Il clou è a Parma

La Ceci & Negri riceve la Fiume Modena, la più vicina delle inseguitrici. Qualche rischio per Nettuno a Paternò. Turno apparentemente tranquillo per Grosseto e Rimini

Con San Marino e Bologna che posticipano al 23 e 24 luglio la loro sfida a causa dell'impegno di Coppa, il 'big match' della prima di ritorno è inequivocabilmente la sfida di Parma tra Ceci & Negri e Fiume Costruzioni Modena, non a caso scelto da Baseball.it come Play by Play della settimana e dalle telecamere della Global TV come Game of the Week.
Si tratta soprattutto di una sfida che potrebbe togliere parecchio interesse alle prossime settimane, dovesse imporsi in 2 o 3 gare Parma.
A quel punto il vantaggio della squadra di Catanoso sulla quinta si farebbe più cospicuo (almeno 6 gare) di quanto non sia già e probabilmente metterebbe al riparo il Ceci & Negri anche da un calendario che porterà i ducali a misurarsi con Grosseto e Rimini in trasferta, Bologna e Nettuno in casa prima della pausa per le Olimpiadi.

Insisto sull'argomento perché la lotta per il terzo e per il quarto posto sembra in linea di massima il tema di maggior interesse, tra quelli che ci accompagneranno da qui alla 'post season'.
Non chiedetemi perché, ma ho la sensazione che da questa lotta non vada ancora escluso il Rimini, almeno fino alle sfide interne con il Parma del 9 e 10 luglio. Così come trovo sbagliato dare per scontata la qualificazione di una Danesi Nettuno che batte a 240. Anche in questo caso le sfide di Parma del 2 e 3 agosto e il turno del 27 e 28 agosto, che segnerà la ripresa del campionato con il Nettuno che ospiterà il Rimini, saranno indicative.
A proposito della quinta di ritorno di fine estate, ci dirà anche chi sarà la prima classificata e vincitrice della Coppa Italia, visto che la Prink viaggerà fino a Bologna.

Tornando a questo week end, lo prevedo 'sonnacchioso'.
La Telemarket Rimini va in trasferta a Rho per affrontare un Saim Rajo Ambrosiano ridotto ai minimi termini (mancheranno Stefani e Gasparri infortunati, Brown (3 gare), Jaen e Munoz (2) squalificati).
La capolista Prink misura la febbre ad una Elettron Anzio rabbiosa per non aver ancora digerito la sconfitta con Parma al sedicesimo di sabato scorso, ma che sulla carta non ha certo un line up (media battuta 209) in grado di far paura ai vari Navarro, De Santis e Rollandini.
Meno tranquillo appare il viaggio in Sicilia della Danesi Nettuno, che (soliti orari sfalsati) se la vede contro una Città dei Normanni sempre corta in pedana (e con Franklyn Torres e Pezzullo obbiettivamente sotto stress) ma capace di giocare baseball di qualità.

Il Play by Play di questa settimana

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.