (NED) 3 – 4
Italeri (ITA) – San Marino (SMR) 1 – 3

Classifica vinte-perse
Gruppo 1
Door Neptunus (NED) 3-0; Draci Brno (CZE) 2-1; Sant Boi (ESP) 1-2; STU Trnava (SVK) 0-3
Gruppo 2
Italeri Bologna (ITA) 2-1; Mr. Cocker HCAW (NED) 2-1; Paderborn (GER) 1-2; T&A San Marino (SMR) 1-2;

Informazioni su Marco Landi 136 Articoli
Nato a Bologna nel 1965, è sposato con Barbara e papà di Riccardo (31/12/96, batte destro e tira mancino) e lavora da sempre nell'ambito della comunicazione.Dal 1993 al 2004 alla Master Key Bologna, agenzia di consulenza in comunicazione, con competenze specifiche inerenti l'area below-the-line, sponsoring e sales promotion in particolare, e i servizi per l'ufficio stampa.Nel 1991-92 è Coordinatore responsabile della Lega Baseball Serie A, di cui gestisce l'attivita di back office e di comunicazione.Dal 1988 al 1991 è Responsabile marketing e comunicazione della Fortitudo Baseball è stato membro del C.O.L. Bologna per i Mondiali di Baseball Italia '88.In questi anni svolge il lavoro di coordinamento nella redazione dei periodici Fuoricampo e Baseball Magazine.Nel 2002 rientra in Fortitudo e dal 2004 è marketing professional per la Federazione Italiana Baseball Softball. Lettore onnivoro, predilige tematiche di aggiornamento per la propria professionalita, ama il fantasy e colleziona fumetti.Ascolta hard rock in tutte le sue forme.Tenta disperatamente, con il poco tempo a disposizione, di abbassare il suo handicap di golfista, ma questa e un'altra storia...

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.